WWE Raw 05/06/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. La nostra nuova serata a Raw chiude definitivamente la porta del PPV Extreme Rules, che ci ha lasciato due cambi di titoli e un nuovo primo sfidante al titolo supremo.

Apriamo con Bray Wyatt, uno degli sconfitti nel Fatal Five Way che ha chiuso l’evento di ieri notte, il Guru della Palude afferma che la scorsa notte è stata l’inizio della fine per il mondo, perché gli è stato impedito di affrontare la Bestia e salvare così tutti quanti dalla dannazione eterna. Questa opportunità gli è stata portata via, ma lui è ancora qui, è ancora vivo, ed è ancora pronto a mostrare la divinità che è in lui e punire coloro che ritiene colpevoli della sua mancata opportunità: Finn Balor, Samoa Joe, Seth Rollins e Roman Reigns. Chiamato in causa, il Big Dog esce allo scoperto, prende il microfono a Wyatt e dice che chiunque si permetta di aprire bocca a sproposito nel suo territorio finisce male e tira un ceffone a The Eater Of World.

Roman Reigns vs Bray Wyatt

Mal di poco, perché i due avevano un match in programma.

Vittoria di Roman Reigns per schienamento dopo la Spear.

Passiamo a Elias Samson e al suo concerto lampo, come quello che ha tenuto a Extreme Rules. A differenza della scorsa notte, però, Dean Ambrose interrompe il suono della chitarra e attacca The Drifter lanciandolo contro le barricate. Dean Ambrose risale sul ring e afferma che è qui per ottenere il suo rematch titolato contro The Miz adesso. Il Magnifico appare sul megaschermo e risponde che stasera non ci sarà nessun rematch, ma la sua festa di comeback come Intercontinental Champion. Elias Samson si riprende e attacca alle spalle il Lunatic Fringe colpendolo con la sua Reverse Swinging Neck Breaker.

Passiamo al backstage con Charly Caruso, Big Cass e Enzo Amore, stavolta non al tappeto. L’intervistatrice chiede se gli attacchi subiti dal Certified G nelle scorse settimane avranno qualche ripercussione sul match di stasera contro Gallows e Anderson, ma questi gli risponde che non ha chi sia il suo o i suoi aggressori, ma l’unica cosa certa è che quando li troverà li farà a pezzi, ma questo non è uno scoop, se ne vuole uno dovrebbe rivolgersi ai messaggi di Corey Graves. Cass aggiunge che dopo le ultime sue settimane promette che nessuno metterà più le mani addosso al suo amico e gli guarderà le spalle per tutto il tempo.

Kurt Angle, preoccupato al cellulare, riceve la visita di Alexa Bliss che vorrebbe delle congratulazioni per il mantenimento del titolo a Extreme Rules, ma non le ottiene e avanza la proposta di un segmento in cui glorifica la sua stessa vita sulla falsa riga del This Is Your Life di Bayley la settimana scorsa, ma con la Raw Women Champion come protagonista. Angle afferma però che l’idea è pessima e vuole evitare un altro flop come quello della setitmana scorsa, che non si esime dal definire il peggior segmento della storia di Raw (grazie Angle, grazie). Il General Manager propone invece alla campionessa di onorare la sua proposta di dare a Nia Jax un match titolato dopo aver chiuso il capitolo Bayley e ufficializza il match per stasera stessa.

Kurt Angle va poi a intercettare un non particolarmente riflessivo Dean Ambrose, che chiede al General Manager di annullare questa farsa di festa e dargli il suo rematch titolato contro The Miz. Angle dice che il Lunatic Fringe avrà il suo rematch, ma non stasera, perché la festa di The Miz è stata ufficializzata e non ha nessuna voglia di mettersi a discutere con Maryse, quindi ordina a Ambrose di prendersi la serata libera e non interferire con i festeggiamenti dell’Awesome One.

