WWE Raw 12/06/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Torniamo a Monday Night Raw per un nuovo episodio che corre dritto verso Great Balls Of Fire, dove il WWE Universal Champion Brock Lesnar sarà in azione. Stasera però avremo un primo assaggio di quello che potremo aspettarci in PPV, allorché The Beast sarà presente nell’arena.

La serata si apre proprio con Paul Heyman e Brock Lesnar che guadagnano il ring muniti di cintura rossa. Qui l’avvocato presenta il suo cliente, ripetendo come Samoa Joe lo abbia aggredito dopo che Heyman gli ha mostrato un rispetto che evidentemente non meritava. Questo non è andato per niente giù ne a lui ne a Brock Lesnar, in particolare a Lesnar, che adesso ha un problema con Samoa Joe, problema che sarà risolto a Great Balls Of Fire. Paul Heyman afferma quindi che non ritira quello che ha detto su Samoa Joe: è il peggior possibile scenario per Brock Lesnar, un atleta che può combattere alla parti con The Beast, uno a cui non importa nulla della gloria o della storia da raccontare, ma solo di combattere e di portar via il titola a The Beast. Tuttavia Samoa Joe è anche altro, è l’unico samoano della WWE a non avere legami familiari con gli altri, è l’unico samoano che non è fiero della sua stirpe, e il cui massimo momento di gloria è stato applicare la Coquina Cluch a Paul Heyman. Heyman però si chiede cosa sarebbe successo se quella presa fosse stata applicata su Brock Lesnar? Beh, il problema non si pone, perché per quanto Samoa Joe possa essere forte, per quanto possa essere ribelle, non potrà mai applicare la Coquina Cluch su Brock Lesnar. Samoa Joe, senza paura, si presenta in scena e attacca Brock Lesnar. La rissa si fa furiosa e Kurt Angle è costretto a intervenire mandando gli uomini della sicurezza, che vengono con facilità sbaragliati da Brock Lesnar. La battaglia infuria e Angle chiama gli atleti nel backstage per sedarla. Tutti il midcarding riunito insieme riesce a separare i due sul ring, ma ciò non impedisce a Joe e piazzare un Super Kick su Lesnar, che cerca di insegurilo fuori dal ring quando gli atleti riescono portarlo fuori. Alla fine i due vengono separati e per il momento la cosa finisce qui.

Dean Ambrose vs Elias Samson

Passiamo ora al concerto di Elias Samson, che come al solito si canta da solo la theme song, quindi passiamo allo scontro con Dean Ambrose, reduce da un un successo nella sua missione di guastafeste della puntata scorsa quando ha attaccato un paranoico The Miz durante la sua cerimonia.

Vittoria di Elias Samson per schienamento dopo la sua Reverse Swinging Neck Breaker (adesso Samson deve due favori a The Miz).

Passiamo alla sede della Shatter Dream Production, e Goldust, che citando Il Padrino 2, afferma che R-Truth afferma che loro due erano come fratelli, ma la verità è che se non gli avesse voltalo le spalle, R-Truth le avrebbe voltate a lui, perché era geloso, e non riusciva a brillare della sua luce riflessa. Comunque sia R-Truth non lo ha mai capito, nessuno lo ha mai capito, e questa Golden Age sarà la sua forma di riscatto.

Kurt Angle intercetta The Miz nel backstage, rimproverandolo per l’interferenza nel match tra Dean Ambrose e Elias Samson. The Miz risponde che Ambrose se l’è cercata, quando ha rovinato la sua festa la settimana scorsa e lo ha attaccato personalmente, aggiungendo che Maryse non lo ha ancora perdonato per la storia dell’orologio. Kurt Angle dice che questo non è un suo problema, ma il Magnifico ribatte dicendo che il motivo per cui Dean Ambrose è riuscito a rientrare nell’arena e arrivare a lui è stato perché il GM era troppo occupato a preoccuparsi dei suoi problemi personali per fare il suo lavoro. The Miz continua dicendo che il problema di Raw in questo momento è Dean Ambrose, e Kurt Angle deve prendere dei provvedimenti seri nei suoi confronti. Kurt Angle invita The Miz a non parlargli mai più in quel modo, e che contro Dean Ambrose non farà niente, quindi se ha un problema con Dean Ambrose, The Miz farà meglio ad attivarsi e fare qualcosa lui stesso.

