WTW REVIEW: WWE Crown Jewel

Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di WWE Crown Jewel, l’evento si è svolto a Riad in Arabia Saudita nel pomeriggio italiano. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

WWE United States Championship Match: Shinsuke Nakamura (c) def. Rusev via Pinfall

Il match si è svolto nel Kickoff del ppv, Shinsuke Nakamura ha messo in palio il suo United States Championship ed ha trovato un degno avversario in Rusev che anche grazie alla sua forza fisica è stato in grado di mettere in difficoltà il campione. Ha rischiato anche di vincere il titolo grazie alla sua micidiale mossa di sottomissione, ma Nakamura ha trovato il modo di liberarsi e dopo un fortuito low blow dovuto a una testata uscendo da tale mossa è stato in grado di caricare la mossa finale e connettere per poi andare allo schienamento vincente. Una bella conferma per Nakamura, una difesa titolata meritata senza se e ma. Come minutaggio poteva anche essere un po’ più lungo come incontro ma niente male per essere nel kickoff.

(3,5 / 5)

WWE World Cup Tournament Quarterfinal Match: Rey Mysterio def. Randy Orton via Pinfall

Il primo quarto di finale della World Cup, si sono affrontati Rey Mysterio e Randy Orton, due dei nomi più imporanti dell’attuale panorama WWE. L’incontro è stato molto piacevole nel seguirlo, Rey e Randy hanno fatto vedere delle ottime mosse e il pubblico ha reagito in un buon modo. Rey ha fatto un bel match dall’inizio alla fine, Randy Orton invece si è difeso in ogni modo. Però nel finale non ha potuto nulla sulla rapida mossa di Rey Mysterio che lo ha bloccato in un roll up. La vittoria è quindi andata  a Mysterio che prosegue nel torneo. L’attacco di Orton post match ha reso ancora più heel il ruolo attuale del wrestler nella compagnia.

(3,8 / 5)

WWE World Cup Tournament Quarterfinal Match: The Miz def. Jeff Hardy via Pinfall

Uno dei miei wrestler preferiti sul ring per questo secondo match valevole per i quarti di finale della World Cup, jeff Hardy contro The Miz poteva portare tanto allo show anche se spesso Miz utilizza i match per fare puro spettacolo personale, ma nel wrestling ci sta. Jeff Hardy sembrava ben disposto e soprattutto impostato verso una vittoria finale, ma un errore nella costruzione della Twist of Fate ha fatto si che The Miz avesse il tempo di caricare la sua mossa finale per andare quindi allo schienamento vincente. In generale un match interessante da seguire, non perfetto ma molto buono.

(3,5 / 5)

WWE World Cup Tournament Quarterfinal Match: Seth Rollins def. Bobby Lashley via Pinfall

Un incontro dove si sono messe a confronto la tecnica di Seth Rollins e la potenza del sostituto di John Cena, Bobby Lashley. Già la presenza di Lio Rush al suo fianco può essere una spina nel fianco per tutti, per qualunque wrestler, ma comunque già da solo Lashley ha una grande esperienza che può servire molto per portare a casa delle importanti vittorie. Seth Rollins a mio avviso è uno dei migliori del suo roster e a livello tecnico non posso dirgli veramente nulla. Insolitamente, dato che mi aspettavo un match lento e forse noioso, è stato molto piacevole a seguire nelle varie fasi come incontro.  Nel finale il ritmo è stato ancora più veloce e Seth Rollins ha approfittato di una mossa avventata di Lashley per evitarlo e poi connettere con la sua mossa finale. Una vittoria meritata la sua, passa così al turno successivo del torneo.

