WWE NXT 14/12/2016 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Torna in pompa magna NXT con una puntata molto particolare in cui ripercorreremo gli eventi della trasferta del roster giovane a Melbour, Australia.

Shinsuke Nakamura vs Samoa Joe

Per mettere fine alla rivalità tra Samoa Joe e Shinsuke Nakamura e dare un po’ di stabilità al regnante campione NXT, William Regal ha pensato a qualcosa di concreto e definitivo: lo Steel Cage Match. Per la seconda volta nella sua storia il titolo massimo dello show giallo sarà difeso all’interno della gabbia che l’ultima volta portò buona sorte su Samoa Joe che riuscì a chiudere proprio con questa stipulazione i conti con Finn Balor, ma stavolta il suo avversario è Shinsuke Nakamura, e la buona sorte difficilmente basterà. I due atleti cercano immediatamente il contatto fisico e la lotta si sposta al tappeto dove esce dopo lungo contendere, a emergere Shinsuke Nakamura, che chiude Samoa Joe in un angolo e lo colpisce con i suoi calci. Il giapponese rialza l’avversario, che riesce però a reagire caricandoselo a spalle e a usare per primo la struttura come arma lanciandoci contro Shinsuke Nakamura, che viene ribadito sulla rete d’acciaio dallo Splash dell’atleta californiano. Samoa Joe continua a colpire, ma Nakamura reagisce con i suoi calci, stende l’avversario con uno Spinning Kick in salto e lo colpisce ancora alla base del collo con le sue ginocchiate. I due si rimettono in piedi e nonostante le gomitate dell’avversario Shinsuke Nakamura connette con il German Suplex, ma quando carica il Kinshasa, Samoa Joe reversa con una Power Slam. Solo due. I due contendenti si affrontano con una serie di gomitate da cui riesce a uscire vincitore Samoa Joe, che evita il calcio dell’avversario e applica la Coquina Cluch. Tuttavia The King Of Strong Style non va al tappeto e aiutandosi con l’angolo del ring riesce a uscire dalla presa e a contrattaccare con una ginocchiata a mezza vita per poi chiudere con uno Sliding Knee. Solo due. Shinsuke Nakamura cerca di scalare la gabbia, ma Joe lo raggiunge sulla seconda corda e cerca di eseguire la Muscle Buster che The King Of Strong Style riesce ad evitare e a cui risponde sbattendo la testa dell’avversario contro la gabbia e connettendo con una Powerbomb. Nakamura sale di nuovo sulla terza corda e reggendosi alla gabbia raggiunge la metà strada tra un angolo e l’altro d cui si lancia con il Kinshasa che connette. Nakamura si fa aprire la porta della gabbia, ma all’ultimo momento si volta verso Samoa Joe e lo colpisce con il Kinshasa. Samoa Joe riesce a rimettersi in piedi ancora una volta e The Kin Of Strong Style colpisce con un terzo Kinshasa e schiena l’avversario mettendo fine al match. Shinsuke Nakamura mantiene nell’ultimo match l’NXT Championship.

Torniamo al presente, e nel backstage dell’NXT Arena troviamo Peyton Royce e Billie Kay, che vengono interrogate da Dasha Fuentes sul loro futuro come dominatrici della divisione femminile di NXT dopo la loro sconfitta contro Ember Moon, Aliyah e Liv Morgan. Kay e Royce precisano che nessuna delle due ha perso, Daria Berenato lo ha fatto, e loro non sono tipe da fare comunella con le perdenti. Chiamata in causa, una incazzatissima Daria Berenato si presenta di fronte a loro per dire che non vuole essere parte del loro futuro in nessun modo, se non la settimana prossima quando farà del male a una delle due in un match.

Tye Dillinger va Eric Young

Ultima spiaggia per il Perfect 10. Dopo anni di continui fallimenti a un passo dalla meta, questa potrebbe essere l’occasione di una vita, visto che la vittoria in questo incontro lo porterebbe a un match di qualificazione per il posto di primo sfidante al titolo massimo di NXT. Il suo avversario di oggi è uno con cui Dillinger ha effettivamente un conto in sospeso: il Leader di SAnitY Eric Young, che sarà accompagnato da Nikki Cross e Alexander Wolf, mentre l’infortunato Sawyer Fulton dovrà rimanere nelle retrovie.

Vittoria di Tye Dillinger per squalifica data dall’intervento di Nikki Cross che balza sulle spalle del Perfect 10 in procinto di eseguire la sua Tye Breaker. Nikki Cross viene portata via dal suo leader, che vuole finire di persona Dillinger, ma dopo la Clothesline Eric Young si lascia sorprendere dalla reazione dell’avversario che lo butta fuori dal ring con un pugno, abbatte dall’apron Alexander Wolf e lascia che Nikki Cross vada a far compagnia agli amici togliendosi dalla traiettoria del suo attacco. Tye Dilliner sembra aver avuto la meglio su SAnitY, ma ecco che appare di nuovo Big Damo, che colpisce Dillinger alle spalle e lo abbatte con una Fireman Slam e una Standing Senton, quindi si ritira nel backstage guardando storto Eric Young.

