WTW REVIEW: WWE Wrestlemania 32

É l’evento piú importante dell’anno ed EMG  ha dovuto prendersi un giorno di ferie per farsi il live…con gravi conseguenze sul suo fisico ormai giunto sulla via del declino. Tutto lo Staff era presente…si sono vissute passioni insieme, si sono scambiate opinioni…ma poi alla fine la bocca della veritá é sempre la stessa, ossia la rubrica piú vecchia…piú pignola e piú didattica del web…WTW REVIEW…

Ps: Oggi EMG non sará solo, infatti, come consuetudine per questo evento vi offro in sacrificio un ragazzo competente…educato…rompicoglioni (anzi no)….ma sopratutto un amico di tante battaglie…una persona di cui EMG si fida ciecamente….ed EMG si fida di poche persone….mi sono perso…BANDO ALLE CIANCE (cit.)…GENNARO DONNARUMMA.

Ladder match per il WWE Intercontinental Championship

Zack Ryder def. Kevin Owens (c), The Miz, Sami Zayn, Dolph Ziggler, Sin Cara e Stardust (15:24)

EMG: Partiamo dalla fine. Perchè Zack Rider. Per ripagarlo delle bocciature passate? Per sorprendere tutti? Perchè si hanno piani futuri per lui? Per dare il WrestlingMania Moment ad un lottatore che si è sempre comportato professionalmente? Scegliete voi la motivazione, ma il risultato non cambia: era una delle persone meno indicate a vincere la contesa e Raw lo ha dimostrato. Detto ciò il match è stato un buon opener. Si sono visti bump discreti e tutti i lottatori hanno avuto il loro momento di gloria. Certo ormai il Ladder Match a più uomini è non solo inflazionato, ma anche poco originale, però è un match che diverte sempre. RATE: 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

GD: La stipulazione aiutava i contendenti, come a Wrestlemania 31, un ladder match apre lo Showcase degli immortali. Tutto sommato un bell’opener, con un match che riesce ad intrattenere per molti tratti, grazie anche a qualche spot. Sarebbe stato bello, secondo me, vedere almeno un confronto singolo tra Zayn ed Owens ma tant’è, quanto accaduto a Wrestlemania lascia presagire che ci saranno futuri confronti anche uno contro uno e non per forza con un titolo minore in palio. Tutto sommato discreta contesa, che mi lascia sorpreso solo per il vincitore ma alla fine si è capito il perché, già a Raw ieri notte. RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

 

Chris Jericho def. AJ Styles (17:09)

EMG: Match tecnicamente discreto (i due ci hanno fatto vedere cose sicuramente migliori) se non fosse per il booking scellerato. Styles esordisce alla Rumble in pompa magna, viene presentato come deve essere presentato un lottatore del suo calibro e al primo feud in WWE non solo raccimola più sconfitte che vittorie, ma perde anche a Mania contro un lottatore part time che negli ultimi anni ha jobbato a chiunque. L’unica motivazione che trovo in questo (e badate bene lo sto scrivendo prima di Raw) è l’arrivo del BC con Styles a capo della stable questa notte durante lo show rosso, altrimenti ci troviamo di fronte ad una delle scelte di booking più scellerate degli ultimi periodi. Mi stanno bene i discorsi soliti sulla WWE, ma se questi discorsi non hanno senso è giusto portarli alla luce…Raw mi ha parzialmente dato ragione…per ora. RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

GD: un altro bel match, un bel confronto, come ci si aspettava, al di là del risultato finale. Insomma, la WWE non vuol proprio far vincere un EX Tna al debutto a Wrestlemania. Come Sting, anche Styles perde, certo in modo meno scandaloso ma comunque perde in un confronto che, a mio modesto parere, non ci sarebbe proprio dovuto essere dati i già tanti precedenti. Far vincere il feud a Jericho non ha avuto senso, sia per la costruzione del personaggio Styles sia per il fatto che Y2J è un part-timer.  RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

