WWE Raw 22/05/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. A poco più di una settimana di distanza da Extreme Rules gli atleti di Monday Night Raw sono pronti a dare spettacolo in vista ormai prossima dei loro scontro in PPV.

Cominciamo con Bray Wyatt, uno dei 5 uomini impegnati nella lotta per contendere la cintura a Brock Lesnar, e che la settimana scorsa ha ingaggiato una dura battaglia contro Seth Rollins, interrotta però da Samoa Joe, prontamente sfruttato dal Guru per mettere a tacere l’avversario per poi stenderlo con la Sister Abigail. The Eater Of World ordina a tutti di alzarsi dinnanzi al loro salvatore, colui che li proteggerà dalla Bestia, la Bestia che tanto timore e paura mette nei cuori di tutti tranne che nel suo, perché lui controlla la paura, e sa come proteggere il WWE Universe da Brock Lesnar, al contrario dei suoi avversari di Extreme Rules. Ad esempio Seth Rollins, sacrificato la settimana scorsa alla causa, insieme a Samoa Joe, o Finn Balor, che si fa forte dei suoi seguaci, ma anche lui a Extreme Rules vedrà la verità, ovvero che solo una persona, solo Bray Wyatt può distruggere The Beast. Wyatt arriva così a Roman Reigns, colui che dichiara il ring suo territorio, un territorio che non è nulla in confronto a chi controlla il mondo intero. Ecco che entra il Big Dog, che avverte il Guru della Palude che se proprio vuole sparlare nel suo territorio, almeno lo faccia in sua presenza. Wyatt se la ride e saluta Roman Reigns come un vecchio amico, dicendo che non è cambiato affatto dall’ultima volta che si sono incontrati, Roman è ancora sicuro di se stesso come allora, ma anche lui nel profondo da che Bray Wyatt è la verità e che è l’unico in grado di battere Brock Lesnar. Roman ribatte che ciò che sa è che a Extreme Rules lui sconfiggerà altri quattro atleti, compreso Bray Wyatt e che dopo andrà a scontrarsi e a sconfiggere Brock Lesnar, e questa è l’unica verità. Tuttavia Roman Reigns non è arrivato sul ring per parlare con Bray Wyatt, ma per cacciarlo a calci dal suo territorio.

Roman Reigns vs Bray Wyatt

Ecco che entra in scena Kurt Angle, che in pieno stile Theodor Long prende atto dalla situazione e ci indice un match sopra tra Roman Reigns e Bray Wyatt che apre la serata.

Vittoria di Roman Reigns per squalifica, partita per colpa di Samoa Joe, che irrompe sul ring e invita Bray Wyatt a unirsi a lui nell’attacco al Big Dog, ma è solo un tranello, perché dopo che Joe ha chiuso su Reigns la Coquina Cluch, Roman Reigns si libera e viene attaccato da Bray Wyatt che a sua volta viene afferrato dalla Coquina Cluch di Samoa Joe, evidentemente non aveva gradito il voltafaccia del Guru la settimana scorsa e l’attacco a Reigns era solo una trappola. Entra in scena però Seth Rollins, che si avventa su Samoa Joe attaccandolo e con un Running Drop Kick lo caccia dal ring. Intanto Wyatt si rialza, ma Roman Reigns con un Superman Punch lo stende. Il segmento si conclude con un evidente errore del comparto musicale che mandano la theme song sbagliata.

Passiamo al backstage, dove un orgoglioso Roman Reigns rimprovera a Seth Rollins di essere corso in suo aiuto. Il King Slayer risponde di non essere intervenuto per lui, ma per Samoa Joe e in quel momento interviene Kurt Angle, che non ha gradito come sono andate le cose nell’opener e vuole rimediare con un main event da paura: Roman Reigns e Seth Rollins contro Samoa Joe e Bray Wyatt, e partono le scommesse su quale coppia scoppierà prima. Subito dopo appare Elias Samson strimpellando il solito motivetto. Kurt Angle afferma che The Drifter ha evidentemente intenzione di attirare l’attenzione su di se, quindi, visto che non ha mai disputato un match a Raw, è ben felice di dargliene uno stasera, e il suo avversario sarà Dean Ambrose.

Akira Tozawa vs Aria Daivari

Match internazionale nella sezione Cruiserweights, e mentre Brian Kendrick mette al monitor del backstage in scouting del suo avversario di Extreme Rules, Tozawa si prepara ad affrontare Aria Daivari one on one.

Vittoria di Akira Tozawa per schienamento dopo una Senton dalla terza corda. The Brian Kendrick afferma di non essere impressionato da quanto questo studentello impertinente ha appena fatto, perché a Extreme Rules non avrà via di scampo.

Linea al backstage con Sasha Banks, raggiunta da Charly Caruso, alla quale dice che l’unica preoccupazione dopo i due match delle scorse settimane per stasera, è quella di togliersi al più presto di torno Alicia Fox e quel soprammobile del suo fidanzato. Alicia Fox e Noam Dar appaiono in quell’istante e The Scottish Supernova (qualcuno aiuti questo ragazzo, per favore) dice che The Boss è solo gelosa che Alicia abbia lui al suo fianco mentre lei resta sola. Appena The Boss fa un passo in avanti, però, lo scozzese resta ammutolito, e Sasha Banks si ritiene soddisfatta.

