Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di Impact Wrestling Bound for Glory 2020, l’evento si è svolto nella nottata italiana agli Skyway Studios di Nashville nel Tennessee. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

The Deaners def. The Rascalz via Pinfall

L’unico matche del Pre Show del ppv, un incontro annunciato solamente nella giornata di ieri e quindi una storyline dietro. I The Deaners hanno affrontato i The Rascalz. Un match che ha avuto un buon lottato e un discreto minutaggio. Come inizio è stato decisamente buono. La prova convincente di Dez e Wentz non è bastata però per portare a casa la vittoria. I Deaners, invece, nonostante una costanza da rivedere sono stati più concreti e hanno conquistato la vittoria finale. Un buon match per iniziare.

3 out of 5 stars (3 / 5)

6 Way Scramble X Division Championship Match: Rohit Raju (c) def. Willie Mack, Chris Bey, Trey Miguel, Jordynne Grace & TJP via Pinfall

Su questo incontro, il primo del main show, mi ero già espresso a favore nella preview. Ben sei contendenti per l’ X Division Championship in un solo incontro. Ci voleva poco per tirare fuori un ottimo match. Ognuno ha fatto ciò che doveva alla perfezione, Jordynne è stata molto importante con le sue mosse. Tanta intensità e spettacolo a livello tecnico. Se devo essere sincero ho veramente apprezzato questo incontro dall’inizio alla fine. Rohit è stata “maltrattato” da tutti i suoi sfidanti seppur abbia provato a fuggire. Willie Mack è stato tra i mattatori dell’incontro, una vera “furia”. Rohit però da buon approfittatore nella fase finale ha lanciato Jordynne contro due suoi sfidanti e quando TJP è andata a segno con il volo dalla terza corda su Trey lo ha buttato fuori dal ring e gli ha rubato la vittoria finale. Si è confermato X Division Champion.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Call Your Shot Gauntlet Match: Rhino def. Tenille Dashwood, Tommy Dreamer, Brian Myers, Cody Deaner, Johnny Swinger, Hernandez, Cousin Jake, Alisha Edwards, Heath Slater, Larry D, Acey Romero, Daivari, Crazzy Steve, Havok, Swoggle, Kiera Hogan, Sami Callihan, James Storm & Adam Thornstowe

L’unico match dove mancavano diversi nomi, non annunciati prima dell’inizio dello stesso. Il primo a salire sul ring è stato Rhino, seguito dall’ex WWE Daivari, Larry D, Crazzy Steve e Acey Romero. Al momento dell’ingresso di Tenille Dashwood ancora non c’era stata nessuna eliminazione. A ruota poi sono entrati Havok e Brian Myers. Il successivo è stato una sorpresa, il ritorno di Swoggle, che ha fatto la prima eliminazione con Daivari. Subito però il suo amico Myers, a tradimento, lo ha eliminato. Anche Alisha ha raggiunto il ring dopo Tommy Dreamer. Entrambi però sono stati eliminati da Myers. Kiera dopo il suo arrivo ha eliminato Tenille. Quindi nella contesa sono arrivati anche Taya Valkyrie e Fallah Bahh. Havok ha eliminato Tasha e gli XXXL hanno escluso Taya. Poi un altro grande ritorno del passato di Impact, James Storm. La sua prima vittima è stata Larry D. A salire poi sul ring sono stati i Reno Scum. Il successivo è stato l’alleato di Rhino, Heath, che ha eliminato Romero e Myers. Quindi sul ring è salito un altro big del roster, Sami Callihan, poi infine Hernandez. Gli ultimi a rimanere sul ring sono stati Rhino e Sami. Proprio il primo, entrato con il numero uno nella contesa, ha trovato la vittoria.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Moose def. EC3

La resa dei conti tra ECIII e Moose in una location addobbata in maniera molto rudimentale, un ring basilare e senza protezione, un pavimento di cemento e delle cose poggiate a caso a lato della stanza. E’ stato un match cosiddetto cinematografico, la moda del momento, ma alla fine è stata una scelta appropriata. Un match senza regole, una battaglia senza esclusione. La violenza ha fatto da padrona sulla tecnica. Per i due non sono mancati dei flashback del loro passato, soprattutto per EC3. La vittoria finale è stata di Moose. Una grande scelta da parte della federazione.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Ken Shamrock def. Eddie Edwards via Submission