 

               The League of Nations (Sheamus, Alberto Del Rio e Rusev) def. i The New Day (Big E, Kofi Kingston e Xavier Woods) (10:03)

EMG: Incontro perfetto per un Monday Night Raw. Classico Match dove gli heel isolano i face fino al classico ritorno finale. Con il senno di poi lo si può tranquillamente definire come un angle volto all’introduzione della prima sorpresona della serata….il trio delle meraviglie Austin – Hbk – Foley (RATE: 3 out of 5 stars (3 / 5) alla loro performance). Già lo dicevo in fase di preview. Il New Day, dopo il magnifico anno, si sarebbe meritato ben altro palcoscenico, invece si è trovato in un match senza pathos e per giunta senza neppure l’obbligo di difendere le sue cinture…a Wrestlemania…altra scelta discutibile dell’evento.  RATE: 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

GD: Un tre contro tre ormai classico di Wrestlemania ma senza capo né coda perché l’anonimato della League of Nation è gap duro da colmare. Bene il New Day che si conferma over, anche e soprattutto per una entrata che, in una Wrestlemania senza momenti da “OMG”, verrà comunque ricordata. RATE: 1 out of 5 stars (1 / 5)

 

No Holds Barred Street Fight Match

Brock Lesnar def. Dean Ambrse

EMG: Personalmente la più grossa delusione della serata e non per il match, ma per un altro booking teoricamente giusto ma tecnicamente scellerato. Mi spiego meglio. Giusto che Lensar vincesse questo match. Carina l’idea che non volesse usare il “NO DQ” perchè si sente troppo superiore ad Ambrose…detto ciò Ambrose da questo match poteva solo guadagnarci e sono riusciti ad affossarlo. Sarebbero bastati alcuni minuti in più e un Lesnar costretto ad usare qualche oggetto per dare l’idea che per vincere aveva bisogno di un aiutino. Ed invece no. Vittoria pulita con una sola F5 senza nessuno scampo per il giovane ex Shield, che non solo perde il match ma agli occhi di tutti perde anche il suo status…il messaggio è chiaro: Questo Ambrose non è ai livelli di Lesnar e neppure si avvicina…questo ambrose, quindi è un mid carder. Forse colpevoli noi che pensavamo che il ragazzo potesse ambire a palcoscenici più importanti…perchè ragazzi, la WWE non la pensa minimamente così e ce lo ha dimostrato. RATE: 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

GD: Mi aspettavo di più, molto di più e non tanto dal punto di vista del lottato quanto della narrazione di una storia. Che cosa lascerà? Che ricordi? Nessuno, a mio parere, con un minutaggio ridotto ed una monotonia di fondo soprattutto dal lato di Ambrose che, naturalmente, doveva perdere, solo mi aspettavo lo facesse con meno anonimato. RATE: 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Triple threat match for the WWE Women’s Championship

Charlotte (c) def. Becky Lynch e Sasha Banks (16:03)

EMG: Il primo e forse unico vero incontro di Mania con la I maiuscola. Premetto, si sono visti ad NXT incontri migliori, però, per lo meno in questo si è visto del buon wrestling, un booking lineare (potevano vincere tutte e tre e non ci sarebbe stato nulla da dire) e un pubblico appassionato. Vince Charlotte con l’aiutino del padre. Becky Lynch vince la palma della miglior performance e Sasha quella del miglior ingresso. Sinceramente mi sta bene che la prima persona a portare la nuova cintura sia Charlotte (fatto che aumenta l’heat nei suoi confronti), ragazza dominante nel roster: se la si costruisce così, giusto proseguire su quella strada. Ora probabilmente assisteremo al feud singolo tra lei e Sasha e speriamo che si continui su questo livello, comunque molto più alto rispetto al precedente. RATE: 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

GD: È il match della serata, con tre prodotti di NXT che si dimostrano all’altezza della situazione e della kermesse. Un match bello che si lascia guardare piacevolmente, sia da un punto di vista lottato sia da un punto di vista narrativo, con Ric Flair protagonista a suo modo. Finale sorprendente ma che, tutto sommato, ci può stare. RATE: 3 out of 5 stars (3 / 5)

 

Hell in a Cell match; had Shane won, he would have gained control of Raw and Undertaker would have been barred from competing at WrestleMania.

