WWE Raw 18/07/2016 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Ultima puntata per la vecchia era. La puntata di stasera di Raw mette ufficialmente fine all’era che ci siamo lasciati alle spalle e prelude al draft che si terrà a SmackDown domani, nella prima puntata live dello show blu.

Ad aprire la puntata è la conducente del barcone Raw: Stephanie McMahon, che ha ricevuto il timone dello show di punta della compagnia dal padre la settimana scorsa. Segue a ruota il fratello e responsabile del nuovo corso di SmackDown, che ruba alla sorella la frase di benvenuto al WWE Universe, che a sua volta è molto contenta che questa sia l’ultima sera di Shane a Raw. I due cominciano e battibeccare come loro solito e Stephanie dichiara che non si aspetta che Shane faccia niente di buono per SmackDown, mentre lei, avendo visto come il torneo Cruiserweight Classic abbia soddisfatto il pubblico, intende rilanciare la divisione Cruiserweight in esclusiva a Raw e si vanta dei vantaggi che avrà al draft di domani come direttrice dello show principale. Detto questo, è il momento di annunciare i General Manager dei due show. Comincia Stephanie, che ha selezionato come proprio GM la leggenda hardcore Mick Foley. Foley è sempre bene accolto, anche come gregario della First Lady, e dichiara che la situazione di adesso gli ricorda molto l’Era Attitude e la Monday Night War, quando la WWE lottava per la sopravvivenza della sua forma di spettacolo, il che gli ha dato un’idea che grazie a Steph diventerà reale: una proiezione nel futuro di Monday Night Raw sotto la potenza esplosiva dei regolamenti ECW e il ritorno delle stipulazioni folli che hanno reso lui stesso famoso. Ora è il turno di Shane O’Mac, che presenta come GM di SmackDown un uomo che ha più volte riconosciuto le potenzialità di SmackDown, e che è riuscito a costruirsi una carriera nuotando contro la corrente di coloro che non gli avrebbero mai permesso di farsene una: Daniel Bryan. Come la solito al passaggio dell’American Dragon viene giù l’arena e lo Yes Movement torna di prepotenza a popolare gli incubi di Stephania McMahon; Bryan parla di come Shane lo abbia convinto a prendere un ruolo dirigenziale con le sue idee di mettere le superstar in primo piano invece che la politica aziendale e di seguire le richieste del WWE Universe. Dopo l’ultimo battibecco tra i fratelli McMahon, la puntata può continuare.

Chris Jericho e Kevin Owens vs Sami Zayn e Cesaro

Il gruppetto internazionale di super atleti della WWE è di nuovo sul ring tutto inseme diviso in due blocchi che vede gli eterni rivali Owens e Zayn opposti forse per l’ultima volta prima della definitiva chiusura dei conti a Battleground, assistiti l’uno da Chris Jericho, che a Battleground terrà un Highlight Reel con Randy Orton, e l’altro da Cesaro.

Vittoria di Sami Zayn e Cesaro per schienamento dell’Underdog su Chris Jericho grazie a uno Small Package.

Nel backstage troviamo Daniel Bryan ricevere i complimenti per la carica dai Golden Truth, Titus O’Neil e Jack Swagger, quindi spunta Stephanie McMahon per fare quello che le riesce meglio: sputare veleno sulla gente. Stephanie paragona Bryan a un giocattolo a molla che può essere attivato per lanciare i suoi “Yes” a comando e tenere buono il WWE Universe. Daniel risponde che dopo che lo ha chiamato per una sacco di tempo “faccia da capra”, un giocattolo non è poi così male come insulto e non vede l’ora di essere testimone di come Steph rovinerà Monday Night Raw.

Alberto Del Rio vs Darren Young

Prima di affrontare Mike Mizanin per l’Intercontinental Championship, Darren Young deve convincere tutti che ha effettivamente qualche competenza da mostrare, e potrà farlo stasera con un match uno contro uno contro un avversario tutt’altro che abbordabile come l’ex campione assoluto Alberto Del Rio. Darren è accompagnato naturalmente dal suo Life Coach Bob Backloud, che avrà anche il compito di evitare interventi da parte di The Miz e Maryse, appostati al tavolo di commento.

