Nella scorsa puntata di Dynamite, Sting ha sorpreso tutti facendo il suo debutto in AEW. Ma quali sono i piani che la compagnia di Jacksonville ha in serbo per The Vigilante?

La scorsa settimana Dave Meltzer ha riportato che le intenzioni della AEW erano di far diventare Sting una presenza fissa di Dynamite. Sting dunque ricoprirebbe in AEW un ruolo diverso da quello che aveva in WWE, in cui le sue apparizioni erano sporadiche. Inoltre, Justin Barrasso di Sports Illustrated ha rivelato che Sting avrà un rapporto collaborativo con il presidente Tony Khan. Quest’ultimo ha fatto di tutto per mettere sotto contratto l’ex stella della WCW, e lo ha fatto in segreto. Nessuno, nemmeno il vice presidente, era a conoscenza della trattativa fin quando essa non è andata in porto.

Adesso ci si chiede se lo Scorpione disputerà qualche match in AEW. Bisogna ricordare che, quando era in WWE, gli fu diagnosticata una stenosi spinale che gli impedì di tornare sul ring dopo il suo match contro Seth Rollins. A tal proposito, Barrasso ha aggiunto che la AEW vuole che disputi qualche match, ma per farlo avrà bisogno dell’autorizzazione da parte dei medici.