WWE Raw 23/10/2017 Report

Salve a tutti, appassionati di wrestling. Siamo di nuovo a Raw per una nuova puntata dello show principale dopo la fermata di TLC. Vediamo come i nostri atleti si stanno preparando per le prossime sfide.

Cominciamo con il grande protagonista di TLC: Kurt Angle, che ha vinto il match del main event prendendo il posto di Roman Regins al fianco di Dean Ambrose e Seth Rollins, quindi adesso si vanta duro di come abbia vinto il suo primo match dopo 11 anni di assenza dalla WWE e annuncia che a Survivor Series si riaprirà l’annuale faida con Smack Down per vedere quale sia lo show migliore. Ci sarà uno scontro tra le due Women Champion dei due show Alexa Bliss e Natalya, quindi uno scontro tra The Miz, Intercontinental Champions, e Baron Corbin, US Champion, Seth Rollins e Dean Ambrose affronteranno gli Usos, loro speculari Tag Team Champions, il WWE Champion Jinder Mahal affronterà lo Universal Champion Brock Lesnar, e infine due Survivor Series Elimination Match, al maschile e al femminile. Prima che il General Manager se ne vada, entra The Miz, che afferma di essere stanco di un General Manager che abusa del suo potere per mettersi in mostra in vece di fare ciò che è meglio per lo show e lo ritiene inadatto a stare su un ring della WWE. The Miz ordina quindi a Sheamus, Cesaro e Curtis Axel di circondare il ring con l’intenzione di attaccare Kurt Angle, ma l’arrivo di Seth Rollins e Dean Ambrose costringe al ritiro il quartetto, ma The Miz ricorda loro che i numeri non sono ancora a loro vantaggio e sembra intenzionato a provare un nuovo attacco, se non ché Kurt Angle dichiara di aver indetto un match che The Miz, Sheamus e Cesaro contro Seth Rollins, Dean Ambrose e AJ Styles, arrivato a Raw proprio la scorsa notte a TLC con il suo match di ripiego contro Finn Balor.

Dean Ambrose, Seth Rollins e AJ Styles vs The Miz, Sheamus e Cesaro

Vittoria di Dean Ambrose, Seth Rollins e AJ Styles per schienamento del Phenomenal One su Cesaro dopo il Phenomenal Forearm.

Dopo la fine dell’incontro si presenta Kane, che sale sul ring e abbatte con non troppa difficoltà Dean Ambrose, Seth Rollins e AJ Styles, per poi unirsi ai suoi compagni della scorsa notte in un pestaggio contro i tre che si conclude con una Choke Slam su Seth Rollins e gli altri due lanciati fuori dal ring. Rimasto solo sul ring, Kane dice di aver assistito alle gesta di Braun Strowman dall’inferno e deve ammettere che in un primo momento gli è piaciuto, ma poi si è accorto di come Braun Strowman non sia altro che un enorme ammasso di spazzatura, che la scorsa sera è finito laddove la spazzatura dovrebbe stare, e guardandolo negli occhi in quel momento ha visto in Braun Strowman la paura e la consapevolezza che a Raw esiste un solo mostro e il suo nome è Kane. E adesso che Strowman se n’è andato è Kane a volere un avversario.

Finn Balor vs Kane

All’appello della Big Red Machine risponde Finn Balor, che la scorsa notte si è scontrato vittoriosamente contro AJ Styles e che ha dimostrato di possedere tutte le carte in regola per vedersela con i mostri sovrannaturali.

Vittoria di Kane per schienamento dopo tre Choke Slam.

Nell’ufficio di Kurt Angle si presenta Shane McMahon, a cui chiede di poter portare AJ Styles a Raw in via permanente. Shane oppone un sorridente dissenso, quindi Kurt Angle dice che in effetti neanche lui si lascerebbe sfuggire l’unico vero talento di SmackDown Live in vista delle Survivor Series. Shane McMahon ricorda al General Manager di Raw che lo scorso hanno SmackDown Live ha vinto lo scontro con Raw, ma Kurt ricorda che allora non era ancora lui il GM dello show rosso e i due si lasciando lanciandosi sorridenti frecciatine.

Asuka vs Emma

Dopo il suo debutto la scorsa notte a TLC, Asuka affronta di nuovo Emma in un match singolo stasera a Raw per la prima volta a Raw.

Vittoria di Asuka per sottomissione di Emma alla Asuka Lock.

Torniamo sul ring con Alexa Bliss, che si bea della sua vittoria su Mickie James della scorsa sera, poi si rivolge a Natalya, alla quale intende ricordare che ci potranno essere anche due brand in WWE, ma solo una Godness. Si rivolge quindi al pubblico da cui vorrebbe più affetto e più rispetto, dato che combatte ogni volta, ma nessuno fa mai cori per lei mentre AJ Styles e Finn Balor possono permettersi di stare dieci minuti solo a fissarsi negli occhi e tutti cantano per loro. Il resto lo taglio perché è una noia mortale, comunque arriva Mickie James, che sale sul ring con un sorriso e chiude la Jumping DDT.