Vittoria di Darren Young per schienamento grazie a un Roll Up con ponte, sfruttando la confusione innescata da The Miz.

John Cena, Enzo e Cass e The New Day vs The Club e The Wyatt Family

Siamo ora in compagnia di John Cena al centro del ring, da dove il Leader della Cenation parla della grande settimana che sarà questa per la WWE, con il draft e con Battleground. E a proposito del PPV, Cena mette in chiaro che a questo giro ha un’arma in più contro il Club e presenta i due Certified G Enzo Amore e Colin Cassady. Dopo le catchfrase di rito, Enzo Amore comincia a perculare i membri del Club uno per uno (io ci ho provato a capire cosa diavolo dice quest’uomo, ma non ci riesco, scusate tanto) in modi così fantasiosi che persino John Cena è costretto a intervenire per calmarlo. John Cena fatica non poco a trovare del senso nel modo di fare dei suoi alleati, quindi ci pensa Big Cass a spiegargli che loro si divertono con il pubblico, ma quando c’è da combattere diventano seri e si può contare su di loro, ed è questo che faranno domenica. Al momento del solito SAWFT, il Club appare sullo stage, che prende in giro John Cena dicendo che al fianco di Enzo e Cass sembra ancora più perdente di quanto già non sembri normalmente e che un team improvvisato come il suo non può sentirsi pari a uno che ha lottato per anni insieme e ha riempito le arene di tutto il mondo. Mentre i membri del Club dichiarano come stasera riusciranno a battere non solo loro tre, ma anche il New Day nel match sei contro sei, i WWE Tag Team Champions fanno la loro comparsa e sembra che la visita a casa Wyatt non abbia abbattuto il loro alto morale, neanche quello di Xavier Woods, che afferma che a Battleground faranno capire agli Wyatt chi comanda, ma prima devono spiegare a John Cena il gioco di Enzo e Cass usando Pokemon GO come esempio (Xavier Woods afferma di essere un livello 21 del Team Valor e deve morire per questo). A interrompere la festa si presentano Bray Wyatt e compagni, pronti a combattere.

Vittoria del Club e della Wyatt Family per schienamento del Phenomenal One su Enzo Amore dopo la Styles Clash.

Passiamo la linea al Seth Rollins di prima che l’arena si riempisse di spettatori, per sentirlo dire come le cose siano cambiate da quando Dean Ambrose, Roman Reigns e lui stesso formavano lo Shield e di come dopo sia stato lui il primo ad arrivare in vetta per poi vedere i suoi ex compagni crescere fino a diventare una spina nel fianco insopportabile.

Ora siamo nel backstage, dove Mick Foley sta parlando con i Breezango, ma viene chiamato in disparte da Shane McMahon, che gli consiglia di guardarsi le spalle da sua sorella, perché sa di cosa è capace. La leggenda hardcore replica dicendo che mentre Shane sta cercando di accattivarsi soltanto il favore del pubblico, Stephanie sta cercando una via per la federazione per continuare a esistere e a prosperare, e ci sta mettendo passione; è questo che Mick Foley apprezza di lei, e il suo lato freddo e manipolatore è un male sopportabile per dirigere una grande WWE.

Sin Cara vs Baron Corbin

I Lucha Dragons sono ormai finiti. Sin Cara e Kalisto lo hanno detto tramite social network e verrà ufficializzato dopo il draft, quindi per entrambi gli atleti è venuto il momento di pensare alla carriera in singolo. Questo vale anche per Baron Corbin, che dopo un debutto col botto si è decisamente arenato con una rivalità lunga e inconcludente, e deve ripartire dal principio.

Vittoria di Baron Corbin per schienamento dopo la End Of Days. Dopo la fine del match, il Lone Wolf continua a colpire Sin Cara, che viene però soccorso da Kalisto. La sua apparizione costringe Corbin alla ritirata, ma è solo una finta, il Lone Wolf afferra Kalisto appena abbassa la guardia e lo trascina fuori dal ring per colpirlo.

