WTW REVIEW: WWE PAYBACK 2017

Era il primo PPV dopo la grande “mescolata” di star post Wrestlemania e la card non era delle più appetitose. Poca costruzione e incontri che non attiravano per lo più le masse…o meglio questo era quello che si leggeva nel gregge internauta…ma lo sappiamo, le pecore si muovono sempre in gruppo. Detto ciò cosa sarà successo in California? Era giusto rimanere in piedi fino alle cinque di mattina per vedere questo evento? Per scoprirlo non vi resta che leggere quanto segue

Benvenuti alla

WTW REVIEW: WWE Payback 


US Title Match

Chris Jericho def. Kevin Owens (c) @ 14:10 via submission

KO face of America, mi ha fatto molto ridere (permettetemi di partire così). L’incontro è stato solido ma non eccezionale. Y2J si porta a casa il titolo e il passaggio a Smackdown dove lo aspetta AJ Styles, Owens invece esce ridimensionato dalla contesa dopo aver ceduto alla Wall Of Jericho. Curioso come durante il match venga ripresentata la storia del “dito”…si quel dito che a Mania aveva salvato l’ex ROH oggi invece lo ha fatto scivolare nel baratro di una situazione al momento non chiara. Cosa succederà ora? Quale sarà il suo ruolo nello show? Diverso il discorso per Jericho che, dovrà assentarsi per i soliti progetti musicali. Allora, la domanda sorge spontanea…Perchè dargli la cintura e perchè farlo perdere a Mania e poi farlo feudare in face vs face a Smackdown? La risposta credo che vada cercata nella contorta mente dei booker WWE….semplicemente piani…si era deciso di trasferire il titolo intercontinentale e Raw e questa è stata la strada scelta per portare la cintura US a Smackdown. Assurda nel suo concepimento? Probabilmente si. Detto ciò ho particolarmente apprezzato il metodo heel con il quale Y2J si porta a casa la vittoria…ossia menomare la mano di Owens…una conduzione di match un po old school con chiusura nella Wall of Jericho ha dato un retrogusto piacevole all’incontro.

RATE 2.25 Stars (2,25 / 5)


Cruiserweight Title Match

Austin Aries def. Neville (c) @ 11:30 via DQ

Ottimo incontro condito da una scelta di booking finale che potrebbe far storcere il naso, ma che risulta assolutamente sensata. Neville da heel è un portento, perfetto sia come atteggiamento che come lottato…è giusto quindi che alla prima vera difficoltà decida di usare la scappatoia della squalifica per proteggere ciò che pensava fosse innavicinabile…il suo titolo. Dal punto di vista tecnico il match è stato rapido, duro e senza sbavature. Avrebbe potuto veramente raggiungere picchi elevati…picchi che speriamo raggiunga in futuro. La faida è più che viva e d’ora in poi è arrivato il momento di far parlare il ring magari con un match a stipulazione speciale (I quit?…Steel Cage?). Se ai cruiser viene dato minutaggio e storia…i cruiser risponderanno sempre presente come questa notte, perchè sono pieni di talento.

RATE 3.25 Stars (3,25 / 5)


Raw Tag Team Title Match

Matt and Jeff Hardy (c) def. Sheamus and Cesaro @ 12:50 via pin

Altro incontro molto solido sotto le due sfacettature del lottato e del booking. I quattro sul ring hanno dato vita ad una contesa divertente e senza soste culminata con un post match doveroso che cambia drasticamente le carte in tavola della categoria Tag nel prossimo futuro. I ripetuti colpi alla testa di Matt potrebbero presagire l’avvento del broken spesso evocato durante l’incontro come un’anticipazione di quello che andremo a vedere in futuro. I Shesaro, dal canto loro, da heel, potrebbero veramente scrivere pagine importanti della categoria se viene data loro libertà di esprimersi. Anche in questo caso come per i cruiser la faida è scoppiata e mi auguro che prenda la strada degli incontri a stipulazione speciale perchè ne potremmo vedere veramente delle belle.

RATE 3 Stars (3 / 5)


Raw Women’s Title Match

Alexa Bliss def Bayley (c) @ 11:25 via pin [***]

Discreto incontro conclusosi con la sconfitta, protetta della campionessa (giocava in casa, quindi lecito aspettarsi la sua resa…come Vince tramanda) che perde dopo aver subito un duro colpo alla testa. Il match è stato qualitativamente più che sufficiente, quello che può far storcere il naso è il risultato finale, non tanto per la Bliss come lottatrice, ma per il messaggio implicito che porta con se…Alexa è meglio di Charlotte. Molti hanno storto il naso  pensando a questo concetto, ma se ci mettiamo nei panni della WWE credo che il ragionamento di base…e logico…della scelta lo si può riassumere in questo modo: Raw ha perso la miglior lottatrice del momento…Alexa Bliss ha sostituito la miglior lottatrice del momento…dobbiamo far credere alla gente che Alexa Bliss sia forte quanto Charlotte…come farlo? Semplice facendole battere la bestia nera della figlia di Flair. Adesso agli occhi del tifoso…Alexa Bliss è quella lottatrice in grado di battere colei che la Regina non aveva battuto. Ragionamento dal punto di vista del lottato superficiale, ma teoricamente molto logico.

