WWE NXT 17/05/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Eccoci ancora una volta insieme per una nuova puntata di NXT in vista di Chicago, che si preannuncia in fiamme viste le rivalità scatenatesi nelle settimane scorse.

Drew McIntyre vs Sean Maluta

Uno dei protagonisti dei segmenti nel backstage della settimana scorsa è Drew McIntyre, provocato da Wesley Blake. Non sarà tuttavia l’ex componente dei Blake & Murphy a salire sul ring con lo scozzese stasera, ma Sean Maluta, atleta uscito dal CWC, ma che non ha ancora avuto occasione di brillare. Maluta cerca la prova di foza con McIntyre, che però è decisamente più grosso e vince portando all’angolo l’avversario. Maluta cerca di reagire con delle Chop che poco o niente fanno al Chosen One, che risponde con colpi ben più pesanti che atterrano Sean Maluta e lo rendono facile preda del Fall Awat Drop e del Vertical Drop, seguiti da un Big Stomp alla testa. Drew McIntyre riesce a mettere di nuovo all’angolo l’avversario, ma questi para la carica dello scozzese con un Big Boot e sale sulla seconda corda, arrivando a impattare con una Code Breaker. Solo uno. Maluta torna all’attacco e mette a segno un Running Elbow all’angolo, ma quando cerca il Counter sull’Irish Wheep, McIntyre lo colpisce con un calcio e lo mette a terra. McIntyre colpisce con un Running Elbow all’angolo e mette a segno anche un Elbow Drop dalla seconda corda sulla testa di Maluta, che cerca di rispondere con un Forearm, ma Drew colpisce indietro con un Head Butt e chiude dopo il Running Kick. Dopo la fine del match, Kayle “non ho ancora capito il cognome e il casting della WWE sulle intervistatrici non aiuta” chiede a Drew McIntyre come risponde alle attenzioni dell’ex NXT Tag Team Champion Wesley Blake. McIntyre afferma che non gliene frega niente delle attenzioni di Wesley Blake, ma visto che ha avuto le palle di provocarlo, spera anche che sia uomo abbastanza per salire sul ring e affrontarlo la settimana prossima.

Passiamo a Asuka, intercettata all’entrata nell’arena prima dell’inizio della serata, a cui viene chiesto se cambi qualcosa nel suo match sia un Triple Threat invece che un Fatal Four Way, ma si mostra seccata e non risponde alle domande.

Lacey Evans vs Sonya Deville

Restiamo in area women division con le nuove leve della divisione Lacey Evans e Sonya Deville, che si stanno per affrontare sul ring di NXT. Lancey Evans l’abbiamo già incontrata in passato in alcuni match che sono stati poco più che sparring per Ember Moon o Asuka stessa, mentre Sonya, una volta conosciuta come Daria Berenato, è stata per un breve periodo alleata di Peyton Royce e Billie Kay, dimostrando una preparazione e un’aggressività non indifferenti.

Vittoria di Sonya Deville dopo una Shining Wizard.

Andrade Almas vs Kassis Ohno

La scorsa settimana, Andrade Almas è andato a cercare rogna con Kassius Ohno nel backstage durante l’intervista di quest’ultimo, ma il suo intervento è stato elegantemente respinto dall’ex primo sfidante che lo ha invece sfidato in un match stasera per dimostrare che si sbaglia a giudicarlo uno che si preoccupa più di ciò che succede dopo i suoi match che durante.

Vittoria di Kassius Ohno per schienamento dopo il Discus Elbow.

Per chiudere la serata ecco entrare sul ring il campione Bobby Roode, che afferma di averne abbastanza di sentir parlare di quanto è forte Hideo Itami e quanto è figa la GTS, perché lui stesso ha subito una GTS, quando Hideo Itami, non provocato, lo ha attaccato a tradimento e senza alcun motivo logico, ma quella sarà stata l’ultima volta che Hideo Itami potrà dire di aver messo KO Bobby Roode, perché l’ultima volta era sul ring a parlare con un vestito completo in giacca e cravatta, mentre a Chicago avrà i suoi stivali e la tenuta da combattimento e nessuna GTS in questo mondo potrà più prenderlo alla sprovvista e farà quello che ha fatto tutte le volte che qualcuno ha mirato alla sua cintura. Bobby Roode si ferma poi a ragionare sulla carriera a NXT di Itami, che era stato qui tempo fa, poi se n’è andato, è tornato, si è infortunato, è tornato e si è infortunato di nuovo, e ora è tornato, senza che nessuno si accorgesse minimamente della sua assenza tanto poco ha fatto. Cosa è questo in confronto a The Glorious One, che ha portato NXT a un livello superiore vincendo l’NXT Championship. Bobby Roode dice quindi a Itami che farà meglio a tornarsene in Giappone e dire alla sua famiglia che ha fallito di nuoco, ma stavolta almeno lo ha fatto perché dall’altra parte c’era uno come Bobby Roode. Toccato da queste parole, Hideo Itami si presenta sullo stage ancora in borghese intenzionato a attaccare l’NXT Champion, ma intervengono William Regal e gli uomini della sicurezza a fermarlo e cercano di convincerlo a parole e tornare nel backstage. Intanto Bobby Roode continua a provocare Itami che finge di ritirarsi, ma supera con agilità la sua barriera e attacca il campione. Itami viene portato via dagli uomini della sicurezza verso un angolo del ring mentre Roode se la fila. Hideo Itami colpisce gli agenti della sicurezza (che ormai hanno una assicurazione sugli infortuni pari a quella di un impiegato in una centrale nucleare tante sono le botte che prendono) e esegue si due di loro al GTS. Il terzo cerca di farlo ragionare e Bobby Roode ne approfitta per attaccarlo alle spalle, ma anche lui si becca la GTS… di nuovo.

Questo è tutto per oggi da NXT noi ci rivediamo la settimana prossima, per l’appuntamento di NXT dopo essere passati da NXT TakeOver Chicago.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net