WTW REVIEW: GCW JOEY JANELA’S SPRING BREAK 2

Abbiamo appena archiviato il cosiddetto WrestleMania Week-End.  E, per poterci ancora leccare i baffi, andiamo a rivivere assieme uno degli eventi Indy più attesi del suddetto Week-End. Benvenuti alla Review di Joey Janela’s Spring Break 2 


Six Way Match

Eli Everfly batte DJ Z, Gringo Loco, Kyle The Beast, Teddy Hart e Tony Deppen @ 11:05

Chi di voi ha mai giocato a Total Extreme Wrestling? Ecco, avete presente quando dovete far riscaldare il pubblico per il resto dello show e mettete in piedi un match da 4-6 uomini pieno di spot, solo per il suddetto motivo? Ecco, benvenuti all’opener di JJSB2. Tornando seri, match che vede molti spot veloci e che non lasciano prendere fiato, con un Teddy Hart che apre ufficialmente la sua “Neckbreaker City” (Bitch). Eli Everfly va a concludere il match con una…Piledriver? Si, era una Piledriver di qualche tipo, anche se non diciamolo a nessuno della Louisiana, per favore. Ottimo Opener che già fa capire come sarà la serata.

(2,5 / 5)


Singles Match 

Matt Riddle batte James Ellsworth @ 3:37

Poco e niente da dire. Riddle che veniva da ben 5 match in due giorni, prima di questo incontro, ha ovviamente dominato e stravinto il match, senza troppi giri. Ricordo che Ellsworth, durante l’evento della Beyond Wrestling ha attaccato Riddle, creando un poco di storyline per questo match. Come detto, non c’è molto da dire. Spot del match: James Ellsworth evita una ginocchiata, ricordandosi di non avere un mento. Questo uomo è un mito.

SENZA VOTO


Singles Match 

PCO batte WALTER @ 18:27

Riprendo di nuovo un esempio videoludico: Avete presente quando giocate ad un gioco della serie WWE 2K, e create un dream match fra un wrestler degli anni ’80/90 e uno del roster attuale. Solo che vi girate, e modificate il move-set del wrestler del passato mettendo delle cose che non ha mai fatto nella sua carriera. Ecco, benvenuti a PCO vs WALTER, che per me rimane il match del fine settimana. Partiamo dal principio, facendo un mini riassunto: Il match è partito abbastanza calmo, con WALTER che ha preso il controllo da subito, con le sue power move e le sue chop. PCO prende confidenza, e fa un Moonsault dalla terza corda verso il fuori ring, solo che nel processo sbatte di violenza il cranio nell’apron ring.
Bene, qua avviene, la digievoluzione di PCO. Durante che il nostro buon WALTER prova ad uccidere di chop il nostro 50enne preferito, PCO riprende il controllo e attacca con una varietà di mosse che ha dell’incredibile, mettendo come ciliegina sulla torta un Split Legged Moonsault, che nemmeno RVD.
Tutto questo condito da una dose di chop che lascia il petto di PCO in questo statoVince PCO meritatamente, in un match pazzesco ed incredibile. E fottetevi, 5 stelle meritate!

(5 / 5)


GCW Title Match

Nick Gage batte Penta El Zero M @ 9:27

…Ed eccoci arrivati alla vera delusione di questo JJSB2. Match molto, fin troppo, modesto, con i due che si lanciano in qualche spot Hardcore ma non riescono a regalare al pubblico il vero sussulto, visto i due “mostri” che si sfidano. Gage molto nervoso e poco concreto. Dobbiamo, però, sottolineare come questo match è stato frenato anche dalle severissime regole in Louisiana, dove molti oggetti sono proibiti per l’utilizzo in-ring. Peccato. Perla del match, Gage che sclera a fine match. Vince Gage che porta a casa il titolo in un clima molto spento.