The Undertaker def. Shane McMahon (30:05)

EMG: Oggettivamente ho visto Hell in a Cell molto migliori. Però c’è anche da riconoscere che sul quel quadrato hanno dato tutto ciò che avevano in corpo e questo è una cosa che va sempre apprezzata. Ovvio che il bump preso da Shane sia e sarà qualcosa di memorabile, però bisogna essere anche sinceri nel dire che della mezz’ora di wrestling si possono salvare si e no 15 min di match. Incontro lento, ma ben raccontato anche se molto telefonato. Undertaker non poteva perdere questa battaglia e Shane non lo poteva battere. C’è da chiedersi, dopo quanto visto, se il cameo del primogenito di Vince sia stato solamente uno stint per Mania o avrà comunque un seguito (a Raw ci hanno dato qualche indizio al riguardo). Nonostante ciò nel grigiume generale questo incontro ha spiccato e in alcuni frangenti ha anche divertito. L’errore magari è stato sancirlo (nel 2016), ma il risultato in ring è stato discreto. RATE: 3 out of 5 stars (3 / 5)

GD: A me è piaciuto molto, sia per minutaggio sia per lottato, con due atleti che tali non possono essere definiti. Il primo non lo è mai stato, il secondo è ormai sul viale del tramonto almeno da quattro anni. Comunque una contesa più che dignitosa, con un bello spot, forse il più degno del nome di Wrestlemania e con un esito scontato perché, dopotutto, far perdere Taker a Mania, di nuovo, non avrebbe avuto molto senso. RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

 

20-man Battle Royal for the André the Giant Memorial Trophy

Baron Corbin won by last eliminating Kane (09:41)

EMG: Più si avanzava con lo show e più avevo paura. Non sono stato smentito. Non parlo del vincitore, onestamente vincere questo match ha lo stesso valore di una mela marcia (contento però che sia stato uno di NXT: il messaggio è nel Brand inferiore ci sono lottatori superiori del midcarding del roster principale). Ma la cosa che mi ha lasciato basito è stato posizionare questo incontro alla fine della card togliendo tempo e spazio ad altri incontri che magari avrebbero avuto bisogno di qualcosina in più. WK 10 aveva come co-main event Nakamura Vs Style…Wrestlemania l’Andrè The Giant Battle Royal…e dico tutto. Altra scelta scellerata. RATE: 0.5 out of 5 stars (0,5 / 5)

GD: Una contesa che ha sempre meno senso, per i nomi coinvolti. Va bene, passi pure che è quel momento di divisione all’interno dello show, quel momento di trash misto a divertimento, quel momento in cui nessuno è concentrato e guarda per inerzia, ma Baron Corbin proprio non si può accettare. Già a vederlo, la sua vittoria era telefonata. Un nuovo Roman Reigns nasce nel ventre di NXT? La cosa è probabile, non sono mai troppi gli scongiuri in questo caso. Comunque è un match che non ha motivi validi per essere discusso. RATE: 0.5 out of 5 stars (0,5 / 5)

 

 

The Rock def. Erick Rowan (0:06)

Si vociferava che per Bray Wyatt ci dovesse essere un push…ed invece…e mi fermo qui. Cameo di The Rock piuttosto inutile che ha servito sul piatto d’argento il ritorno di John Cena. Nient’altro da dire. RATE: NG.

