Putroppo non sono riuscito a farlo prima… il tempo non me lo ha permesso, però prometto d’ora in avanti che cercherò di regalarvi la review di tutti gli eventi della All Elite Wrestling, perchè ve li meritate e perchè amate follemente EMG.

WELCOME TO THE WTW REVIEW – AEW FULL GEAR

PROUD -N- POWERFUL def. THE YOUNG BUCKS @ 21:00 via pin 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-4.png

Incontro lungo che era sorretto da una doppia faida, quella tra le rispettive stable ed una personale che vedeva coinvolti anche i Rock ‘n’ Roll Express amici dei Bucks. L’incontro è iniziato in modo curioso con i PnP vittime di un arbitraggio discutibile (alcuni tag sono stati missati dall’uomo con la camicetta a strisce come se i Bucks fossero gli heel della contesa), ma è continuato in modo più coerente con i ruoli dei tag. Incontro piuttosto solido al quale è mancata quella matrice “del personale” che avrebbe dovuto essere il fulcro della storia raccontata, nel quale, comunque, un infortunio alla gamba destra di Nick, ben venduto, è risultato determinante. Cosa che viene ancora più evidenziata dal fatto che mi aspettavo (e probabilmente non solo io) che i RNRE venissero coinvolti nel match, visto anche il background di questa contesa, cosa che è avvenuta solo nel post. Nel complesso incontro godibile, che sottolinea il potenziale della categoria di tag della federazione.

HANGMAN PAGE def. PAC @18:50 via pin 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-3.png

Incontro fisico e lento, almeno fino alle parti finali, che però ha il pregio di rimanere sempre in linea con i character di entrambi gli atleti e nel complesso appassionare. La cosa sulla quale si può discutere è sulla scelta del vincitore. Da un lato avevamo Page, in cerca di vendetta dopo i continui assalti del rivale durante le puntate di Dynamite, dall’altro avevamo Pac che reclamava un’opportunità titolata, vista la sua “imbattibilità”. Se rimaniamo aggrappati alla storyline, la persona giusta che avrebbe dovuto vincere, avrebbe dovuto essere Pac. Una sconfitta per Page, non avrebbe modificato il suo status, cosa che non si può dire per il lottatore irlandese. L’idea che mi sono fatto su questo incontro è stato quello di un’occasione persa per poter portare un altro nome a livello di possibile main eventer. In poche parole si è preferito fare una scelta conservativa. Ora sono curioso di vedere quale sarà il ruolo futuro di Pac, perchè quello di Adam Page sembra piuttosto evidente.

“THE CHAIRMAN” SHAWN SPEARS def. JOY JANELA @ 11:44 via pin 2.3 out of 5 stars (2,3 / 5)

La vittoria di Spears è stata logica, anche nel modo in cui è venuta e probabilmente è stata la cosa migliore del match. L’incontro, infatti, è stato sufficiente ma nulla di più, grazie soprattutto allo sconfitto che è riuscito a mantenere godibile nella contesa. Interessante come al commento si continui a ribadire il fatto che Janela voglia dimostrare di saper lottare anche incontri di wrestling puro e non solo match hardcore… intorno a questo si può costruire un’eccellente storyline nel prossimo futuro. In definitiva abbiamo assistito al classico incontro dove l’heel di turno sconfigge in modo sporco, il worker face. Personalmente mi aspettavo qualcosina in più.

AEW WORLD TAG TEAM CHAMPIONSHIP

SCU def. THE LUCHA BROS e PRIVATE PARTY @ 13:00 via pin 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Che sarebbe stato uno spot fest, lo si sapeva. Che i Private Party erano stati inseriti nell’incontro titolato lo si poteva immaginare. Quindi cosa scrivere di questo incontro? Semplice poco. Ha avuto un inizio con tanti piccoli errorini e poco a poco è cresciuto senza mai però elevarsi a livelli interessanti. Badate bene, gli incontri brutti sono differenti, ma questo non è stato in grado di fare “quel salto di qualità” ed in generale è rimasto al di sotto delle aspettative. La cosa più positiva è stato il ritorno di Christopher Daniels. La faida tra SCU e The Lucha Brothers continua.

