WWE NXT 23/11/2016 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Restiamo a Toronto per la puntata odierna di WWE NXT, dopo che il grande show NXT TakeOver Toronto ci ha regalato tanto grande wrestling e due passaggi di cinture. Come si svilupperà la situazione nelle puntate settimanali dello show giallo? Andiamo a scoprirlo.

Rich Swann vs Kona Reevs

Apriamo con i ragazzi della Cruiserweight Division, dove Rich Swann, che si sta già facendo un nome di una certa rilevanza a Raw, affronterà l’atleta hawaiano Kona Reevs, che non sembra proprio un atleta da Cruiserweight. Reevs sa di avere un vantaggio fisico non indifferente su Rich Swann e cerca di sfruttarlo al meglio passando subito all’attacco e lanciando l’avversario da una parte all’altra del ring. Swann si lascia sorprendere dall’avversario in un primo momento, ma è subito capace di reagire evitando le manovre dell’hawaiano e colpendo con un ceffone al volto e un Drop Kick. Al momento della corsa, però, Rich Swann finisce tra le braccia dell’avversario che connette con un Gigant Samoan Drop. Solo due. Con una potente Irish Wheep Kona Reevs mette di nuovo al tappeto Swann lanciandolo contro l’angolo, ma ciò non basta a piegare Swann che approfitta dell’errore in corsa di Reevs per colpirlo con un calcio e poi con un Uppercut, quindi una serie di Lariat che minano la stabilità dell’avversario rendendone facile l’abbattimento per mezzo di una Clothesline. Rich Swann piazza l’Enzeguri Kick, e quindi un Leg Drop con salto mortale, ma viene interrotto dal rumore di un elicottero. Dal nulla e per nulla appaiono Eric Young e i suoi sgherri di SAnitY, eseguono la loro entrata e scattano all’attacco di Rich Swann e Kona Reevs facendo scattare il No Contest. Kona Reevs viene pestato da tutti e quattro i pazzoidi di SAnitY e si becca anche la manovra combinata di Alexander Wolf e Sawyer Fulton, mentre Rich Swann, precedentemente lanciato fuori ring, rientra per lanciarsi dalla terza corda su Eric Young, ma il suo Cross Body impatta si Alexander Wolf e anche per lui parte il pestaggio generale chiuso dalla terrificante Neck Breaker di Eric Young. Dopo la dimostrazione di forza, il leader di SAnitY prende la parola e, sotto evidente effetto di metanfetamine, dice che questo mondo è sorretto dal caos e che coloro che come loro hanno provato a portarvi ordine non hanno avuto niente in cambio, quindi da questo momento non chiederanno permessi, non cercheranno consensi, si limiteranno a prendere ciò che vogliono.

Mentre SAnitY si toglie dai piedi, Rich Swann viene soccorso dai paramedici e dall’amico No Way Jose (di Kona Reevs nessuno frega niente), ed è proprio quest’ultimo, infuriato per la sorte dell’ex tag team partner, a richiamare indietro Young e compagni e sfida apertamente Eric Young evidenziando gli altri come semplici marionette nelle sue mani. Tutta la squadra di SAnitY si prepara ad attaccare, ma Eric Young entra da solo sul ring lasciando gli altri a bordo ring. Nonostante la distrazione di Alexander Wolf, No Way Jose riesce ad avere ragione di Eric Young in questo match non ufficiale, respingendo le sue offensive e colpendolo con un gancio destro da campioni. Vedendo il loro leader in difficoltà, Sawyer Fulton e Alexander Wolfe di affrettano sul ring e colpiscono Jose alle spalle cercando di soverchiarlo di prepotenza. Jose, decisamente più coriaceo della maggior parte degli atleti di NXT riesce a resistere ai colpi e a stendere i due avversari per poi colpire con un altro gancio destro Eric Young, ma viene colpito e atterrato da un Missile Drop Kick di Nikki Cross. SAnitY ricomincia a pestare selvaggiamente, quindi Eric Young chiude la pratica con un’altra della sue Neck Breaker.

