WTW REVIEW: ROH BEST IN THE WORLD 2015

Dopo un periodo di necessarie vacanze, eccomi di ritorno con un nuovo appuntamento delle nostre review. Oggi mi occuperó dell’evento più atteso in casa ROH…quel BITW che sempre nel passato ha saputo regalare emozioni…Cosa sará successo quest’anno?

MARK BRISCOE def DONOVAN DIJAK (8:57)

Gli opener della ROH sono abitualmente match rapidi ma godibili. Dijak vs Briscoe era per me un incognita che si è rivelata alla fine una piacevole sorpresa. Non un match da ricordare ma comunque una contesa più che sufficiente. Il nuovo prospetto di Martini si dimostra acerbo ma dai profili interessanti (di sicuro impatto la body slam oltre le corde) con una discreta atleticità; Mark è un lottatore che da sempre il meglio di se negli incontri a stipulazione speciale, ma che nonostante tutto la pagnotta la porta sempre a casa. Ne esce un match non da ricordare ma comunque una contesa più che sufficiente.

RATE: **

THE DECADE def. ACH & MATT SYDAL  (9:07)

Un classico inizio con il team heel che cerca di rompere il ritmo al tag dei flayer, fa da cornice ad un finale di grande ritmo e con buoni spot. Anche in questo caso non ci troviamo di fronte ad un match da ricordare ma sicuramente più che sufficiente e sulla falsa riga del precedente. Si sono viste delle piccole incertezze ma totalmente giustificabili visto il tipo di lottato interpretato. Un ultima riflessione su ACH il ragazzo è dotato di un talento incredibile, ma continua a non convincermi dal punto di vista del carisma…sembra di trovarsi un’altra volta di fronte a quei fenomeni incompleti che difficilmente riusciranno ad emergere ed imporsi nei palconscenici più importanti. Spero che il tempo mi dia torto.

RATE: **

DALTON CASTLE def. SILAS YOUNG (11:02)

Incontro inferiore ai due precedenti, sia dal punto di vista del lottato che delle emozioni. A dire la verità mi sarei aspettato qualcosina di più, anche se credo che il tutto vada interpretato come l’inizio della faida. Match che ha avuto parti comedy e che è continuato sulla stessa falsariga per tutta la sua durata. Il classico match riempitivo che dice poco e che non aggiunge nulla al ppv. Dalton Castel é sicuramente un personaggio divertente, Silas Young non mi dispiace e mi piacerebbe vederlo in un contesto titolato per vedere come se la potrebbe cavare.

RATE: * ½

WAR MACHINE def. C&C WRESTLE FACTORY (3:37)

Si parte subito a 1000. Buone combinazioni, ritmo elevato e il tutto finisce in un batter d’occhio, per il tradimento di Alexander. Capisco che si voglia costruire Cedric come heel, ma perchè farlo in modo così breve. Se così doveva essere, sarebbe stato meglio costruirlo durante gli show settimanali. Un vero peccato perchè il match avrebbe potuto essere molto divertente, mentre in fin dei conti é stato semplicemente un angle.

RATE: *

 

THREE WAY MATCH for the FIRST CONTENDERSHIP TO THE ROH WORLD CHAMPIONSHIP

RODERICK STRONG def MOOSE and MICHAEL ELGIN (13:02)

All’inizio della seconda ora si inizia a fare sul serio con qualcosa finalmente in palio. Due big man e R.Strong si contendono il diritto di primo sfidante al titolo assoluto della Ring of Honor. Difficilmente i triple risultano noiosi e neppure questo incontro si smentisce. Buon ritmo e buone manovre. Ottima la prestazione di Strong nettamente migliore rispetto a quelle degli altri contendenti. Elgin è un buon wrestle ma sopravvalutato (anche oggi un bootch qua e la lo ha buttato), Moose e il classico big man con più fisicità rispetto ai suoi “antenati”, che peró ha dimostrato notevoli miglioramenti rispetto al suo debutto. Ne esce comunque un buon incontro con una fase finale piuttosto divertente. Nel post match continua e si inasprisce la faida tra Alexander e Moose.

RATE: ***

BULLET CLUB def. THE KINGDOM (14:47)

Era il match che più attendevo visto gli interpreti in gioco e non ha assolutamente deluso, anzi forse uno dei migliori 3 Vs 3 dei tempi recenti. Match eccezionale, per intensità, manovre ed azione sul quadrato. Ci sono state le solite punte comedy…insomma un incontro completo. I Bucks si dimostrano come sempre innovatori e mai banali…AJ un fenomeno…Cole una garanzia…gli altri interpreti perfetti pedoni in uno scacchiere pronto per lo scacco al re. Non vi resta che guardarlo e godervelo. Da notare come tutte le volte che il BC torna in America sia terribilmente over e totalmente face.

RATE: ****

 

NO DISQUALIFICATION TAG TEAM MATCH for the ROH WORLD TAG TEAM CHAMPIONSHIP

THE ADDICTION (c) def. REDRAGON (14:50)

Anche per questo incontro nutrivo grandi speranze…e putroppo ho trovato l’incontro un filino sotto le mie aaspettative. Per carità un buon incontro ma credo che in questo caso la stipulazione abbia danneggiato entrambe i tag team più adatti a contese “pulite”. La stipulazione DQ è stata sfruttata poco e male per gli standard ROH, basta pensare che non è stato usato neppure un tavolo. Diciamo che è stato un match piuttosto in sicurezza per gli atleti (cosa che non mi infastidisce anzi…). Vedremo ora come proseguirà il percorso dei titoli di coppia dopo la vittoria non proprio pulita degli Addiction che sfruttano l’interferenza di Sabin.

RATE: ** ½

 

TITLE vs. TITLE MATCH for the ROH WORLD CHAMPIONSHIP and the  ROH WORLD TELEVISION CHAMPIONSHIP

JAY LETAL def. JAY BRISCOE (27:27)

Si sa…il wrestling deve emozionare e questo incontro non lo ha fatto per buona parte della sua durata…piuttosto lento e poco coinvolgente…ma poi si sa…che il wrestling improvvisamente sa virare su altri binari ben più elitari e portarti li dove vuoi arrivare…così sono state le fasi finali dell’incontro veramente belle, vibranti e da trattenere il respiro. Nel complesso un buon main event che con una prima parte un po più coraggiosa avrebbe potuto dare molto, ma molto di più visto la posta in palio.

RATE: *** ½

 

PPV RATE: *** ½

Sicuramente il miglior Ppv della Roh da tempo a questa parte e probabilmente uno dei migliori Ppv dell’anno (insieme a WK9 e Wrestelmania). La prima ora é passata piuttosto bene pur senza nessun match da far saltare sulla sedia, però dalla seconda ora in avanti il tutto ha avuto un crescendo esponenziale di pregevole fattura. Ottimo il lottato un pó meno la produzione, anche se migliore rispetto a ppv precedenti. Difficile scegliere lo show stealer…3/4 incontri sono stati veramente sopra la media, io ho voluto premiare il 3Vs3 semplicemente perché non aveva nulla in palio (a differenza degli altri) ed é riuscito a farmi emozionare.

 

Con questo chiudo questo mio grande ritorno in pompa magna…(beh non esageriamo) e vi do appuntamento alla prossima Review

¡¡¡Hasta Pronto!!!

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com