Elias Samson vs Dean Ambrose

Dopo un rapido e meno orrendo del previsto concerto di Elias Samson, comincia il match tra l’Intercontinental Champion e il debuttante a Raw Elias Samson, conosciuto a NXT come The Drifter e in cui ha militato a lungo con risultati tutt’altro che eclatanti. The Miz e la moglie si mettono invece comodi al tavolo di commento.

Vittoria di Dean Ambrose per squalifica di Dean Ambrose causata da The Miz, che colpisce Elias Samson in dispetto al suo rivale. Dean Ambrose corre dietro al Magnifico e riesce infine a mettergli le mani addosso, ma interviene Elias Samson, che colpisce Ambrose alle spalle e lo stende con una Reverse Swinging NeckBreaker.

Passiamo di nuovo al backstage, dove Big Cass viene accompagnato da un arbitro nel luogo dove giace privo di sensi Enzo Amore, attaccato all’oscuro di tutti nel backstage. Il Certified G più basso si risveglia con intorno l’amico Cass, i paramedici e Kurt Angle, ma non riesce a ricordare chi lo abbia attaccato, anzi, probabilmente non lo ha neppure visto. Kurt Angle gli promette che scoprirà chi è stato, mentre Big Cass avverte il GM che farà meglio a scoprirlo prima che lo faccia lui.

Finn Balor vs Karl Anderson

Passiamo al prossimo match della serata, allorché The Demon dovrà vedersela one on one contro un suo ex compagno dei tempi del Bullet Club in Giappone: Karl Anderson, che ha partecipato alla leggendaria Stable insieme a Luka Gallows e Finn Balor (e AJ Style), ma che stasera è preso come poco più che uno sparring partner dal contendente al titolo massimo. Prima che il match cominci, però, Finn Balor riceve una visita molto particolare: quella di Paul Heyman. L’avvocato afferma di essere qui per censire le possibili vittime del suo cliente, si, perché nonostante tutti i suoi bei discorsi, Bray Wyatt non ha possibilità di sconfiggere The Best in un match singolo anche se vincesse il Fatal Five Way di Extreme Rules, così come non ce l’ha Seth Rollins, come non ce l’aveva in passato. Abbiamo poi Samoa Joe, un letale mercenario con una manovra di sottomissione pressocché perfetta, ma non è altro che un’altra potenziale vittima per Brock Lesnar. Infine c’è Roman Reigns, che ha sconfitto il Deadman a WrestelMania, così come Brock Lesnar, ma questo non conta nulla quando si è al cospetto di Brock Lesnar. Paul Heyman entra quindi nel ring e ammette che Finn Balor non è la vittima di nessuno, e non si può nemmeno considerare l’underdog del match di Extreme Rules, perché tutti sanno chi è Finn Balor, Paul Heyman sa chi è Finn Balor e lo considera il miglior performer che la WWE ha in questo momento. L’importante però è ciò che Finn Balor crede, e Finn Balor, Heyman è pronto a scommentterci, crede che vincerà il Fatal Five Way di Extreme Rules e quando arriverà di fronte a Brock Lesnar, lo vedrà solo come un’altro normale avversario, una nuova vittima di Finn Balor. Paul Heyman è venuto solo a dire questo: che scommette su Finn Balor come vincitore del Fatal Five Way Match a Extreme Rules e che sarà un piacere avere un match come Finn Balor vs Brock Lesnar. Balor approfitta quindi della presenza dell’avvocato per fare recapitare un messaggio a The Beast Incarned, che deve sapere che a Extereme Rules Finn Balor vincerà il match, e andrà contro Brock Lesnar, e allora riuscirà a sconfiggere The Beast.

Vittoria di Finn Balor per schienamento dopo al Coup De Grace.

Sasha Banks vs Alicia Fox

Si rinnova per la terza settimana di fila la contesa tra Alicia Fox e Sasha Banks. Nel loro primo match due settimane fa, The Boss aveva avuto la meglio, ma la settimana scorsa era stata la Volpe Rossa e mettere a terra l’ex Raw Women Champion grazie all’aiuto del fidanzato Naom Dar, quindi stasera c’è la bella.

Vittoria di Sasha Banks per schienamento dopo il Double Knee Drop all’angolo. Dopo la fine del match, Noam Dar entra nel ring per contestare la vittoria di The Boss, ma ne rimedia solo uno schiaffo talmente forte da cadere a terra. Questo fa imbelvire Alicia Fox, che attacca di nuovo Sasha Banks e la mette a terra con la sua Scissor Kick.

Passiamo nel backstage, dove Apollo Crews sta parlando con Kalisto, che lo rimprovera per essere passato dalla parte di Titus O’Neil, chiedendosi se non sia stato proprio Crews ad attaccare l’italo-americano poco fa. Apollo si sente leggermente offeso dalla domanda, ma il suo carattere gli impone di non prendersela troppo con Kalisto, con cui ha condiviso molto in passato, in quanto a Titus O’Neil la loro è solo una partnership d’affari, dato che Titus può lanciare Apollo come lui da solo non riuscirebbe a fare. Titus O’Neil si presenta proprio in quel momento e chiede se Kalisto non voglia entrare nel Titus Brand. Il messicano rifiuta sdegnosamente l’offerta e O’Neil per tutta risposta afferma che stasera Apollo Crews gli darà una sonora lezione di rispetto sul ring.