Passiamo allo spogliatoio con Noam Dar, che sta parlando al cellulare, ma riceve la visita di una sua vecchia conoscenza: Cedric Alexander, che ci tiene a ribadire che il loro match di 205 non era niente di personale, Alexander è ormai passato sopra alla vecchia storia di quando si contendevano Alicia Fox. Dall’altro capo della cornetta, tuttavia, c’è proprio la Volpe Rossa, rimasta a casa per dei problemi al collo, che da brava gatta morta qual’è, dice che si sentirà molto meglio quando il suo ragazzo prenderà Cedric a calci stasera. Tutto questo per Cedric Alexander non ha senso e dice che qualunque cosa accada, finirà con il match di stasera.

Cedric Alexander vs Noam Dar

Si riaprono vecchie ferite qui a Raw. Mesi fa Cedric Alexander e Noam Dar combatterono furiosamente per l’amore di Alicia Fox, ma per l’atleta di colore questa è ormai acqua passata e non vede l’ora di chiudere i conti con la sua ex e lo scozzese, che tuttavia è quasi teleguidato dalla ragazza, con cui discute anche sulla rampa d’ingresso.

Vittoria di Cedric Alexander per schienamento dopo la Lambar Check.

Il collegamento passa a Bray Wyatt, direttamente dal suo antro, da cui dice che l’umanità intera è colpevole di disprezzare la sua intelligenza, cosa che non può permettersi, perché lui è l’unico in grado di salvarli tutti. Bray Wyatt arriva quindi sul ring e dice che tutti coloro che lo denigrano verranno giudicati per le loro colpe e verranno colpiti e puniti da lui, proprio come Seth Rollins. Un uomo che pensa di avere tutte le risposte, che vive in un casa di vetro, che gli permette di essere sempre illuminato dal sole, cosa che gli nasconde la verità nascosta nelle tenebre, che non gli fanno vedere a cosa possono portare le sue parole sprecate in vano (la settimana scorsa Seth Rollins aveva apostrofato Wyatt come falso profeta neanche fossimo in Bioshock Infinite). Dopo questo marasma di parole, ecco apparire Seth Rollins, che si chiede come sia possibile che un grande come Bray Wyatt, The Eater Of World, si sia offeso fino a dovergli costare il match contro Samoa Joe solo perché gli ha affibbiato un paio di nomignoli. Seth aggiunge quindi che quando lo ha chiamato falso profeta e aspirante sterminatore non stava scherzando, stava dicendo la pura verità, ma a quelli come Bray Wyatt non piace la verità, perché la verità li obbliga a mostrarsi alla luce del sole guardando se stessi, ma a Bray Wyatt non piace la luce, Bray Wyatt si nasconde nell’ombra, attacca dall’ombra, e questo è quello che fanno i codardi. Seth Rollins invita il Guru a dimostrargli il contrario, ma Bray Wyatt afferma che la sua manifesta arroganza è solo una maschera, e che The Man, come lui stesso si definisce, non è altro che un omuncolo spaventato da Wyatt, i cui poteri vanno ben oltre le possibilità di Seth Rollins… Bray Wyatt scompare dal ring e riappare sul megaschermo… e anche se Rollins è riuscito a distruggere un re, non sa cosa si prova a combattere un dio, e quando lo capirà, scapperà via.

Passiamo dal faccione inquietante di Bray Wyatt al faccino molto più rassicurante di Charly Caruso, in compagnia degli Hardy Boyz, che stasera avranno il loro rematch titolato in un 2 out of 3 Falls Match. Matt e Jeff affermano che la loro sarà una lunga notte, perché stanno per affrontare due atleti molto fisici in uno scontro estenuante, ma quando le cose si fanno difficili gli Hardy Boyz non scappato, le affrontano con tutti loro stessi, e alla fine sono sempre vincitori.

Apollo Crews vs Kalisto

Dopo una vittoria palesemente sporca e una sconfitta altrettanto sporca, il Tiuts Brand cerca di nuovo di prendersi una posizione rispetto a Kalisto, ormai in guerra aperta con Titus O’Neil. A scendere in campo stavolta non sarà però i presidente della stable, ma il suo secondo in comando Apollo Crews, mentre ad assistere allo scontro troviamo Akira Tozawa, messo nel mirino da Titus già a 205.

Vittoria di Apollo Crews per schienamento dopo la Spin Out Powerbomb.

