WWE WEEK #96

La marcia di avvicinamento a Battleground continua, abbiamo già il main event e un grande match annunciato proprio Lunedì. Battleground non è il solo e unico grande appuntamento a cui assisteremo nel mese di Luglio, tra poco più di due settimane avremo il Draft con SmackDown che andrà Live su USA Network. Dunque la WWE ha scelto di mettere molta carne al fuoco, noi invece cerchiamo di analizzare quello che è successo in questi sette giorni, con uno sguardo agli appuntamenti delle prossime settimane. Buona Domenica e Buon WWE WEEK!

Saving Private Roman
L’annuncio shock riguardante la sospensione di Roman Reigns della scorsa settimana ci aveva lasciati con parecchi dubbi. Lunedì a Raw la WWE ha scelto immediatamente di togliersi questo immenso peso; Seth Rollins ha aperto l’episodio parlando proprio della sospensione del samoano, si proprio così, a Stamford hanno scartato la via del silenzio e dell’indifferenza spesso utilizzata in questi casi, ed era un pò quello che mi aspettavo vista la volontà di mantenere Roman Reigns nel main event del prossimo PPV. Dunque a Raw Reigns è stato seppellito da Rollins che lo ha definito imbarazzante per la compagnia, il fu Tyler Black ha tirato in ballo anche il tweet di scuse postato dal samoano considerandolo ridicolo. A prendere le difese del “the Guy” è arrivato Dean Ambrose che ha dimostarto di essere contrario ad escludere Roman Reigns dal main event di Battleground. Successivamente, prima AJ Styles e poi John Cena sono intervenuti per reclamare un posto nel match ma a concludere il discorso ci pensa una Stephanie McMahon così imbarazzata nel vedere Dean Ambrose campione tanto che la sospensione del top guy della sua compagnia passa in secondo in piano, decide di concedere a Styles e a Cena la possibilità di accedere alla contesa titolata. Sia il Phenomenal One che il Leader della Cenation falliscono nei rispettivi match di qualificazione, lasciando immutato l’incontro che chiuderà il PPV di Luglio. L’avevo già pronosticato la scorsa settimana ed oggi è ancora più chiaro che la WWE voglia giocare molto su ciò che è accaduto a Reigns, il fatto di lasciarlo lì nonostante la sua assenza che gli impedirà di essere parte attiva della costruzione di Battleground è molto significativo. Il mio primo pensiero è stato quello del turn heel, con un Reigns profondamente segnato dalla sospensione e dalle reazioni negative del pubblico al suo rientro, dopo quello che è succeso a RAW questa ipotesi difficilmente potrà concretizzarsi dato che la WWE è indirizzata verso la più classica delle storyline di “redenzione” con il good guy pronto a smentire i suoi detrattori tornando più forte di prima…ancora una volta Vince & Co. hanno scelto di ‘Salvare il soldato Roman’.

Endless Rivalry
Probabilmente siamo arrivati ai titoli di coda, una rivalità storica che a Battleground troverà la sua conclusione (momentanea). Kevin Owens e Sami Zayn, Kevin Steen ed El Generico, due ragazzi che si conoscono molto bene, vincenti l’uno al fianco dell’altro e nemici capaci di buttare giù match eccelenti. La WWE ha scelto immediatamente, già a NXT, di insistere su questa rivalità ed i risultati sono stati ottimi anche nel main roster. Adesso, con l’arrivo del brand split, i due potrebbero finire in roster diversi, annullando così le possibilità di vederli contrapposti nell’immediato futuro, dunque godiamoci la contesa di Battleground augurandoci che questi ragazzi riescano a regalarci un’altra battaglia epica.

Anche per questa settimana è tutto, appuntamento a Domenica prossimo con un nuovo numero del WWE WEEK!

 

 

FCO

Caporedattore, newser ed editorialista, cura il WWE WEEK. Appassionato di wrestling, in particolare di WWE, amore soltanto per la Juve e Daniel Bryan.