Passiamo di nuovo all’ufficio di Kurt Angle, che ha chiamato Sasha Banks e Bayley per chiarire quale di loro due sarà il capitano del Team Raw della divisione femminile. Appare anche Alicia Fox che propone starnazzando la sua candidatura, quindi Kurt Angle mette tutto nelle mani del ring e indice un Triple Threat Match con la carica di capitano in palio.

Elias vs Jason Jordan

Dopo che il figlio di Kurt Angle ha brutalmente interrotto il concerto di Elias qualche tempo fa, Elias vuole la rivincita sul ring.

Vittoria di Jason Jordan per squalifica di Elias che colpisce l’avversario con la sua chitarra.

Torniamo sul ring di Raw con Brock Lesnar e Paul Heyman, venuti per fare il loro proclama in vista di Survivor Series per il match di The Beast contro Jider Mahal. Heyman dice che è ridicolo che il Marhaja, uno che è a mala pena sopravvissuto a tutti i suoi match di difesa titolati a SmackDown Live, abbia avuto il coraggio di sfidare apertamente Brock Lesnar, colui che da solo ha dominato e sta dominando Raw. Paul Heyman dice che Jider Mahal non è un omologo di Brock Lesnar a SmackDown, non è neanche al livello di Brock Lesnar, è solo un insulto all’essere un campione WWE. Paul Heyman afferma quindi che non c’è bisogno di una Survivor Series per decidere quale sia il miglior show della WWE, perché qualunque brand abbia a sua disposizione Brock Lesnar, l’unico vero e indiscusso campione della WWE, e visto che Jinder Mahal ha avuto l’ardire di discutere questo fatto, la sua sfida verrà accettata, e a Survivor Series, non solo andrà a Survivor Series, ma vi rimarrà finché Brock Lesnar non lo avrà fatto a pezzi.

Charlie Caruso chiama a se Kalisto, che afferma di poter sopportare di perdere il titolo contro qualcuno che rispetta, ma non contro Enzo Amore. Per questa ragione vuole invocare il suo rematch titolato già domani sera a 205 Live, mentre stasera sconfiggerà amore nel match a squadre.

Sasha Banks vs Bayley vs Alicia Fox

Passiamo ora al match a tre per l’assegnazione del titolo di capitano del Team Raw alle Survivor Series per quanto riguarda la divisione femminile.

Vittoria di Alicia Fox per schienamento su Bayley dopo averla colpita con la testa di Sasha Banks.

Team Enzo vs Team Lucha

Enzo Amore ha reclutato a 205 Live Noam Dar, Drew Gulak, Tony Nese e Ariya Daivari ed è pronto a portare avanti la sua sfida a Kalisto avvalendosi della preziosa assistenza politica di Gulak. Kalisto, per contro, porta una squadra composta da se stesso, Mustafa Alì, Cedric Alexander, Gran Metalik e Rich Swann.

Vittoria del Team Lucha per schienamento di Kalisto su Enzo Amore dopo la Salida De Sol.

Torna sul ring Kurt Angle, che sta per annunciare i componenti del Team Raw al maschile, ma il suo intervento viene interrotto dalla theme song di Shane McMahon, che precede la discesa dagli spalti di Shane O’Mac e di gran parte del roster di SmackDown Live che circonda il ring di Raw. Shane sale sul ring e gli bastano le parole “sotto assedio” per far si che Kurt Angle abbandoni il ring e scappi nel backstage prima che il commitioner ordini ai suoi di andarlo a prendere, quindi tutto il gruppo si muove verso il backstage di Raw imbattendosi in Apollo Crews e Titus O’Neil, che vengono attaccati e Crews riceve il Bycicle Kick di Rusev. Il branco selvaggio mette in fuga le lottatrici di minore importanza di Raw e viene ostacolato da Curt Hawkins, Curtis Axel, Goldust e Rhyno, che vengono facilmente soverchiati dal gruppo capeggiato dal New Day. Il roster di SmackDown procede verso uno degli spogliatoi dove trovano Finn Balor, Matt Hardy e un altro lottatore che non sono riuscito a riconoscere e li disintegrano. A Luke Gallows e Karl Anderson non tocca miglior sorte, quindi il gruppo di SmackDown si imbatte in Bayley, Sasha Banks, Mickie James e Alicia Fox, affrontate da Natalya, Tamina, Becky Lynch e Carmella che hanno rapidamente la meglio. Seth Rollins e Dean Ambrose cercano di improvvisare un’imboscata, ma la loro controffensiva dura solo pochi secondi, poi gli atleti dello show blu si impossessano delle sedie dei due e gliele rivolgono contro. Infine Rusev e Baron Corbin catturano Kurt Angle e lo riportano da Shane McMahon sul ring. Shane dice a Kurt Angle che vuole che porti le sue medaglie d’oro olimpiche insieme a ciò che resta del suo roster alle Survivor Series, così i suoi ragazzi potranno finire ciò che hanno iniziato.

Questo è tutto per oggi da Raw. Noi ci vediamo la settimana prossima per una nuova puntata dello show e un nuovo passo verso la terribile contesa che si perpetrerà alle Survivor Series.

Riccardo Magliano

Reporter WWE e TNA qui su WeTheWrestling.net