Torniamo a una intervista fuori onda di TakeOver dove gli ospiti sono i vincitori della seconda edizione del Dusty Rhodes Tag Team Classic: gli Authors Of Pain, che hanno sconfitto in finale i TM-61 aggiudicandosi la coppa. Paul Ellering afferma che il primo capitolo del suo piano era il debutto distruttivo degli Authors Of Pain, il secondo, appena concluso, era confermare la loro dominanza vincendo un premio che gli avrebbe assicurato rispetto come lo è la coppa del Dusty Rhodes Tag Team Classic, il terzo capitolo sarà mantenere la loro imbattibilità da questo momento in avanti.

Nello spogliatoio femminile, Daria Berenato, partecipante all’edizione 2015 di Taught Enaugh, viene importunata da Billie Kay e Peyton Royce, in cerca di un terzo membro da opporre alla sfida di Liv Morgan, Aliyah e Ember Moon. Una non simpaticissima Daria decide di accettare di parteggiare per le due australiane con l’intendo di picchiare un po’ qualcuno.

Dasha Fuentes è quindi pronta a intervistare Billie Kay e Peyton Royce (appena tornate dal carnevale di Rio a giudicare dai costumi) accompagnate dalla loro nuova alleata Daria Berenato, che ha avuto l’onore, a detta delle australiane, di essere chiamata a essere la loro tag team partner tra le tante scelte di NXT che avrebbero fatto carte false per poter essere al suo posto (si, crediamoci).

Passiamo a un’intervista fatta durante il TakeOver a Tye Dillinger, che si ritrova distrutto dopo aver perso la più grande occasione di essere qualcuno e che dice depresso che questo era il momento e il posto giusto per sfondare, ma ha fallito di nuovo come tutte le volte che arriva a pochissimo dalla vetta. Tuttavia 10.000 persona si sono alzate in piedi per lui alla fine del suo match, e questo vorrà pur dire qualcosa, quindi, anche se stasera ha fallito a un passo dal traguardo, continuerà ad andare avanti, e la prossima volta finirà il lavoro che ha iniziato e sta portando avanti in questo anni a NXT.

Passiamo all’intervista di persona decisamente più felici: Johnny Gargano e Tommaso Ciampa, al secolo #DIY, usciti vittoriosi dal 2 Out Of 3 Falls Match contro i Revival a cui hanno strappato le cinture di NXT Tag Team Champions. i due neo campioni, a corto di fiato e di parole dicono che quasi non gli sembra vero e che queste cinture sono il coronamento di un percorso durato 12 anni.

Passiamo a Micky James, sconfitta da Asuka nel match che la vedeva tornare su un ring WWE a contendere per l’NXT Women Championship. Micky dice che tornare su un ring con la folla che intona cori e che ti tifa per tutto il tempo è sempre un’emozione incredibile e a stento trattiene le lacrime. L’ex Women Champion afferma di rispettare Asuka come lottatrice e nonostante non abbia ricambiato la sua stretta di mano alla fine del match deve ammettere che è una grande atleta.

Liv Morgan, Aliyah e Ember Moon vs Billie Kay, Peyton Royce e Daria Berenato

Il main event di questo prolungamento della serata di Toronto sarà quindi il tre contro tre al femminile della nuova divisione di lottatrici di NXT. Liv Morgan, l’unica a essersi vagamente avvicinata al titolo, Aliyah, idolo di casa, e Ember Moon, ancora imbattuta, stanno per affrontare le due amiche australiane Billie Kay e Peyton Royce, che hanno definito la divisione femminile dello show la loro proprietà personale, accompagnate per l’occasione dall’ex judoka Daria Berenato, che nei precedenti segmenti è sembrata piuttosto cattiva.

Vittoria di Liv Morgan, Aliyah e Ember Moon per schienamento di Ember su Daria Berenato dopo la sua Stunner dalla terza corda.

Questa è l’ultima esibizione della trasferta di NXT a Toronto. Noi ci rivediamo tra sette giorni alla NXT Arena per il proseguire della grande avventura dei giovani atleti dell’area sviluppo e di quelli più anziani che presto o tardi sbarcheranno nei main roster.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com