Entra in scena Samoa Joe, il nuovo primo sfidante al WWE Universal Championship appartenente a Brock Lensar, in seguito alla sua vittoria nel Fatal Five Way nella notte scorsa. The Samoan Submission Machine dice che non ha paura di Brock Lesnar e non è capace di averne paura, perché la sua invidia verso Lesnar è superiore alla paura che potrebbe averne. Joe vuole avere da Brock Lesnar la possibilità non dover apparire tutte le settimane a farsi il mazzo, poi vuole Paul Heyman a fargli da avvocato, a discutere i suoi contratti, a portare avanti i suoi confronti tramite le parole, ma soprattutto, vuole il WWE Universal Championship, ed è pronto a portare tutto questo via da lui a Great Balls Of Fire. Si presenta in scena Paul Heyman, che vuole conoscere il primo sfidante del suo cliente, che ha vinto su altri quattro il posto nel main event a Great Balls Of Fire: il Distruttore, un uomo che ha lasciato un segno indelebile dovunque sia stato nella sua carriera, Samoa Joe. Heyman afferma che se Samoa Joe non ha paura di Brock Lesnar è anche vero che Brock Lesnar non ha paura di lui, come non ne ha avuto di tutti i suoi avversari precedenti, che questi fossero John Cena, The Rock, Goldberg, tutti loro, leggende del ring, grandi atleti, sono stati massacrati, e questo succede a tutti coloro che affrontano Brock Lesnar. Qualche settimana fa Paul Heyman è stato a Raw per dire che gli sarebbe piaciuto vedere Brock Lesnar contro Finn Balor perché sarebbe stato il miglio scenario possibile, una bellissima storia da raccontare: l’Underdog della situazione che con un coming out si afferma per affrontare un avversario impossibile da battere. Samoa Joe invece è per lui il peggior possibile scenario, perché a Samoa Joe non frega niente delle belle storia, vuole solo portar via qualcosa a Brock Lensar, e Heyman è certo che ci riuscirà, Heyman è certo che Samoa Joe riuscirà a portar via un pezzo di Brock Lesnar dal loro match. Tuttavia Brock Lesnar non se ne starà a guardare e Great Balls Of Fire sarà per Samoa Joe il peggior scenario possibile. Paul Heyman fa per andarsene, ma Samoa Joe lo riporta indietro, lo prende in un angolo e gli sussurra che non è contento che Brock Lesnar non si sia mostrato, quindi adesso afferrerà Paul Heyman, gli metterà un braccio introno alla gola e stringerà finché all’avvocato non verrà voglia di cedere battendo la mano, ma Joe non mollerà la presa e lentamente lui comincerà a sentire i suoi sensi affievolirsi, i suoi occhi chiudersi e scenderà in stato di incoscienza. Samoa Joe farà questo perché vuole che Paul Heyman descriva chiaramente a Brock Lesnar quello che ha provato in quel momento, perché il prossimo sarà The Beast Incarned. I più svegli avranno riconosciuto la descrizione della Coquina Cluch, che è proprio la mossa che viene eseguita su Paul Heyman, che in poco tempo sviene e deve essere soccorso dagli arbitri, che mandano via Samoa Joe e accompagnano Heyman nel backstage.

Joe viene rimproverato da Kurt Angle, ma viene minacciato dal Samoan Submission Machine, che dice che vuole eliminare chiunque si frapponga tra lui e Brock Lesnar. Si mette in mezzo Seth Rollins, che non ha ancora digerito la vittoria di Joe e dice che se la scorsa notte è stato in grado di schienare Finn Balor, non può dire lo stesso di lui, perché lui non è Finn Balor, non è Roman Reigns, ne quel falso profeta di Bray Wyatt, lui è Seth Freaking Rollins e dopo aver battuto una volta Samoa Joe è pronto a farlo di nuovo. A Kurt Angle piace l’idea e sancisce il match come main event della serata.

Sheamus e cesaro vs Heat Slater e Rhyno

Assistiamo adesso all’ingresso dei nuovi Raw Tag Team Champions Sheamus e Cesaro, usciti vincitori dallo Steel Cage Match contro gli Hardy Boyz a Extreme Rules. I due europei sono pronti a affrontare la loro prima sfida da neo campioni contro i primi campioni di coppia di SmackDown Live, ora draftati a Raw Heat Slater e Rhyno, in uno dei pochissimi match fatti dai due a Raw.

Vittoria di Cesaro e Sheamus per schienamento di Sheamus su Heat Slater dopo il Brouge Kick. Sheamus dice che questo è il lavoro di un tag team intelligente, questo è il modo in cui hanno battuto gli Hardy Boyz a Extreme Rules. I due fanno in rapido censimento di quanti erano contenti del ritorno degli Hardy a WrestleMania, ma ci sono due che sicuramente adesso non sono contenti che gli Hardy Boyz siano tornati, e sono gli Hardy Boyz stessi, che adesso sono a casa a leccarsi le ferite dopo aver perso il match che loro stessi hanno scelto.

