Qualche giorno fa abbiamo riportato le dichiarazioni di una fonte vicina alla WWE, che nel podcast di Wade Keller ha rivelato che molti dipendenti della WWE, in primis Triple H, sono frustati per il modo in cui il loro lavoro viene spesso ignorato o stravolto dalle decisioni di Vince McMahon.

Nell’ultimo Wrestling Observer Newsletter, Dave Meltzer ha confermato gran parte delle dichiarazioni, anche quelle riguardanti Triple H, il quale non sarebbe affatto contento del modo in cui i lottatori di NXT vengono trattati. Se però nel podcast era stato detto che Vince McMahon rifiuta tutte le idee che gli vengono proposte, Meltzer ha detto il contrario: pare che il chairman sia aperto a qualsiasi suggerimento e questo lo porta a stravolgere gran parte delle storyline.

Triple H cerca di parlare con McMahon e lo fa quasi sempre in forma privata. Shane McMahon spesso propone idee per il suo personaggio ma difficilmente vengono accettate, mentre Stephanie non ha nulla a che fare con il team creativo.

Molte persone si chiedono come andranno le cose quando Vince dovrà ocuparsi anche della XFL. Nel 2001 provò a gestire contemporaneamente sia la XFL che la WWE e il risultato fu il fallimento della XFL e un grande calo del prodotto WWE. McMahon ha già molto lavoro di cui occuparsi, infatti spesso lavora fino a notte inoltrata, così come il resto del team creativo.

Nell’intervista rilasciata a Wade Keller era anche stato detto che Road Dogg avrebbe lasciato la WWE per la AEW, ma questa notizia è stata smentita sempre da Meltzer. Road Dogg è un altro dei dipendenti frustati nei confronti di Vince McMahon e per questo si è preso un periodo di pausa, ma pare che potrebbe tornare nel ruolo di producer e potrebbe lavorare al fianco di Triple H.