Andrade “Cien” Almas vs No Way Jose

Parte subito il secondo match del torneo. No Way Jose, senza aver risolto neanche per sbaglio i suoi problemi con SAnitY è tuttavia pronto ad affrontare un Andrade Almas in piena trasformazione e che ha disperatamente bisogno di qualcosa di concreto per continuare a essere considerato un atleta vincente quale si crede lui stesso. No Way Jose comincia provocando l’avversario con i suoi soliti passi di danza, ma è Almas a prendere in mano la situazione applicando una Head Lock da cui Jose riesce a liberarsi con molta fatica e senza comunque riuscire a sottomettere il messicano che risponde a tono alle provocazioni del ballerino. Andrade “Cien” Almas la butta sulla velocità, ma Jose gli sta dietro e connette con il Face Buster per poi far partire l’Airplane Spin che conclude con una Fireman Senton, quindi un Leg Drop. Solo due. Andrade viene messo all’angolo dalla Chop di No Way Jose, ma resiste all’Irish Wheep e ribalta il fronte usando anche le corde come aiuto improprio e forzando il regolamento. Dopo una Snapmare, Andrade connette con lo Shinin Wizard, ma il conto si ferma a due e il messicano ripiega su una Head Lock. Il Re della Fiesta riesce a liberarsi dalla presa dell’avversario e para la sua carica con un calcio, quindi comincia a colpire con i suoi pugni per poi atterrare l’avversario con un Hip Toss. No Way Jose è pronto a colpire con il suo gancio destro, ma Andrade lo evita e a Jose serve una supplementare carica per colpire con il suo pugno da KO. Solo due. No Way Jose si carica l’avversario sulle spalle, ma Andrade “Cien” Almas si libera e riesce a colpire con un Big Boot per poi chiudere la Hammer Lock DDT. Il vincitore è Andrade “Cien” Almas, che affiancherà Tye Dillinger nel Fatal Four Way della prossima settimana.

Elias Samson vs Roderick Strog

Il terzo match di qualificazione per il Fatal Four Way che porta a Nakamura e alla sua cintura vede opposti Roderick Strong e tutta la sua sfiga nel perdere il compagno nel Dusty Rhodes Tag Team Classic a causa di un infortunio contro The Drifter Elias Samson, che sta ancora più antipatico di quanto non sia mai stato. Elias Samson parte in quarta, piega Strong con un calcio e lo lancia da una parte all’altra del ring. Samson cerca anche una Irish Wheep su un Roderick Strong all’angolo, ma l’atleta new entry evita la manovra, si ancora alle corde per finire nuovamente tra le grinfie dell’avversario e va a segno con un Jumping Kick. The Drifter si rimette in piedi, ma Strong lo colpisce con una Back Breaker. Solo due. Roderick Strong cerca di chiudere una chiave articolare, ma se tra i pregi di Elias Samson non ci sono ne la tecnica di lotta ne in virtuosismo alla chitarra, sicuramente c’è la forza fisica e con quella riesce a spezzare il momentum di Strong e, aiutandosi con le corde, a riportarsi in vantaggio. Roderick Strong viene messo all’angolo e pestato da The Drifter che poi lo mette a testa in giù sullo stesso angolo per continuare l’offensiva in maniera tutt’altro che regolare. Dopo un Running Knee piazzato sull’apron, Samson torna sul ring e chiude in modo orrendo una Chin Lock, rotta in tempo zero da Roderick Strong che colpisce con un Drop Kick per poi mettere all’angolo l’avversario e piazzare un Running Knee e un Running Forearm che precedono il Fireman Gut Buster. Roderick Strong chiude la serie con un Big Boot che gli vale lo schienamento vincente.

Oney Lorcan vs Bobby Roode

Nessuno ancora ha capito come o perché, ma Oney Lorcan è una realtà riconosciuta nonostante sia apparso pochissimo sul ring di NXT. Fatto sta che anche lui è stato sorteggiato per il match di qualificazione per il Fatal Four Way, non fosse che il suo avversario altri non è che il Gloriuos One Bobby Roode, reduce da una vittoria totale su Tye Dillinger a Toronto.

Vittoria di Bobby Roode per schienamento dopo la Glorious DDT.

Questo è tutto per oggi da NXT. Noi ci troviamo di nuovo tra sette giorni per vedere come si evolverà la situazione nella divisione femminile con le due australiane e Daria Berenato, ma soprattutto per scoprire chi tra Tye Dillinger, Andrade “Cien” Almas, Roderick Strong e Bobby Roode sarà il prossimo sfidante di Shinsuke Nakamura per l’NXT Championship.

 

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com