Sasha Banks e Becky Lynch vs Dana Brooke e Charlotte

Dovendo trovare una partner per Battleground, la prima scelta di Sasha Banks ricade sulla Irish Lass Kicker, che più volte si è dimostrata una valida alleata anche se quasi mai una compagna, ma Becky a Battleground avrà già i suoi problemi con Natalya, quindi difficilmente sarà disponibile.

Vittoria di Sasha Banks e Becky Lynch per squalifica a causa dell’intervento di Natalya ai danni dell’irlandese. L’ultima parola se la prendono però Dana Brooke e Charlotte, che colpiscono Sasha sul ring, infliggendole un Big Boot e la Natural Selection.

Dopo aver visto Shane e Daniel parlare con Kane nel backstage, la parola passa a Dean Ambrose, che con una scrausissima telecamera a mano alla maniera del primissimo Shield risponde a Rollins dicendo che dopo stasera, comunque vada a finire, aspetta entrambi i suoi avversari a Battleground, e dopo il PPV, assicura il Lunatic Fringe, sarà ancora campione.

Rusev e Sheamus vs Zack Ryder e Dolph Ziggler

Ultimamente i successi di Zack Ryder hanno fatto più male che bene al ragazzo di Long Island, visto che, si, gli hanno permesso di ottenere un match titolato a Battleground, ma gli hanno anche fatto nemici due atleti veramente problematici da contenere come Sheamus e Rusev, che stasera vogliono la sua pelle. Fortunatamente dalla parte di Ryder si è schierato Dolph Ziggler che non ha dimenticato l’aiuto ricevuto al settimana scorsa contro Rusev.

Vittoria di Rusev e Sheamus per sottomissione di Dolph Ziggler alla Accolade.

Nel backstage continua lo scouting dei General Manager con Foley che parla con Konnor e Victor degli Ascension, ma viene richiesto da Daniel Bryan, che non vuole che i dissidi interni ai McMahon influiscano sul loro rapporto lavorativo. Bryan afferma che loro due hanno molto in comune: sono stato entrambi i “brutti” della situazione, sono dei gran lavoratori dietro le quinte, hanno entrambi il fascino dell’Underdog e non si fermano di fronte e niente. Mick Foley è assolutamente d’accordo, e un’altra cosa che hanno in comune è il fatto che non si piegano di fronte a nulla e distruggono tutto ciò che sta sulla loro strada; e in questo momento sono sulla strada l’uno dell’altro e sono avversari, quindi che vinca il migliore.

Dean Ambrose vs Seth Rollins

Come voluto da Seth Rollins, il main event della serata sarà un match titolato per il WWE Championship tra Dean Ambrose e Seth Rollins, in pratica l’antipasto di Battleground. Alla presenza di Mick Foley e Stephanie McMahon da una parte e di Daniel Bryan e Shane O’Mac dall’altra, possiamo cominciare.

Il match finisce con un No Contest per un doppio Pin Fall con gli atleti che si schienano a vicenda dopo un Super Plex di Seth Rollins. Negli immediati secondi successivi allo schienamento c’è della confusione. Stephanie McMahon afferma che Seth Rollins è il vincitore, ma Shane non è d’accordo e viene chiesto direttamente all’arbitro, che a dirla tutta non ci ha capito gran ché nemmeno lui, visto che durante il conteggio era in stato confusionale per un colpo subito durante il match. A placare gli animi di Rollins e Ambrose intervengono anche Mick Foley e Daniel Bryan, ma Stephanie prende di nuovo in mano la situazione e annuncia Seth Rollins come vincitore e nuovo campione.

Con Seth Rollins che se ne va con la cintura e il sottoscritto che non ci ha capito una cippa chiudiamo la puntata di oggi di Raw. Noi ci vediamo la settimana prossima per la prima edizione dello show rosso della Nuova Era, ma domani non azzardatevi a perdere SmackDown Live. Parola d’ordine: Draft.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com