WTW REVIEW: Impact Wrestling Homecoming

Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di Impact Wrestling Homecoming, l’evento si è svolto nella nottata italiana a Nashville (alla mitica arena storica per la federazione) ed è stato il primo ppv dell’anno per Impact. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Ultimate X Division Championship Match: Rich Swann def. Trey Miguel, Jack Christ & Ethan Page

Un incontro scelto a pennello come opener, la tecnica e la spettacolarità sono state perfetto in questo incontro dove era in palio l’X Division Championship, il titolo ancora vacante. Trovarsi sul ring persone come Rich Swann, Trey Miguel, Jack Christ e Ethan Page non poteva che essere un punto a grande favore per esso. Intensità mai mancata come potevo aspettarmi da un incontro del genere e Page molto vicino a ritornare campione, ma alla fine è stata una sorpresa molto gradita a far mettere termine al macth. Rich Swann ha preso la cintura posta al centro della X di corde e finalmente ha preso quello che si meritava a Impact, un titolo che ha confermato il suo talento e la sua bravura. Speriamo ora che il suo regno venga ben valorizzato. Molto difficile da scalzare tra i migliori match dello show.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Allie & Su Yung def. Kiera Hogan & Jordynne Grace via Pinfall

Incontro di coppia con tanti risvolti interessanti, le coppie erano ben assortite, da una parte Su Yung e la sua nuova alleva Allie era sulla stessa linea d’onda dall’inizio alla fine mentre Kiera Hogan e Jordynne Grace almeno sulla carta un team con tanta tecnica al suo appello. Diciamo che è stato come doveva essere nel corso del suo svolgimento, Allie e Su Yung hanno messo in mezzo il loro terrore mentre le avversarie hanno fatto di loro la spregiudicatezza sul ring. Giustissima e coerente la vittoria del team dark per quanto visto, niente da recriminare e sono d’accordo sul fatto che sia il miglior modo per portare subito al successo questa nuova versione di Allie, a questo giro orientata verso il “male”. Nel post match però credo sia successo la parte più bella di tutto, il ritorno in scena di Rosemary dopo un importante periodo fuori per infortunio. Allie ha trovato subito una nuova rivalità che la può portare ad un altro livello, Rosemary la potrà sicuramente elevare come status.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Falls Count Anywhere Match: Eddie Edwards def. Moose via Pinfall

Una grande costruzione prima del ppv per questo match a speciale stipulazione, Eddie Edwards e Moose si sono affrontati in un Fall Count Anywhere Match a viso aperto e senza paura. Hanno usato tavoli, sedie, Kendo Stick, e una scala per dare una svolta per loro dopo un periodo in cui non hanno mai troppo brillato e ciò ha dato a entrambi un ottimo inizio del nuovo anno. La “violenza” e l’imprevedibilità hanno regnato sul resto delle possibili attenuanti come era prevedibile e a favore di Eddie Edwards c’e stata anche la presenza di Alisha che ha dato una grande mano nella fase decisiva a Eddie, con i suoi ripetuti colpi di Kendo Stick su Moose ha aperto una strada preferenziale per un colpo finale ben assestato del marito. Una bella vittoria per lui, un grande modo per partire nel nuovo anno, ma non posso esimermi da fare i complimenti ugualmente a Moose.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Sami Callihan def. Willie Mack via Pinfall

Io personalmente potevo essere inizialmente un po’ scettico per questo incontro ma ho avuto delle grosse piacevoli sorpreso nel seguirlo live, diciamo che alla fine è stato uno dei migliori. Willie Mack ha messo in ballo uno dei migliori match da quando è a Impact e ha tenuto testa a ben due avversari dato che Dave Christ era spesso devoto a intervenire a favore di Callihan. Quest’ultimo invece ha fatto un match molto pulito e senza sbavature, ci voleva un risultato del genere. E’ stato incerto come incontro per la vittoria finale, ma Callihan ha preso in mano il tutto dopo un intervento fallito di Dave che ha fermato in qualche modo Willie Mack dalla terza corda. Dopo una breve serie di scambi dovuta a quella mossa il Piledriver ha permesso a Callihan di andare allo schienamento vincente. Una prova convinte da parte di entrambi i contendenti.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Monster’s Ball Match: Eli Drake def. Abyss via Pinfall

