WWE NXT 18/10/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Torniamo in pompa magna alla Full Sail University Arena, o, come piace a me, NXT Arena, dove stasera ci aspetta una puntata di dimensioni epiche.

Ember Moon vs Sonya DeVille vs Ruby Riot

Partiamo in quarta con il primo match della serata, che vedrà contendersi tra tre ragazze della divisione femminile il terzo posto per TakeOver Wuston nel Fatal Four Way che assegnerà il vacante NXT Women Championship, a cui per ora sono approdate Peyton Royce e la vincitrice del Mae Young Classic Tournament Kairi Sane.

Vittoria di Ember Moon per schienamento su Sonya DeVille dopo la Eclipse.

Grazie alle immagini di una telecamera di sicurezza vediamo come la Undesputed Era continui a cercare la collaborazione di Roderick Strong.

Passiamo a William Regal, che sta per annunciare le modalità con cui sarà scelta la quarta contendente al titolo femminile a Wuston, ma viene interrotta da Peyton Royce e Billie Kay, che chiedono al GM di inserire Billie Kay al match titolato. William Regal afferma che l’australiana avrà la possibilità di partecipare al match di Wuston esattamente come tutte le altre ragazze dello spogliatoio la settimana prossima con una Battle Royal.

Raul Mendoza vs Aleister Black

Ancora impegnato con i suoi problemi con Velvetine Dream, Aleister Black continua a portare il terrore nei match di cartello di NXT, e il suo avversario stavolta sarà l’ex CWC Raul Mendoza.

Vittoria di Aleister Black per schienamento dopo il Black Mass. A bordo ring si presenta anche Velvetine Dream, che continua a essere ignorato dallo Strike Sensation.

Passiamo adesso all’intervista all’NXT Champion Drew McIntyre, che racconta di come sia arrivato in WWE pensando di essere al top, mentre invece ha collezionato una sconfitta dietro l’altra, diventando lo zimbello di tutti per poi essere allontanato. Dopo quell’esperienza il supporto dell’allora fidanzata, adesso sua moglie è stato fondamentale, perché è stata lei a fargli capire che quell’esperienza lo avrebbe fatto maturare, e così è stato. McIntyre ha viaggiato e lottato in giro per il mondo, ma sapeva che un giorno avrebbe fatto ritorno in WWE perché quello era il suo sogno e adesso si è realizzato, adesso è il campione di NXT. Drew McIntyre comincia quindi a dire che come campione vorrebbe essere di ispirazione a chiunque abbia un sogno che gli sfugge dalle mani, ma l’intervista viene interrotta da Zelina Vega, la manager di Andrade “Cien” Almas, che prende il posto della giornalista e dice a Drew McIntyre che sentendo la sua storia ha capito che lui e Andrade hanno molto in comune. Entrambi hanno attraversato un periodo di fallimenti e adesso hanno una seconda possibilità, ma adesso Drew è il campione e questo significa essere il bersaglio di molti, incluso Andrade “Cien” Almas. Zelina insinua quindi che McIntyre stia cercando di evitare Almas, ma Drew ricorda che la prima cosa che ha fatto come campione è stata dichiarare che avrebbe difeso il suo titolo contro chiunque in qualunque momento, perciò se l’assistito di Zelina vuole una chance al titolo non ha che da andare da William Regal e mettersi d’accordo con lui per la data dell’incontro, perché il campione sarà sempre pronto. Zelina Vega ribatte che qualunque cosa possa dire a William Regal, alla fine è il campione a dover accettare la sfida, quindi questa le sembra una scusa per non sfidare Almas. Drew McIntyre ribadisce il concetto già espresso e dichiara che se davvero Andrade “Cien” Almas si sente pronto a sfidare il campione, la prossima volta dovrà venire di persona, guardarlo negli occhi e dire chiaro e tondo che vuole un match titolato contro di lui. Solo allora Drew McIntyre lo prenderà in considerazione come sfidante.

Kassius Ohno vs Cezar Bononi

Dopo una serie di prestazione non proprio esuberanti, Kassius Ohno deve risalire la china e lo sta facendo con dei match di cartello: due settimane fa contro l’italiano Fabian Aichner, e stasera contro il brasiliano Cezar Bononi.

Bononi esce vittorioso dalla prova di forza e mette subito sotto pressione Ohno, che finisce fuori dal ring in seguito al Running Elbow del brasiliano, che mette a referto anche una Vertical Suplex. Solo due. Bononi colpisce l’avversario a pugni chiusi e tenta una Irish Wheep, ma la manovra gli si ritorce contro, fallisce il Drop Kick finendo a terra e vine bersagliato dalla Senton di Kassius Ohno. Ohno tenta di caricare l’avversario all’angolo, ma questi si protegge con un Big Boot e carica a sua volta. Kassius Ohno riesce a metterlo sull’apron e impatta a sua volta con il Big Boot in corsa. Kassius Ohno riporta l’avversario sul ring e lo mette a terra con un altro Big Boot in rincorsa, quindi chiude il match con il suo Discus Elbow sulla nuca.

SAnitY vs Undesputed Era

Siamo al main event della serata. SAnitY diverse settimane fa aveva attaccato la Undesputed Era per mettersi mrcare il territorio, dichiarandosi l’unica vera forza di NXT. I due team si erano affrontati già una volta e allora la compagine di Adam Cole era uscita vincitrice. Stasera gli NXT Tag Team Champions stanno per confrontarsi nuovamente con i loro nemici per vendicare Nikki Cross, che per colpa loro non ha vinto il Triple Threat della scorsa settimana per la qualificazione al match titolato di NXT TakeOver Wuston.

Il match finisce in No Contest per l’intervento degli Authors Of Pain, che tornano a NXT per vendicarsi di SAnitY, mettendo altresì in fuga una ormai sconfitta Undesputed Era. Killian Dain subisce la Last Chapter mentre Eric Young viene lanciato contro i gradoni per poi subire insieme a Alexander Wolf la combinazione di Powerbomb degli Authors Of Pain.

Questo è tutto per oggi da NXT. Noi ci vediamo la settimana prossima per una nuova puntata dello show giovane e un passo in avanti verso NXT TakeOver Wuston.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net