WTW REVIEW: IMPACT/NGW The Uncivil War

Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo dell’evento svolto in congiunta tra Impact Wrestling e la New Generation Wrestling The Uncivil War“, l’evento si è svolto nella serata italiana del 19 agosto a Knoxville. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Menace & AR Fox def. Matt Sydal & Rich Swann 

Nell’opener un tag team match, dove si sono affrontati in coppia Matt Sydal e Swann contro Menace e AR Fox. I primi due sono due dei nomi più importanti di Impact, AR Fox lo conosco dato che l’ho visto combattere anche in Evolve, ma Menace per me è totalmente un foglio in bianco e in questo match mi ha fatto una buona impressione dato che ha mostrato tecnica e potenza, un connubio spesso difficile da trovare. Piacevole da seguire come incontro e una sorpresa molto positiva il tag team della NGW. Hanno vinto a sorpresa ma sul ring hanno decisamente meritato.

(3,3 / 5)

Trevor Lee def. Myron Reed

Anche qui c’era da una parte un wrestler che i fan di Impact conoscono bene, Trevor Lee, mentre il suo avversario era per me uno sconosciuto totale mai sentito nominare prima. Myron Reed è stato sorprendente in molte delle fasi del match e ha fatto vedere una bella tecnica sia in mosse sul ring che in fase di volo, un wrestler a tutto tondo. Si sono ben alternate le fasi al comando dello stesso match e entrambi hanno fatto vedere cose molto interessanti. Nel finale ha preso il via Trevor Lee che ha portato a casa la vittoria finale dopo una bella serie di mosse.

(3 / 5)

Nicole Pain def. Su Yung

Un match tutto al femminile, la campionessa delle Knockouts Su Yung ha affrontato una degli idoli locali Nicole Pain. Incontro decisamente interessante e ben costruito da entrambe le wrestler. Come minutaggio poteva essere maggiore ma sono state brave a concentrare tutto quello che serviva nel tempo che è stato a loro concesso. Su Yung ha fatto vedere la sua classica bravura mentre Pain è stata tutta una novità per me, ma il livello che ha raggiunto mi fa pensare che sarebbe pronta già per lottare anche a Impact. Brave a entrambe non glielo toglie nessuno, Pain con la sua vittoria è stata fenomenale.

(2,8 / 5)

Eli Drake def. Joey Ryan 

Qui c’era solo che l’imbarazzo della scelta, Eli Drake e Joey Ryan sono due nomi molto conosciuti e che hanno una grandissima abilità al microfono e come “showman”. Il loro promo prima del match è stato veramente divertente e posato per l’occasione, ma non c’era dubbi sulla cosa, sono una certezza loro due. Il lottato sul ring è stato di livello molto buono e anche se ci sono stati diversi intervalli “comedy” è venuto fuori un bel match scorrevole. La vittoria finale di  Eli è stata coerente con quello visto sul ring.

(3,3 / 5)

 Lynch Mob def. War Kings

I Lynch Mob sono i campioni di coppia della NGW, i migliori della categoria della stessa compagnia, i War Kings uno dei più importanti tag team delle Indy formato da Crimson (conoscenza di molti lettori, almeno spero) e Jax Dane. Lo scontro è stato importante e non si sono risparmiati a tirare fuori dei colpi molto potenti, non mi sarei aspettato diversamente dato che erano tutti big man quelli sul ring. Alla fine il risultato è stato comunque buono e se devo essere sincero mi aspettavo anche qualcosa di meno. La vittoria finale dei Lynch Mob è stata un po’ contestata dai loro avversari ma l’arbitro è stato inflessibile.

(2,8 / 5)

Lenny Stratton def. Eddie Edwards

Un incontro bello e intenso, Stratton era uno di quelli che non conoscevo in nessun modo ma mi ha fatto una gran bella impressione e conferma il tanto talento che può avere questa federazione del Tennessee. Anche qui si sono alternate fasi del match dove entrambi hanno avuto la meglio, ma credo che la cosa migliore sia stato il finale dove Edwards sembrava in pieno controllo e Stratton ha però invertito l’andazzo es è stato bravo a portare la cosa nelle sue mani, una vittoria meritata.

(3,3 / 5)

Moose def. Hoodrich 

Di nuovo due big man sul ring, Moose non ha bisogno di presentazioni per i fan della ROH e Impact mentre il suo avversario Hoodrich rientra tra i wrestler che ho conosciuto vedendo lo show. Ha anche lui confermato la grande “tecnica” che questa federazione può dare, lottando alla pari con un wrestler molto più titolato e esperto di lui come Moose. Certamente non è mancata l’intensità del lottato, l’interferenza poi ai danni di Moose ha dato un nuovo aiuto alla formazione in crescita del match, lo stesso manager di Hoodrick ha avuto una parte fondamentale. Moose però è stato bravo a restare concentrato e portare a casa la vittoria.

(3,5 / 5)

Sami Callihan def. Matt Cross 

Il main event dello show, un livello bello e molto intenso. Due wrestler molto conosciuti si sono sfidati per questo incontro, Matt Cross è conosciuto principalmente come Son of Havoc, mentre Sami Callihan è sempre Sami cioè uno dei più importanti brawler del wrestling per il momento. Hanno lottato senza paura e con grande tenacia, il risultato è stato quello di vedere un incontro veramente importante e di livello. Sami Callihan da vero heel ha sfruttato una mossa “illegale” per aiutarsi a concludere il match a suo favore, ma ci sta tutto essendo nelle sue corde.

(4 / 5)

PPV RATE

Si sono incrociate due federazione, una più famosa come Impact e una meno conosciuta come la New Generation Wrestling. Sono scaturiti fuori ottimi incontri e alcuni wrestler della federazione locale mi hanno colpito sinceramente. Il main event è stata la ciliegina sulla torta che ha fatto vedere il possibile grande valore del wrestling Indy e di chi ci lotta. In generale l’evento si merita un applauso generale per quello che sono riusciti a fare sul ring.

(3,3 / 5)

 

 

 

 

 

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com