Linea a TJP, che sta tranquillo nel backstage cercando Neville, adesso senza sfidante. TJP fa le congratulazioni a The King Of Cruiserweights per la vittoria a Extreme Rules, ma adesso è il momento di discutere del loro accordo e dell’opportunità di un incontro titolato che il Gamer merita. Neville dice a Perkins pazientare, ma TJP si è stufato di aspettare, di stare dalla parte del campione per due mesi senza concludere nulla se non una serie di scontri senza fine con Austin Aries, quindi vuole la sua opportunità adesso. Neville dice di essere un uomo di parola e ne parlerà con Kurt Angle mentre TJP sarà impegnato nel suo match di stasera contro Mustafa Ali.

TJP vs Mustafa Ali

Passiamo quindi al match, con due delle migliori proposte di 205: TJP e Mustafa Ali.

Vittoria di TJP per schienamento dopo il Detonation Kick. Dopo il match, arriva Neville, che dice di non avere il potere di fare miracoli e Kurt Angle ha detto che il match non si farà. TJP si è stufato di questa cosa e dice a Neville che adesso andranno insieme a parlare con il General Manager, ma per tutta risposta Neville lo lascia girare e lo attacca alle spalle e mentre lo sbatte contro la rampa dice che il suo match lo avrà domani a 205.

Shatter Dream Producion presenta Goldust, che dice che non gli sta bene che R-Truth voglia occupare il suo posto sulla poltrona del regista, e che il suo è solo un patetico tentativo di imitazione per poter catturare un briciolo di luminosità, mentre Goldust sarà la più grande luce di Hollywood (sorry Miz) e brillerà più dell’oro. Passiamo allo spogliatoio delle ragazze, dove Dana Brooke, Sasha Banks e Micky James stanno a chiacchiera e vengono raggiunte da Alexa Bliss, che vuole convincerle che l’opportunità data a Nia Jax sia una minaccia per loro. Mentre Sasha la liquida con un secco “No”, Micky e Dana rimangono ad ascoltarla, ma alla fine decretano che Nia Jax è un problema solo di Alexa Bliss e che stasera sarà un piacere vederla occuparsene.

Tavolo di commento, Kurt Angle chiama a se Corey Graves, probabilmente per la questione del messaggio della settimana scorsa, e i due discutono davanti allo schermo del cellulare di Angle, ma prima che Cole e Booker T possano chiedere spiegazioni inizia il prossimo match.

Prima però ritroviamo il nostro General Manager nel backstage, che però non vuole dire a Mike Rome cosa c’è che non va, quindi esce in fretta dall’edificio. Ne approfitta Dean Ambrose, che rientra non visto dal General Manager. Sullo sfondo bivaccano i Revival.

Kalisto vs Titus O’Neil

Il Titus Brand ha oggettivamente un problema con Kalisto dopo che rimostranze del messicano contro O’Neil, questi gli ha scagliato contro Apollo Crews, che però è stato sconfitto quindi stasera sarà il manager in persona a scendere in campo per occuparsene.

Vittoria di Kalisto per schienamento ottenuto con un Roll Up irregolare aggrappandosi al costume.

Torniamo nel backstage dove The Miz e Maryse notano Big Cass a terra privo di sensi e con una trave sulla schiena, ma se ne sbattono e lasciano che siano Enzo Amore e un arbitro a occuparsene. Amore vuole sapere dall’amico cosa sia successo, ma questi non riesce a parlare e consegna semplicemente a Enzo la sua catena dorata. Il Cetrtified G è però più preoccupato del suo match della serata piuttosto che della salute del suo compagno.