Parola a Goldust, dagli studi della Shattered Dream Production, che parla di come la luce della verità (light of Truth) sia solo un flebile bagliore che invidia e desidera la purezza abbagliante dell’Oro. Fino ad oggi il destino di Goldust è stato troppo legato alla volontà altrui, ma adesso è tornato sulla sedia del regista e può dare inizio al ritorno della Golden Age.

Siamo con Charly Caruso, che presenta Alexa Bliss (l’unica in tutto il backstage alta meno dell’intervistatrice), ala quale chiede cosa aspetta il pubblico dall’incontro con le spade da kendo di Extreme Rules tra lei e Bayley. Alexa risponde che il suono della spada da kendo che impattava contro la schiena della sua rivale le è piaciuto talmente tanto che non vede l’ora di farlo di nuovo, e visto che a Extreme Rules questo sarà legale, sfrutterà la cosa a pieno e se Bayley pensa che la settimana scorsa ha fatto male, quello non era che un minimo assaggio di ciò che la aspetta a Extreme Rules. Dopotutto Beyley non è fatta per spingersi all’estremo, non è nel suo DNA, e se il pubblico vuole capire come sarà il match con Bayley, gli basterà vedere il match di stasera contro Micky James.

Apollo Crews vs Kalisto

Andiamo avanti e troviamo ora il match con contrapposti il purosangue del Titus Brand Apollo Crews e Kalisto, che vorrebbe strappare l’amico dall’influenza dell’improvvisatosi manager. Ovviamente O’Neil sarà all’angolo del suo protetto a dargli sostegno.

Vittoria di Kalisto per schienamento dopo la Salida Du Sol.

Matt Hardy vs Sheamus

Occhio, gente, perché questo match sarà molto importante per il match di Extreme Rules con in palio i Raw Tag Team Championships. Stasera Sheamus e Matt Hardy si affrontano one on one in un match che darà al vincitore il potere di decidere la stipulazione del match a squadre che li vedrà opposti allo PPV dell’estremo.

Vittoria di Matt Hardy per schienamento dopo la Twist Of Fate. La stipulazione scelta dai fratelli Hardy è uno Steel Cage Match.

Austin Aries vs Tony Nese

Ormai Neville ha in controllo tutta la divisione Cruiserweights. Grazie alla parlantina e alla brutta fama che si è creato Austin Aries tra gli atleti più ambiziosi, Neville è riuscito a concentrare gli sforzi di TJP contro il ginocchio sinistro di The Greatest Man That Ever Lived, e stasera sta mettendo in guardia anche Tony Nese, Teh Priemiere Athelte riguardo il punto già indebolito del primo sfidante, che affronterà Neville a Extreme Rules.

Vittoria di Austin Aries per sottomissione di Nese alla Last Chancery.

Alexa Bliss vs Micky James

A Extreme Rules, The Godness (ormai i nomi altisonanti vanno di moda tra le ragazze) affronterà Bayley in un match dove l’utilizzo delle Kendo Sticks sarà legale, ma stasera la vedremo impegnata in un normale match contro Micky James, che difficilmente rimarrà tale stando alle parole della campionessa.

Vittoria di Alexa Bliss per schienamento dopo la sua DDT. Dopo la fine del match, Alexa Bliss si arma di Kendo Stick e colpisce l’appena sconfitta avversaria sul collo facendola capitombolare fuori. Interviene Bayley, che atterra Alexa e le ruba la Kendo Stick, ma prima che possa usarla, Alexa Bliss si sottrae e scappa fuori dal ring.

Bray Wyatt e Samoa Joe vs Roman Reigns e Seth Rollins

Ecco quindi il main event della serata. Samoa Joe costretto a fare quadra con Bray Wyatt per affrontare Roman Reigns e Seth Rollins, che ricordiamo essere stati insieme campioni di coppia ai tempi dello Shield.

Vittoria di Samoa Joe e Bray Wyatt per sottomissione di Seth Rollins alla Coquina Cluch. Nel backstage, Kurt Angle osserva soddisfatto il monitor, quando arriva Finn Balor, che fa i complimenti a Kurt Angle per l’ottimo main event organizzato, ma la prossima settimana vuole essere della partita contro uno dei suoi avversari a Extreme Rules. Angle dice che la settimana prossima Finn Balor non avrà uno dei suoi avversari, ma due: Samoa Joe e Bray Wyatt in un Triple Threat Match, mentre Roman Reigns affronterà Seth Rollins.

Con Kurt Angle che si fa i complimenti da solo per il suo lavoro come General Manager si chiude la puntata di oggi di Monday Night Raw. Noi ci vediamo la settimana prossima per l’ultimo appuntamento dello show rosso prima di Extreme Rules a Baltimora.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net