RATE 2.25 Stars (2,25 / 5)


House of Horrors Match

Bray Wyatt def. Randy Orton @ 16:55 via pin 

Inutile commentare quello che abbiamo visto…ad alcuni sarà piaciuto ad altri meno così come era successo all’epoca dei Broken video degli Hardy. La cosa estremamente importante è stata però la gestione dell’incontro finalizzata a rafforzare il character di Jinder Mahal. Ottima la scelta di booking di farlo intervenire nell’incontro. Jinder per ottenere credibilità ha bisogno di cose del genere, ed i booker lo hanno accontentato. Per molti ci troviamo di fronte ad un nuovo R-Truth pre Cena…io la butto li…se ci trovassimo invece davanti ad un nuovo JBL?…Lo sapremo solo se il lottatore uscirà da Backlash con la cintura. Un piccolo appunto…non vi sembra curioso che con la divisione dei brand si utilizzi il ppv dello show rosso per costruire il main event del prossimo ppv dello show blu?

RATE [NG]


Seth Rollins defeated Samoa Joe @ 15:55 via pin

Una piccola delusione, non un brutto match, ma neppure un incontro da consigliare. I due sono andati con il freno a mano tirato e la contesa si è conclusa in modo rapido. Joe perde per eccesso di sicurezza dopo aver condotto il match per lungo tempo lavorando giustamente la gamba dell’avversario. Rollins vince d’astuzia, ma il suo personaggio al momento non riesce a decollare…troppe le vittorie “immeritate”…troppe le vittorie da infortunato…la paura che ho, è che si voglia andare a parare con un lottatore invincibile…un lottatore all’Okada (alcuni strani richiami…nuova finisher?) che riesce sempre, in qualsiasi situazione ad ucire vittorioso nonostante le condizioni avverse. Vedremo dove ci porterà il vento, perchè per il momento ad EMG le cose non stanno piacendo particolarmente. Rollins non ha bisogno di questo personaggio…per lo meno non ora. Ovvio che come in molti casi precedenti, la storia tra i due è ben lungi dal concludersi.

RATE 2.25 Stars (2,25 / 5)


Braun Strowman def. Roman Reigns @ 11:45 via pin [***¾]

Molti lo temevano ed invece abbiamo assistito ad un incontro rapido, gradevole e dal finale sensato…se poi Strowman, dopo aver distrutto Reigns, avesse preso il microfono in mano e lanciato una sfida a Lesnar…avremmo avuto la ciliegina sulla torta…ma accontentiamoci. Come dicevo l’incontro è stato condotto tutto dal big man che ha dimostrato, non solo, gli enormi passi da gigante fatti nell’ultimo anno (nessuno si sarebbe aspettato di vederlo a questi livelli), ma anche di poter reggere e guidare un main event di un Ppv contro un avversario che é difficile da saper gestire. Ne é uscito un discreto incontro dalla costruzione estremamente logica e semplice che ha evitato sbavature e che ha permesso di proseguire con la costruzione dei due lottatori senza nessun intoppo. Strowman funziona e Lesnar immagino lo aspetti…Reigns, invece, ora riposerà…la domanda è: in che modo tornerà?


PPV RATE  2.50 Stars (2,50 / 5)

PPV solido che non ha regalato match a cinque stelle ma neppure incontri inguardabili….ha però portato in dote un booking abbastanza sensato (senza generalizzare) che potrà, se non abbandonato, condurre verso lidi interessanti e gradevoli. Lo possiamo chiamare di assestamento o di transizione, però il risultato non cambia…non ha annoiato ed in alcuni frangenti ha divertito per cui inutile lamentarsi, meglio accettare quanto visto con la speranza che nel futuro queste storyline ci presentino su di un piatto d’argento dei signori match.

EMG OUT

PS: Ricordiamo ai lettori nuovi e vecchi (smemorati) che la review viene scritta al momento senza conoscere quanto succederá nelle puntate successive di Monday Night Raw e Smackdown Live…questo per dare un senso di realtá a quanto percepito durante l’evento.