Linea ai crackes al formaggio con Heat Slater e Rhyno di contorno, che ricevono la visita di The Miz, che come al solito non ha amici e si rivolge agli ex colleghi dei film a cui partecipa. Il Magnifico propone a Heat Slater di allearsi con lui per avere la visibilità che Kurt Angle sta togliendo a lui come al suo disgustoso compagno col suo orrendo lavoro come General Manager, cosa che non si addice a chi è stato campione Tag Team si SmackDown Live. The Miz dice quindi a Slater che lui può essere un grande e che il Magnifico può realizzare qualunque cosa, Slater deve solo chiedere. Heat Slater coglie la palla al balzo e dice che fin da quando era bambino ha sempre sognato di diventare Intercontinental Champion. The Miz dice che se si unirà a lui, Heat Slater avrà la sua opportunità titolata… prima o poi, ma non ha fatto i conti con Rhyno, che dice che Slater ha già un tag team partner, e farebbe meglio a trovarne uno anche The Miz, perché Rhyno sta andando a parlare con Kurt Angle per organizzare un Tag Team Match stasera.

Passiamo a Alexa Bliss, che comincia a vantarsi di come SmackDown Live abbia bisogno di inventarsi un Money In The Bank Ladder Match femminile per sopperire all’assenza di Alexa Bliss. Il suo intervento viene interrotto da Nia Jax, per niente contenta di come sono andate le cose la settimana scorsa. Alexa Bliss comincia ad arrampicarsi sugli specchi dicendo che quello che voleva contro Nia Jax era un match serio, uno storico, che la gente avrebbe continuato a guardare per anni, ma la presenza di Dana Brooke e Micky James ha rovinato tutto quanto e lei non è responsabile di ciò che fanno loro. Chiamate in causa, Micky James e Dana Brooke appaiono in scena e ripetono quello che Alexa stessa aveva detto loro negli spogliatoi prima del match, ovvero che la presenza di Nia Jax era un problema di tutte le ragazze della divisione. Alexa Bliss si difende dicendo che le due vogliono solo un po’ di attenzione visto che una è solo l’ex appendice di un’atleta, mentre l’altra spera ancora di vivere della luce riflessa dle suo passato senza accorgersi che quella luce si è spenta da tempo. Entra in scena una rientrane Emma, che ha ancora un conto in sospeso con Dana Brooke e alla ricerca di attenzioni facili, dichiarando di voler prendersi il suo posto i cima alla divisione femminile. La ragazza viene palesemente ignorata dalla campionessa, ma senza un apparente motivo esce allo scoperto anche Sasha Banks, che afferma che Alexa Bliss fa un po’ troppo la dura per essere una che può essere messa KO in qualunque momento da The Boss, e che non sa fare altro che parlare e parlare fino alla nausea. Detto questo la attacca.

Alexa Bliss, Nia Jax e Emma vs Sasha Banks, Dana Brooke e Micky James

C’è poco da dire su questo match, quando sul ring si scatena un rissone a caso il lavoro del General Manager diventa la cosa più semplice del mondo.

Vittoria di Sasha Banks, Micky James e Dana Brooke per sottomissione di Emma alla Banks Statement di Sasha Banks.

Passiamo all’intervista fatta da Corey Graves a Bayley prima della puntata di oggi, nella quale ha chiesto a Bayley cosa sia successo a Extreme Rules visto che per settimane ha convinto tutti del fatto che poteva raggiungere l’estremo, ma alla fine non ce l’ha fatta. Bayley risponde che le è mancata l’esperienza in incontri dove l’obiettivo è fare del male all’avversaria fino a mandarla all’ospedale, perché quella non sarebbe lei, e l’unica cosa che si è prefissa nella sua carriera in WWE è di rimanere se stessa, ed è quello che ha intenzione di fare, senza scendere a compromessi per alcuni match. Bayley conclude dicendo che il suo obbiettivo è rimasto quello di essere la migliore e non ha intenzione di arrendersi, e che sia domani, la settimana prossima, o tra un mese, lei tornerà in possesso della cintura di Raw Women Chapion e entrerà da campionessa a WrestleMania.

Heat Slater e Rhyno vs The Miz e The Bear

Ricordare l’orso ballerino che non era stato invitato alla cerimonia di The Miz la scorsa settimana? Quello che The Miz aveva scambiato per Dean Ambrose che per questo aveva attaccato? Ecco, è lui il partner di The Miz stasera, e anche stavolta non era stato invitato.

Vittoria di Heat Slater e Rhyno per schienamento di Heat Slater su The Miz dopo la Dirty Deeps di The Bear, che si rivela essere Dean Ambrose, su entrambi. Dopo di che, Ambrose mette la maschera da orso a The Miz e esce dal ring.