(1,5 / 5)


Singles Match

David Starr batte Mike Quackenbush @ 11:35

Il match che non c’entra niente con il “tema” della serata. Due atleti che cercano (e trovano) la perla di tecnica. Un grandissimo rispetto fra i due, che trasuda nella storia che raccontano. Vince Starr fra ma gli applausi per Quackenbush, che combatte poco e niente, ma è sempre in grandissima forma. Secondo miglior match della serata.

(3 / 5)


Clusterfuck Battle Royal

The Invisible Man batte Aero Boy, Alabama Doink, Bryan Idol, Chris Dickinson, Crazy Boy, Curt Stallion, Dan Severn, Ethan Page, Facade (w/Dani), Grado, Joe Gacy, Kikutaro, Markus Crane, Session Moth Martina, Maxwell Jacob Friedman, Mikey Whipwreck, Nate Webb, Orange Cassidy, Rickey Shane Page, Rory Gulak, Swoggle e Wheeler YUTA @ 40:00

Con il sennò di poi, posso confermare che questo è il match più pazzo che si sia mai visto. E aggiungo, che non so nemmeno descriverlo. Ci provo comunque! Partiamo dal principio che le regole sono che si può essere eliminati da pin, sottomissione, se buttati fuori dalla terza corda o se si muore. Letteralmente morire. E se si viene eliminati, vieni buttato fuori dall’arena.
Quindi, una sottospecie di Royal Rumble, insomma, dove quello che conta non è la tecnica, il dramma o il storytelling, ma l’essere cazzoni. Fra Kikutaro, Doink, Chris Dickinson che esce con la theme di Hulk Hogan, Martina che tira fuori Mr. Condom, Orange Cassidy che è Orange Cassidy. Ah, dimenticavo l’eliminazione più bella della storia: Jimmy Lloyd che fa una Piledriver all’uomo invisibile (no, non è una gimmick, è letteralmente l’uomo invisibile) e viene eliminato dalla Louisiana Boxing & Wrestling Commission che lo fa buttare fuori dall’arena, eliminandolo dal match.
Mi vengono in mente altri spot comedy, ma non ve li voglio spoilerare, perché è obbligo andare a vedere una perla del genere. Vince l’uomo invisibile con un roll-up, e il pubblico letteralmente va in visibilio.

ANCHE IL VOTO E’ INVISIBILE


Main Event Single Match

Joey Janela batte The Great Sasuke @ 25:00

Un Main Event molto atteso e molto particolare. Janela che va contro un Sasuke oramai non più giovanissimo fa presa sul pubblico, e il match non delude le aspettative. Diversi spot violenti, con il match che riceve un discreto overbooking, che in questi casi è giusto. Sasuke mette letteralmente il suo corpo in gioco, usando diversi tavoli o barre di legno, cercando di mandare KO Joey Janela il prima possibile. Match un poco lento, ma merita una visione discreta. Janela che ringrazia, a fine match Sasuke, che riceve una standing ovation che chiude lo show nel migliore dei modi.

(3 / 5)


PPV RATE  (4 / 5)

Mettiamola così, se si vuole vedere uno show con del wrestling preso sul “serio”, potete quasi evitare questo show. Se volete farvi una bella birra e fredda, farvi due risate e vedere qualche petto diventare nero, potete godere di questo spettacolo.
Personalmente ho apprezzato quasi tutti i match, trovando piacevole le 3 ore e mezza di show. Ottimi momenti comedy, come ottimi momenti di puro wrestling, che lasciano il palato soddisfatto.
Il mio consiglio è quello di recuperarlo, se amate il wrestling cazzone oltre a quello serio, perché non ve pentirete.


Proprio su questo, potete recuperare l’evento a questo link. Il costo è di 15 Euro che potete, però, “recuperare” iscrivendovi al sito FITE dall’app, attraverso questo invito che vi darà 15 crediti gratuiti. L’iscrizione e l’acquisto del PPV devono essere fatti dall’app, però poi l’evento stesso è visualizzabile tranquillamente dal pc.

Con questo, vi saluto! Alla prossima!

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com