Monster’s Ball Match, tre parole che fanno sempre bene a tutti i fan di Impact, che Eli Drake c’entrasse poco come dicevano tanti fan della compagnia non rientrava tra le cose alle quali ero più d’accordo (di fatto ha stupito in tanti, almeno credo), e il ritorno sul ring dell’ Hall of Famer Abyss ha reso al meglio delle possibilità. La sua presenza in un match del genere è sempre qualcosa di fantastico. L’intensità è stata molto bella fin dall’inizio dello stesso, le mie aspettative hanno subito trovato conferma. Eli Drake ha giocato benissimo con il suo ruolo di super heel. Non credo che il colpo che ha subito il giovane arbitro al volto fosse stato programmato, si è visto dal fatto dell’aiuto esterno con l’acqua allo stesso. Poi c’e stato un susseguirmi di mosse spettacolari come i tavoli rotti, la chokeslam sulle puntine, e infine a favore di Eli Drake il remo rotto sulla testa di Abyss che gli ha portato la vittoria. Conferma decisiva per lui.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Impact World Tag Team Championship Match: LAX (c) def. Lucha Bros (Pentagon Jr & Fenix) via Pinfall

Uno dei match che più era stato meglio costruito e con una delle faide più interessanti dell’ultimo periodo del 2018 a Impact. I messicani dei Lax hanno messo in palio i loro titoli di coppia contro altri due messicani molto tecnici come Pentagon Jr. e Fenix. Come partenza c’erano tante aspettative almeno da parte mia sopratutto per quello che potevano fare gli sfidanti dato che in ogni match svolto rendano sempre al massimo delle loro abilità. Come poter definire l’inizio del match? Un susseguirsi di mossa rapide e spettacolari da parte di entrambi i team mi sembra la soluzione migliore. Non ho trovato nemmeno una virgola fuori posto e ogni cosa è stata fatta alla perfezione in ogni attimo del match, i quattro sul ring hanno ottenuto una perfezione difficilissima da trovare, veramente impossibile superare la grandissima qualità messa nel lottato da parte loro, un incontro veramente perfetto. La vittoria finale dei campioni, con la difesa titolata, e l’intervento di Konnan per portare rispetto agli sfidanti usciti sconfitti ha fatto si che il tutto finisse con un bel segno di legame tra tutti loro.

4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Impact Knockouts Championship Match: Taya Valkyrie def. 
Tessa Blanchard (c) via Pinfall

Quattro fattori che hanno reso il match importante ancora prima di iniziare, il primo il fatto di avere Gail Kim come special referee, il secondo la campionessa Tessa Blanchard, il terzo la sfidante Taya Valkyrie e infine il titolo in palio, tutti hanno contribuito nel rendere l’incontro nel novero dei migliori. Tessa ha subito fatto capire cosa vuol dire essere la campionessa Knockouts di Impact mentre Taya tutta la voglia di conquistare quella cintura senza paura nel provarci. Ogni mossa è stata fatta molto bene e anche la presenza di Gail Kim ha fatto decisamente la sua parte dato che è stata un arbitro speciale un po’ particolare e non tanto conforme alle regole. Di fatto una mossa fatta da Gail alla campionessa ha dato il via libera alla mossa finale di Taya che poi è andata allo schienamento decisivo. Ora abbiamo quindi una nuova campionessa, un nuovo regno titolato per lei. Complimenti a Tessa per il suo regno appena concluso ma ancora di più alla nuova campionessa.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Impact World Heavyweight Championship Match:  Johnny Impact (c) def. Brian Cage via Pinfall

Il main event del ppv, in palio c’era il titolo di Johnny Impact, il World Heavyweight Championship. Il suo sfidante niente meno che l’ex X Division Champion Brian Cage. E’ stato un match dove la potenza di Cage si è trovata di fronte la grande tecnica del campione, due stili di lotta diversi ma che si sono ben amalgamati in uno solo. La velocità dell’incontro non è stata la migliore del ppv, anzi uno tra i più lenti ed è per questo che non ho dato un voto altissimo seppur mi sia piaciuto molto nel suo complesso, un deciso passo avanti per Cage, un piccolo passo indietro per il campione secondo il mio modesto punto di vista. Nel finale Cage sarebbe diventato il nuovo detentore della cintura se una distrazione portata dai compagni del programma “Survivor” di Impact non avessero fermato l’arbitro. Poi Johnny ha approfittato di una mossa sulle corde esterne e con una specie di Roll Up ha portato a casa uno schienamento decisivo e la difesa titolata. Un ottimo main event per questo ppv. L’attacco a sorpresa nella rampa di Killer Kross ai danni del campione fa capire che c’e già un nuovo sfidante per la cintura.

4 out of 5 stars (4 / 5)

PPV RATE

Un ottimo inizio di anno per Impact Wrestling, il ppv è stato molto buono, direi ottimo. Il livello dei match tenutosi nello stesso può far ben sperare i fan della federazione e chi la segue con grande interesse. Il match tra i Lax e i Lucha Bros è stato un qualcosa di fenomenale, uno dei migliori che ho visto da quando seguo la federazione. I due nuovi campioni incoronati fanno iniziare con un punto a favore di Impact, nuove storie che possono portare a un nuovo livello. Mi aspettavo un pelo di più dal main event, ma in generale è stato un ottimo ppv, meglio di così non poteva iniziare l’anno per Impact.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com