Passiamo al ring, addobbato per la festa di The Miz, annunciato dalla moglie Maryse e pronto a prendersi le lodi del pubblico, se mai avrà voglia di dargliene. Noto tuttavia un uomo-orso nella scenografia che mi puzza di Dean Ambrose. The Miz propone un brindisi a lui e a sua moglie, a lui che è riuscito a strappare l’Intercontinental Championship alla mediocrità che lo stava attanagliando essendo finito sotto Dean Ambrose, e a sua moglie che si è sprecata per addobbare il ring in questo modo e ha persino portato un uomo-orso, che è la cosa che apprezza più di tutto. Maryse è contenta che gli piaccia, ma l’orso non è opera sua. Convinto che quello sia Dean Ambrose, The Miz lo attacca e esegue la sua Skull Crushing Finale, ma l’uomo sotto la maschera non è il Lunatic Fringe, ma qualcuno che potrà dire di essere stato picchiato dall’Intercontinental Champion. Dalla rampa viene portato quindi un pacco regalo altezza uomo, che un ormai paranoico The Miz pensa di nuovo contenga Dean Ambrose, quindi lo colpisce con una sedia e vi salta sopra con degli Elbow Drop ignorando i richiami della moglie che gli rivelano che il pacco era da parte sua e conteneva un orologio a pendolo appartenuto al nonno di Maryse e che il Magnifico ha appena distrutto. Maryse se ne va nel backstage e a nulla volgono i richiami di Mizanin, che se la prende con Dean Ambrose imputando a lui la colpa di tutti e invitandoo a farsi vedere, qualunque sia il travestimento. Ambrose non si fa vivo, ma dal megaschermo Miz nota un cameraman che è entrato nel ring e sta appoggiando a terra la camera. Questi si rivela essere Dean Ambrose, che attacca il Magnifico e connette con la Dirty Deeps.

The Club vs Enzo Amore e ???

Il Club ha avuto un discreto colpo di fortuna stasera, trovandosi contro un tag team dimezzato da un attacco a sorpresa nel backsatge. C’è chi vedrebbe del sospetto in questo, ma io sono solo un reporter, e mi limito a reportare. Enzo Amore rivela tuttavia che in via eccezionale stasera ha trovato un nuovo tag team partner: The Big Show.

Vittoria di Enzo Amore e Big Show per schienamento di Enzo Amore su Karl Anderson dopo un Cross Body si spinta della Gorilla Presso di Big Show.

Nel backstage, Big Show e Enzo Amore si incontrano con Big Cass, che, geloso del compagno, chiede a Big Show se per caso non ci sia lui dietro al suo attacco, per potergli fregare il compagno. Big Show risponde che se davvero fosse stato lui ad attaccarlo lo avrebbe visto arrivare da kilometri di distanza, e lascia che gli italo-americani se ne vadano.

Parola a R-Truth, che mette in chiaro a Goldust, che se vuole la verità, eccolo servito: R-Truth sta venendo a prenderlo, e “calerà su di lui con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno” (si, ha citato di nuovo Pulp Fiction).

Mike Rome chiede a Alexa Bliss come si sente a dover affrontare Nia Jax stasera, ma lei risponde che si aspettava di più dalle sue compagne della divisione femminile.

Nia Jax vs Alexa Bliss

The Godness si è scavata la fossa da sola nel promettere un match titolato a Nia Jax dopo la sua conquista, dato che ora deve mantenere fede alla sua promessa e affrontarla one on one.

Vittoria di Alexa Bliss per squalifica di Nia Jax dovuta all’intervento di Dana Brooke e Micky James, provocate dalla campionessa. Dana e Micky attaccano Alexa Bliss, ma vengono spintonate via da Nia Jax che vuole per se la campionessa. Le due tentano di reagire all’intervento della gigantessa californiana, ma questa le spinge di nuovo via e viene fregata dalla Sliding Drop Kick di Alexa Bliss, che la colpisce e la respinge indietro. Quando Nia Jax risale sul ring, la Harley Quinn della WWE se l’è già data a gambe e a rimetterci sono Dana Brooke e Micky James, con la prima che si becca il Samoan Drop e la seconda uno Splash all’angolo.

Mentre Paul Heyman si sta facendo controllare da uno dei medici, riceve la telefonata di Brock Lesnar, al quale consiglia di farsi vedere la settimana prossima a Raw per instillare in Samoa Joe quella paura che lui non ha, e con farsi vedere non intende soltanto una comparsata, ma fare dei seri danni.

Samoa Joe vs Seth Rollins

Si rinnova ordunque la rivalità non più personale tra Joe e Seth, in quello che è il main event della serata, in attesa che Samoa Joe si scontro con The Beast in persona.

Vittoria di Samoa Joe per sottomissione di Rollins alla Coquina Cluch.

Questo è tutto per oggi da Monday Night Raw. Noi ci vediamo la settimana prossima per una nuova edizione dello show, in direttissima da Suplex City.

 

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net