Un match nato da una faida che inizialmente era da Eddie e Sami Callihan. Nelle ultime puntate Eddie si è trovato contro di se la scelta dell’ hacker, il nuovo Impact Hall of Famer Ken Shamrock. Innanzitutto voglio fare i complimenti a Ken per la sua introduzione nella Hall of Fame, un grande traguardo. Un incontro con una buonissima intensità fin dall’inizio nonostante la velocità non elevata. Non potevo aspettarmi di più conoscendo i due contendenti. Ken ha messo in difficoltà il suo avversario per quasi tutto l’incontro ma Eddie a tratti ha trovato delle buone reazioni. Nella parte finale del match Eddie era a un passo dal far cedere Shamrock ma Sami, all’angolo di Ken, ha spento le luci dell’arena e questa distrazione è costata cara a Edwards. Ken lo ha bloccato nella sua presa alla caviglia e Eddie dopo aver provato a resistere non ha potuto far altro che cedere.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Impact World Tag Team Championship Fatal 4 Way Match: The North def. Ace Austin & Madman Fulton, The Motor City Machine Guns (c) & The Good Brothers via Pinfall

L’incontro a ben quattro team valevole per i titoli di coppia del roster, i The Motor City Machine Guns hanno messo in palio i loro Impact World Tag Team Championship contro i The Good Brothers, i The North e il team composto da Madman Fulton & Ace Austin. Già all’inizio i MCMG hanno subito una defezione importante dato che i The North hanno messo fuori gioco il tag team partner di Sabin. Tra i team che hanno fatto bene nella prima parte del match ci sono i Good Brothers e Ace Austin & Madman Fulton. I The North hanno scelto una strategia molto attendista. Poi nella parte centrale sono finalmente entrati in azione contro Sabin. In generale è stato un match pieno di azione e senza un attimo di pausa. Proprio i The North nel finale hanno trovato la vittoria riconquistando così per la seconda volta le cinture.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Impact Knockouts Championship Match: Su Yung def. Deonna Purrazzo (c) via Pinfall

All’ingresso di Deonna Purrazzo tutto sembrava essere normale, ma quando doveva arrivare la sfidante della campionessa Kylie Rae, al suo posto si è presentata Susie tornata finalmente alla sua vera natura, Su Yung. Un nuovo importante ritorno per Impact. Ho trovato questo match, valevole per il Knockouts Championship, una vera sorpresa per il ppv, lo ho apprezzato molto. Deonna si è ben difesa dalla ritrovata Su Yung grazie alla stoffa della vera campionessa. Su avrebbe anche portato a casa la vittoria se l’arbitro avesse visto il suo schienamento. In un secondo tentativo della sfidante però Deonna non ha potuto nulla e Su Yung è diventata la nuova Knockouts Champion.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Impact World Championship Match: Rich Swan def. Eric Young (c) via Pinfall

Il main event del ppv, Eric Young ha messo in palio il suo Impact World Championship contro Rich Swann. Una faida veramente ben costruita la loro, puntata dopo puntata Young ha provato a mettere fuori gioco lo sfidante cercando di infortunarlo ma non ci è riuscito. Swann ha provato a sfruttare fin dall’inizio la sua grande occasione titolata ma piano piano Young è riuscito a ritrovare il controllo dell’incontro. Entrambi per come hanno lottato avrebbero meritato la vittoria ma nel finale Swann ha trovato finalmente questa vittoria che gli mancava ad Impact, è diventato con grande piacere di tutto il backstage e il resto del roster il nuovo Impact World Champion. Un degno finale di ppv.

4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

PPV RATE

Un grande ppv targato Impact Wrestling, Bound for Glory come al suo solito non delude mai essendo lo show di punta per Impact. Tanti match di livello veramente alto e ben tre nuovi campioni incoronati. Per la federazione inizia decisamente una nuova era con tutti questi nomi incoronati. Mi aspetto molto già a partire dalla prossima puntata settimanale.

4 out of 5 stars (4 / 5)