WTW REVIEW: NXT Takeover War Games II

Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di WWE NXT Takeover War Games II, l’evento si è svolto nella nottata italiana a Los Angeles. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Matt Riddle def. Kassius Ohno via Pinfall 

Un incontro che ha aperto lo show, non era stato annunciato in nessun modo dalla wwe per l’evento, ma solo per la prossima puntata di NXT. E’ stato una sorpresa trovare i due wrestler nell’opener di questo Takeover. Non so nemmeno se posso definirlo un match dato che è durato solamente pochi secondi, Matt Riddle ha colpito a freddo subito l’esperto Ohno e lo schienato prontamente. Se è servito per dare maggiore hype alla loro faida la WWE ha fatto un buon lavoro, senno non saprei spiegarmi un incontro tanto veloce.

(2,8 / 5)

NXT Women’s Championship 2 of 3 Falls Match:  Shayna Baszler (c) def. Kairi Sane 2-1 (Shayna via Submission, Kairi via Pinfall, Shayna via Pinfall)

Una faida molto interessante la loro, sono già due eventi (Takeover Brooklyn IV e Evolution) che Shayna Baszler e Kairi Sane si affrontano e si scambiano il favore di diventare le nuove campionesse del roster. Avevo molto hype per questo incontro a mio avviso molto ben costruito, e devo dire di non essere rimasto deluso da quello che ho visto. Kairi Sane ha messo in difficoltà la campionessa in maggior modo, con una tenacia mai vista prima. Shayna al contrario l’ho vista molto a disagio contro la giapponese, non trovava il modo di contrastarla. Prima è passata in vantaggio la campionessa per la sua letale sottomissione, Kairi ha trovato il punto del pareggio con uno schienamento dopo una serie di mosse tutte a suo favore. La presenza delle “amiche ex MMA” di Shayna le ha dato una grossa mano e una leggera distrazione dovuta prima al loro intervento, poi all’arrivo di Dakota Kai ha portato la giapponese nelle grinfie della campionessa che con uno schienamento improvviso ha chiuso con il suo secondo punto e quindi si è confermata NXT Women’s Champion. Ho trovato il minutaggio dato all’incontro giusto e coerente.

(3,8 / 5)

Aleister Black def. Johnny Gargano via Pinfall

Un match nato dopo che con una bella costruzione dei writer di NXT Aleister Black ha subito un attacco all’esterno dell’arena dello show qualche tempo fa, alla fine il misterioso assalitore si è rivelato essere proprio Johnny Gargano che è passato così da Face a Heel. Le motivazioni dei due wrestler per l’incontro erano molte, ognuno voleva dare la sua parte a quello che si sono detti via via durante i vari show settimanali prima di arrivare a questo Takeover. La psicologia ha giocato una parte fondamentale per entrambi. Come intensità di mosse è stato uno dei migliori, Gargano ha dato il meglio di se e i rapidi scambi di colpi sono totalmente nelle sue corde come ha dimostrato nel match. Entrambi hanno tirato fuori uno dei loro miglior match, è stato veramente bello nel seguirlo, e secondo me entrambi si sarebbero meritati la vittoria. Ma Aleister Black nel finale ha fatto tutto ciò che poteva per avere il controllo e dopo due calci volanti sul suo avversario ha portato a casa una bella e convincente vittoria per schienamento.

(4,3 / 5)

NXT Championship Match: Tommaso Ciampa (c) def. Velveteen Dream via Pinfall

Anche questo incontro titolato è stato un ottimo match, Velveteen Dream ha creato tutti i presupposti necessari nelle scorse puntate dello show giallo per rendere il campione più vulnerabile e anche in questo match ha fatto vedere tutte le grandi doti atletiche e tecniche che lo rendono uno dei migliori attualmente del roster. Ciampa si è dovuto difendere con le unghie fin dall’inizio dello stesso dato che lo sfidante lo ha colpito nel suo punto debole, il ginocchio malandato che lo ha danneggiato nel recente passato. Credo che come intensità sia stato leggermente inferiore al precedente incontro ma è stato comunque di un grande livello. Il lavoro da heel svolto da Ciampa è stato un qualcosa di unico, spettacolare, basta pensare che la parte del match l’ha lottata senza una scarpa (cosa che non si vede tutti i giorni). Alla fine il campione ha ripreso in mano la situazione e grazie a una mossa decisa e inaspettata sul suo sfidante ha portato a casa una bella difesa titolata. Resta comunque la maiuscola prova di Velveteen Dream.

(4 / 5)

WarGames Match: Pete Dunne, Ricochet & War Riders (Hanson & Rowe) def. The Undisputed ERA (Adam Cole, Bobby Fish, Kyle O’Reilly & Roderick Strong) via Pinfall

Il match più atteso della serata, quello tipico dell’evento, il War Games Match. Due ring uniti, una gabbia doppia rispetto al solito. Poi i nomi dei tag posti all’interno dei ring era nientemeno che gli Undisputed Era al completo contro Pete Dunne, Ricochet e il duo dei War Riders. C’era tutto per far si che questo main event potesse diventare il miglior match della serata. I due team si sono affrontati a viso aperto, senza paura. I primi due a salire sui ring, Adam Cole e Ricochet hanno subito fatto vedere la voglia di entrambi di portare a casa questo match, due dei migliori wrestler del roster non poteva che portare a questo ottimo inizio. Poi con l’ingresso degli altri membri dei team via via non è stato facile avere delle azioni del tutto fluide, ma alla fine tutto l’insieme si è rivelato in un ottimo match, senza se e ma. Pete Dunne ha restituito quella parità che mancava nel finale al suo team, dato che poco prima era in balia degli Undisputed Era e le loro sedie “personalizzate”. Nel finale invece hanno dominato a grandi linee il team dei face. Ritengo il mega suplex di gruppo dalla cima della gabbia uno degli spot migliori del match, così come il volo di Ricochet sempre dal “top of the cage”.  Meritatissima la vittoria finale di Pete Dunne, Ricochet e i War Riders.

(4,3 / 5)

PPV RATE

Ormai gli show di NXT targati Takeover sono diventati un simbolo di bellezza, di grandi risultati. Certo che non tutti sono stati spettacolari, ma molti hanno raggiunto ottime vette nei risultati. In questo evento credo che non sia stato raggiunto il livello della perfezione, ma è stato sicuramente uno show molto bello e con match di tutto rispetto. In particolare Aleister Black vs Gargano e il WarGames del main event. Trovo che il match valido per l’NXT Championship sia stato un pelo sotto i due precedentemente citati, ma è solo una mia personale convinzione. In generale lo ho trovato un ppv con un grande seguito di fan e dove tutto è filato liscio dall’inizio alla fine. Si continua l’ottima tradizione dei Takeover che sono sempre sinonimo di match di spessore, qualcuno quasi da sogno (non è il caso di oggi però). Ottimo lavoro da parte della WWE, è la strada da seguire per continuare a far piacere il lavoro svolto durante lo show giallo, il roster gestito meglio a mio avviso insieme a 205 Live.

(3,8 / 5)

 

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com