WWE WEEK #92

Cari seguaci di We The Wrestling, bentornati sulle nostre pagine, come ogni Domenica siamo qui per riassumere gli spunti più importanti offerti dalla WWE, a dir la verità in questi sette giorni non ne abbiamo avuti molti, complice l’imbattibile concorrenza della NBA che ha spinto la compagnia di Stamford a gettare la spugna in partenza. L’unico avvenimento degno di nota è il ritorno di John Cena a RAW che ha innescato qualcosa di veramente interessante, parliamone insieme! Buona Domenica e buon WWE WEEK!

A Dream Come True
Durante l’ultimo episodio di RAW abbiamo assistito all’esordio di uno dei feud più sognati e chiacchierati degli ultimi anni. Quale appassionato di wrestling proveniente da ogni angolo dell’universo non ha mai desiderato vedere nello stesso ring, che sia quello della WWE, TNA, ROH, NJPW non ha importanza, AJ Styles e John Cena? Un dream match, uno scontro epocale finalmente vicino a diventare realtà. Lunedì notte è bastato un semplice faccia a faccia per far letteralmente impazzire il pubblico presente e i fan dietro agli schermi, poi quando Luke Gallows e Karl Anderson sono intervenuti è accaduto l’impensabile, i tre ex Bullet Club hanno attaccato John Cena. Il turn heel di Styles era inevitabile dopo le due sconfitte contro Roman Reigns e il fallimento nel match di qualificazione al Money in the Bank Ladder Match, il cambiamento era nell’aria ma la WWE ha saputo offrirci il turn in modo perfetto, senza scelte scontate e prive di logica, talmente fatto bene che faccio fatica a non reputare l’affare Styles-Cena come storyline principale della compagnia a discapito della faida titolata tra Rollins e Reigns.  In questo modo la compagnia, con il Brand Split di Luglio può giocarsi contemporaneamente due grandi top-feud, uno per RAW e l’altro per SmackDown.

The Worst Promo Ever
La WWE sembra non volersi rassegnare; ancora una volta si è dilettata nel tentativo di imporre con la forza Roman Reigns come top face della compgania. Il Samoano dopo il classico discorsetto ormai indigesto a molti, culminato con il tediante “I’m the guy” è stato interrotto dal suo prossimo sfidante. Il risultato è stato un segmento orribile con protagonista un Seth Rollins mandato a fare il pagliaccio pur di ricevere fischi, si un pagliaccio, perchè Rollins nei mesi passati ha fatto vedere grandi cose interpredando l’heel codardo, ma adesso il tutto sembra forzato, come se avessero intenzione di troncare bruscamente le reazioni positive ricevute dall’ex WWE World Heavyweight Champion al suo rientro. In questo modo Rollins e Reigns si sono ritrovati completamente ignorati e con il pubblico palesemente turbato da un promo dove l’azione non è riuscita a sostituire le parole.

Anche per oggi è tutto, appuntamento alla prossima settimana per un nuovo numero del WEEK, sempre qui, su We The Wrestling!

FCO

Caporedattore, newser ed editorialista, cura il WWE WEEK. Appassionato di wrestling, in particolare di WWE, amore soltanto per la Juve e Daniel Bryan.