AEW WOMEN’S WORLD CHAMPIONSHIP

RIHO def. EMI SAKURA @ 13:25 via pin 3 out of 5 stars (3 / 5)

Allieva contro Maestra/Allenatrice. La ventiduenne ed imbattuta in incontri singoli Rhio contro la quarantatrenne esperta Sakura. Incontro che non ha bisogno di altro per entrare nel suo contesto… nella sua storyline. Si è notata questa “dicotomia”? In alcuni momenti si, in alcuni momenti meno sul profilo del lottato, mentre su quello prettamente dello storytelling espressivo, molto poco e sarebbe stato un plus importante. Detto ciò, l’incontro è stato gradevole, nonostante una serie di piccole sbavature nelle parti finali, anche da parte dell’arbitro. L’impressione che ho avuto è che si sarebbe, però, potuto fare di più. Chi sarà la prossima rivale della campionessa? Alcuni indizi portano a pensare ad Awesome Kong… vedremo.

AEW WORLD CHAMPIONSHIP

CODY vs JERICHO @ 29:35 via towel thrown 4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-7.png

Partiamo dalla stipulazione: Se Cody perde, non chiederà più un’opportunità titolata. Proseguiamo con il regolamento. L’incontro aveva un tempo limite di 60 minuti e nel caso di parità il vincitore sarebbe stato scelto da una giuria di tre leggende del ring: Dean Malenko, Arn Anderson e The Great Muta. Doveva essere una guerra… personale e dopo nemmeno 5 minuti di incontri, una brutta caduta Cody, cambia l’inerzia dell’incontro (durante un “Sucide Dive” sopra la terza corda, cade male sulla rampa d’acciaio procurandosi un profondo taglio sopra l’arcata sopraccigliare)… il wrestling è anche questo. Come stato il match? A EMG è piaciuto molto perchè è stato fatto il massimo di quello che si poteva fare ed è riuscito a trascinare ed appassionare la folla, che è poi quello che si chiede ad un match di wrestling. Il finale? Ne ho parlato con alcune persone prima dell’evento e se c’era una cosa che mi aspettavo era il turn di MJF su Cody, per cui non è una cosa che mi ha particolarmente turbato, però, si, che ora voglio delle spiegazioni logiche sul perchè questo tipo di tradimento. Parliamoci chiaro, ora Cody non potrebbe più chiedere un incontro titolato perchè è uscito sconfitto… ma ha perso perchè qualcun altro ha scelto per lui, quello stesso qualcun altro che gli ha voltato le spalle a fine match… vedremo. Un ultima considerazione obiettiva… può non piacere, ma bisogna anche riconoscere il grande lavoro e gli ottimi match che Cody sta presentando in AEW, anni luci rispetto a quelli precedenti nelle altre federazioni.

UNSANCTIONED LIGHTS OUT MATCH

JON MOXLEY def. KENNY OMEGA @ 38:50 via pin 4 out of 5 stars (4 / 5)

Parto con il ragionamento finale… ora spero che per un po di tempo questo tipo di incontro venga messo un po da parte per non inflazionarlo. Diciamolo subito… è un match assolutamente da vedere che ha avuto la sua buona dose di “unsanctioned”… sono stati infatti usati vari oggetti contundenti che hanno fatto rimanere l’incontro al confine dell’hardcore senza mai sfociare nel death ed i due lottatori hanno dato veramente tutto sul ring, anche se personalmente lo avrei preferito un pochino più corto. Lo storytelling è stato buono e alla fine c’è stata veramente tanta incertezza su chi avrebbe prevalso tra i due anche se credo che abbia vinto la persona giusta. La cosa positiva è che i due lottatori escono enormemente rafforzati da questa contesa, cosa molto complicata da fa accadere nel mondo del wrestling.

PPV RATE 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)