 

Singles match for the WWE World Heavyweight Championship

Roman Reigns def. Triple H (c) (27:11)

EMG: Match noioso. Con poco pathos che non rende onore ad un main event di Wrestlemania. Questo non lo dico perchè odio Reigns e bla bla bla…quelle sono chiacchere da bar e le lascio a coloro che amano bere qualcosa in compagnia in cerca di gloria saccente. Il match è stato tecnicamente povero, bookato male…è stato un vero e proprio sucidio. Sperare che il pubblico reagisse diversamente era una chimera, fare si che Reigns lo provocasse senza alterare il suo status da face…altro sucidio. Non ho idea di cosa succederà nei giorni a venire (anche se la scelta di Styles come firdt contender mi fa pensare), ma credo che non verranno fatti esami di coscienza e nemmeno rivoltate concezioni…la WWE è questa, testarda nel commettere errori, poco umile nell’ammetterli. Quello che è successo a Mania non è colpa di Reigns signori, ma è colpa di chi lo ha messo li in quelle condizioni. Certo lui, non sarà un fenomeno, però non hanno neppure cercato di aiutare ad esserlo. Peccato perchè da un main event di Mania ci si aspetta molto ma molto di più. Match sufficiente. RATE: 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

GD: Non c’è niente da dire per un Main Event orrido e inguardabile, mi spiace per Triple H che ci prova in tutti i modi ma la banalità della contesa è troppo, troppo evidente. Roman Reigns è il campione che la WWE ha imposto e così sia, ma almeno impari dignitosamente almeno a muoversi sul ring. RATE: 1 out of 5 stars (1 / 5)

 

EMG PVP RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

Una brutta Wrestlemania…lunga, lunghissima, che porta in dote poche cose positive molte negative. Un buon match d’apertura ed un ottimo match femminile non possono essere l’unica cosa complessivamente salvabile del evento più atteso dell’anno…potremmo aggiungerci anche l’HIAC, ma il risultato non cambia. Ho come avuto l’impressione che a Stamford si fossero più concentrati sul diamo più Wrestlemania Moment possibili che sul wrestling inteso come lotta e booking. Siamo sempre ai soliti discorsi e stupidi noi che speriamo sempre che qualcosa cambi. Quindi inutile lamentarci se vediamo gente trattata come stracci, decisioni assurde ecc…tanto alla fine ci si trova sempre alle 5 del mattino svegli con l’amaro in bocca a darci dei crerini. A 38 suonati EMG è vaccinato…dispiace che ragazzi giovani debbano sentirsi “frustrati” dopo aver aspettato un anno intero questo evento…Ragazzi capita..alla fine è una passione e la si deve vivere nel bene e nel male, certo che se si getta sale sulla ferita, il dolore aumenta. Concludo dicendo che se paragoniamo (escludendo gli stili) i due eventi di Wrestling più importanti del pianeta, ossia Wrestle Kingdom e Wrestlemania…un piccolo sorriso mi scappa…un sorriso ahimè ironico.

GD PVP RATE: 2 out of 5 stars (2 / 5)

Una Wrestlemania penosa, come l’anno scorso, di più. Certo, l’evento tutto sommato è stato comunque guardabile, Main Event escluso. Si poteva fare di più, per uno show che non è un semplicissimo PPV. Io, personalmente, non ricorderò questa edizione per momenti particolari anzi, forse la annovero tra le più anonime. Le aspettative non erano alte, ma forse a Wrestlemania 31 si riuscì a fare quel qualcosa in più, non tanto e non solo per l’incasso di Seth Rollins ma anche per la presenza di gente come Bryan, Cena e via dicendo. Mi aspettavo di più.

 

Si chiude il sipario anche questo anno, Che piaccia o no, il wrestling è la nostra casa e voi, cari lettori sarete sempre i benvenuti sulle pagine di WtW…

 

Hasta Pronto

 

**FRASE FINALE SHOOT NON RIPORTATA E DIMENTICATA DALLO SCRIVENTE**

Per raccogliere piú visite o si lecca il deratano…o ci si inventa altre cose…WTW RULEEEEEES

 

Enrico Maria Gorreri

EMG...semplicemente EMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com