Neville vs Rich Swann

Dopo essere di nuovo riuscito a conservare il suo titolo contro TJP, Neville è pronto all’azione a Raw contro un suo ex rivale Rich Swann. Il match non inizia neanche e The King Of Cruiserweights attacca Swann alle spalle, lo porta fuori dal ring e lo lancia contro le barriere, quindi lo riporta sul ring e applica la Rings Of Saturn. Dopo la mattanza, Neville caccia Rich Swann dal suo ring e chiede quanti altri pretendenti deve distruggere per ottenere il rispetto che merita. Qualcuno già pensa di Akira Tozawa, ma gli ci vorrà più di un contratto con Titus O’Neil per ottenere un match titolato, e, rivolgendosi direttamente al giapponese, gli intima di valutare bene il da farsi.

Charly Caruso intervista ora Sheamus e Cesaro,c eh affermano di aver letto il libro sugli Hardy Boyz, che dice aver ispirato molte persone, ma adesso sono loro a dettare legge, sono loro a ispirare. In tutta la WWE, a NXT, ovunque, tutti guardano verso Cesaro e Sheamus per un’ispirazione, non più a due relitti come gli Hardy Boyz.

Enzo Amore e Big Cass vs The Club

Stranamente oggi non ci sono stati attacchi di nessun tipo nei confronti dei due Certified G, che possono scendere sul ring a scontrarsi contro Gallows e Anderson senza doversi trovare dei sostituti come la settimana scorsa… Come non detto. Mentre suona la loro theme song, gli arbitri trovano Bg Cass dolorante al tappeto (sullo sfondo i Revival guardano e si defilano). Big Cass vorrebbe combattere ugualmente, ma Enzo Amore non è dell’idea, mentre sul ring Luke Gallows e Karl Anderson se la ridono. Big Cass decide comunque di partecipare all’incontro.

Vittoria del Club per schienamento di Karl Anderson su Enzo Amore dopo la Magic Killer. Dopo la socnfitta, Enzo Amore sta per subire una seconda Magic Killer, ma in suo aiuto appare Big Show, che mette in fuga il Club con la sua sola presenza. Enzo per ringraziamento abbraccia il Gigante, attirando la gelosia di Cassady.

Parola a R-Truth, che dice che quella a cui stiamo assistendo è una mancanza di comunicazione, perché l’unica cosa da sapere di questa storia è che Godust a pugnalato alle spalle R-Truth e ora lui vuole vedersela con lui da uomo a uomo.

Torniamo da The Big Show, che riceve ancora i ringraziamenti di Enzo Amore, che tuttavia per correttezza anche nei confronti del suo compagno storico non può fare a meno di notare di come per due settimane di fila Big Cass sia stato attaccato e Big Show si sia presentato al suo posto, per di più Big Cass è piuttosto grosso, non sono molti quelli in grado di metterlo KO con un colpo alla testa. Il Gigante si mostra offeso dalle accuse di Enzo, ma imputa subito la responsabilità di quei discorsi a Cass, che a suo dire è un SAWFT come quelli che denigra.

Linea a Mike Rome con Samoa Joe, che dice che la questione tra lui e Brock Lesnar si chiuderà con i fatti, non con le parole, e che quando Paul Heyman è arrivato la settimana scorsa a portare un messaggio, Joe non ha fatto altro che rimandare indietro un messaggio di risposta, usando un linguaggio che Brock Lesnar potesse afferrare autonomamente. Stasera è stata la stessa cosa: Brock Lesnar è venuto a Raw a marcare il suo territorio, ma Samoa Joe è entrato in quel territorio e ha messo in chiaro contro chi dovrà scontrarsi The Beast di qui a quattro settimane.

Hardy Boyz vs Sheamus e Cesaro

Siamo al main event della serata: 2 out of 3 Falls Match, in palio i Raw Tag Team Championships, da una parte i neo campioni di Extreme Rules Sheamus e Cesaro, dall’altra gli sfidanti e ex campione Hardy Boyz, in un match estenuante sotto il profilo fisico.

Il match termina in pareggio dato che sull’uno a uno il match finisce con un doppio Cout Out. Nonostante questo la lotta continua e gli Hardy ne escono vincitori, ma senza nessun premio, perché in questo caso i campioni rimangono tali.

Questo è tutto per oggi da Raw. Noi ci vediamo la settimana prossima per un nuovo appuntamento a Raw.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net