(3,8 / 5)

WWE World Cup Tournament Quarterfinal Match: Dolph Ziggler def. Kurt Angle via Pinfall

Che dire, Kurt Angle sul ring è sempre qualcosa di spettacolare, non tanto per il lottato dato che ormai il meglio della sua carriera come pro wrestler l’ha dato negli anni precedenti ma per quello che ha fatto e che ancora fa vedere. Di fronte a se nell’ultimo quarto di finale del torneo aveva Dolph Ziggler, un wrestler molto tecnico che personalmente ritengo molto, forse troppo sottovalutato. E’ in grado di fare ottimi match e questo ne è la prova. Kurt Angle era arrivato a un passo dalla vittoria, ma Dolph è stato in grado di rimettersi in gioco ed arrivare a una vittoria che anche io trovavo del tutto improbabile prima del match, ma sono piacevolmente sorpreso dalla cosa.

(3,8 / 5)

SmackDown Tag Team Title Match: The Bar (w/ Big Show) (c) def. The New Day via Pinfall

Uno dei match con più costruzione dietro, i The New Day volevano e hanno ottenuto questa rivincita titolata per gli Smackdown Tag Team Championship contro i The Bar (in questo incontro con Big Show). E’ stato particolarmente piacevole il seguire il match, non ci sono state tante interruzioni e tutto è filato liscio come l’olio. Devo dire che mi è sembrato uno dei migliori dello show, ma questa è solo una mia personale idea e percezione. I The Bar hanno usato tutta la potenza che avevano in corpo mentre i New Day la rapidità e l’intelligenza nel pianificare passo passo le loro mosse sul ring. C’e stata una parità sostanziale, nessuna ha dominato questo incontro. L’intervento di Big Show per distrarre Big E pronto a chiudere è stato fondamentale per arrivare alla vittoria e difesa titolata dei The Bar.

(3,8 / 5)

WWE World Cup Tournament Semifinal Match: The Miz def. Rey Mysterio via Pinfall

La prima semifinale del torneo, Rey Mysterio contro The Miz, entrambi venivano da una vittoria convincente nel primo turno e si è visto come i due abbiamo dato il massimo possibile per conquistarsi la finale dello stesso. La grinta era alla base del match, poi la tecnica di Rey è stata decisiva per una buona riuscita dell’incontro. Non sembra passato nemmeno un giorno da quando aveva lasciato la WWE, mi sembra più in forma ora di prima (togliendo le varie apparizioni sporadiche ai ppv). La lunghezza dell’incontro ha dato un buon aiuto a entrambi i wrestler per fare bene. Giusta e coerente la vittoria di The Miz che arriva così alla finale per il roster di Smackdown Live. Devo fare ugualmente i miei complimenti a Rey.

(4 / 5)

WWE World Cup Tournament Semifinal Match: Dolph Ziggler def. Seth Rollins via Pinfall

La seconda e ultima semifinale del torneo, da una parte Seth Rollins mentre dall’altra il sorprendente Dolph Ziggler capace di arrivare in semifinale dopo aver sconfitto niente meno che Kurt Angle. Rispetto al precedente dei due è stato decisamente più lento, forse troppo per i miei personali gusti, ma allo stesso tempo nessuno dei due wrestler si è risparmiato. Poi nella fase centrale e finale diciamo che il ritmo è salito e piano piano il livello dell’incontro si è molto alzato fino a riportarlo a uno dei migliori, una netta crescita. Bella la sequenza finale, compreso anche l’intervento decisivo di Drew McIntyre ai danni di Seth Rollins. La vittoria di Dolph Ziggler era nell’aria ma è comunque meritata. La finale con The Miz è il giusto premio per lui.

(4 / 5)

WWE Title Match: AJ Styles (c) def. Samoa Joe via Pinfall

Il match con più storyline dietro, è già da due ppv che loro sono a confronto con uno stile molto fuori dagli schemi abituali della WWE, del pg 14. Questo incontro tra di loro è stato a mio avviso di livello inferiore rispetto agli ultimi ma allo stesso tempo un bel match con diversi colpi di scena, ribaltamenti di mosse, sottomissioni importanti, diciamo che in generale è stato molto buono ma sicuramente con Joe e Styles sul ring poteva venir fuori qualcosa di leggermente migliore. Samoa Joe si è soltanto avvicinato alla vittoria, mentre Styles è stato più concreto nelle sue mosse. La difesa titolata di Styles è decisamente corretta e coerente.

(3,8 / 5)

WWE Universal Title Match: Brock Lesnar def. Braun Strowman via Pinfall

L’Universal Championship era vacante dopo la rinuncia allo stesso di Roman Reigns dati i suoi grossi problemi di salute, WTW gli augura una guarigione nel minor tempo possibile, i due wrestler a contenderselo in questo incontro sono stati Brock Lesnar e Braun Strowman. A inizio match l’inaspettato attacco del GM di Raw Baron Corbin con la cintura contro Strowman mi ha decisamente spiazzato, ma non puoi che aspettarti magheggi del genere da parte sua. Questa mossa a sorpresa ha avvantaggiato sicuramente Brock Lesnar che dopo una serie di ben cinque F5 ha chiuso su Strowman con lo schienamento vincente. Torna così con la cintura alla vita dopo averla persa con Reigns.

(3 / 5)

WWE World Cup Tournament Final Match: Shane McMahon def. Dolph Ziggler via Pinfall

La finale del torneo, la WWE World Cup, a fronteggiarsi Dolph Ziggler dovevano essere Dolph Ziggler e The Miz in rappresentanza per i propri roster invece un infortunio prima che il match iniziasse di The Miz ha portato a rimpiazzarlo con Shane McMahon che in pochi minuti di incontro ha portato una bella vittoria per il suo roster. Dolph Ziggler non ha mai avuto il tempo di alzarsi e il GM dello show blu ha dominato nella sua breve prova sul ring. Una sorpresa molto piacevole la sua presenza sul ring e una vittoria che al punto della sostituzione era ormai scontata.

(2,8 / 5)

DX (Triple H & Shawn Michaels) def. The Brothers of Destruction (The Undertaker & Kane)

Il main event del ppv, la storia dentro al ring era moltissima, da una parte i Brothers of Destruction mentre i loro sfidanti la D-Generation X, cioè sul ring avevamo The Undertaker, Kane, Shawn Micheals e Triple H. Cosa volere di più per dei fan nostalgici come quelli delle WWE? Niente, io ero felicissimo di vederli sul ring tutti insieme in un tag team match. Poi il ritorno sul ring dopo il ritiro per Shawn Micheals, non ha rotto il suo ritiro per un wrestler qualsiasi ma per nomi come Undertaker e Kane, so già in partenza che molti vedranno questa cosa in modo negativo ma personalmente credo che sia una bella cosa. Ovviamente non potevo aspettarmi un match veloce e intenso dato chi c’era sul ring, ma a livello emotivo è stato si veramente intenso. Il finale del match mi ha tanto fatto ricordare il passato e devo dire che la DX si merita questa vittoria.

(4,3 / 5)

PPV RATE

Un buon ppv per la WWE, ovviamente ci sono stati dei match superiori ad altri ed alcuni sotto le mie personali aspettative, ma in generale credo che il risultato sia molto buono e non sia inferiore agli ultimi ppv della compagnia. Certe cose non mi hanno fatto esultare nemmeno a me, per esempio una nuova vittoria di Brock Lesnar in quel modo, l’ingresso di Shane nella finale della World Cup, ma alla fine ognuno ha la sua opinione e nessuno può avere la stessa, prendete le mie idee sempre come frutto di personale fantasia. Il main event a livello di storia è stato molto importante, a livello di lottato certamente non il massimo ma non potevamo aspettarci chissà cosa.

(3,8 / 5)

Lorenzo Fanti

Un fan da sempre della WWE, seguo la compagnia da quando era su Mediaset con Rey, Chris Benoit, Kurt Angle, JBL, Booker T e tanti altri. Inoltre seguo con grande passione Impact Wrestling, una compagnia spesso sottovalutata ma che fa ottimi show. Poi ho interesse anche nelle Indy europee. Non disdegno di seguire anche tutte le altre federazioni, ognuna può dare qualcosa alla passione della gente.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com