Di nuovo un ben tornati sulle pagine di questa rubrica. Ancora una volta vi ringrazio per la vostra lettura e dedizione.

Tra poco, i primi di gennaio, avremo una nuova edizione di Wrestle Kingdom! Tutti si aspettano grandi cose dal match tra Omega e Okada!

Sarà il match of the year? Diventerà un classico? Non lo sappiamo ancora, ma staremo a vedere.

Prima del più importante show della NJPW, ci saranno le assegnazioni dei vari premi della rivista di Puroresu più importante del Giappone: Tokyo Sports.

E di sicuro riceverò cocenti delusioni!

Molto probabilmente il wrestler dell’anno sarà Kenny Omega: dopo la vittoria del G-1 Climax, primo straniero a compiere questa impresa, vedo molto difficile che siano altri i nomi presi in considerazione.

Omega è un grandissimo talento, e probabilmente si merita questo titolo. Ma… E’ veramente giusto così? Non ne sono molto sicuro.

Nel senso… Tokyo Sports è una rivista che controlla principalmente le federazioni più famose, con più esposizione mediatica e storia. E questa non è la cosa migliore da fare, a mio parere.

Osservando solo la punta dell’iceberg del Puroresu, si perdono per strada tutte le altre piccole federazioni e i loro talenti.

In questo 2016 pieno di alti e bassi ci sono sicuramente dei talenti che molti fan di wrestlering hanno notato, ma che forse non riceveranno neanche una menzione di onore durante i Puroresu Awards!

Sarebbe bello vedere Tokyo Sports prendere in considerazione milioni di lottatori in giro per il Giappone, ma di sicuro questo non avverrà.

Ho deciso quindi, di parlare in questo articolo di una piccola stella che ha continuato a emanare luce in questo strano anno.

Il 2016 è stato molto probabilmente il miglior anno di Shuji Ishikawa!

Dopo la chiusura nel 2015 della federazione dove solitamente lavorava (la UNION), Ishikawa è diventato un freelane.

Durante il 2016 questo gigante giapponese (si, è veramente grosso!) ha lavorato per la BJPW, la DDT e l’AJPW, dando sempre il meglio di , e regalandoci grandi match uno dopo l’altro.

Il 2 gennaio ha fatto il suo primo match del 2016 in un 3 vs 3 tag team match per la BJPW, che vide il team di Ishikawa, Kohei Sato (che insieme formano le Twin Towers) e Kazuki Kikuta contro il team capitanato dal campione AJPW Suwama, insieme a Daisuke Sekimoto e Hideki Suzuki. Un buon match, con Suwama che ha rapito l’attenzione del pubblico.

Ha continuato a lavorare per la BJPW per la gran parte della seconda metà del 2016.

Ha dominato la categoria tag team insieme al suo compagno Sato. I due hanno vinto i titoli di coppia sconfiggendo gli Hamakani (Ryota Hama e Hideyoshi Kamitani) il 30 maggio al Korakuen. Hanno mantenuto i titoli al Ryogukutan il 24 luglio, sconfiggendo gli SMOP (Akebono e Hama) in un match che ha visto le Twin Towers utilizzare una bizzarra strategia: ovvero quella di far stancare Hama facendogli eseguire corse non-stop verso le corde. Hanno difeso i titoli il 24 agosto contro Yuji Okabayashi e Yasufumi Nakanoue al parco di Ueno. Hanno dominato in lungo e in largo la Saikyo Tag League, nel loro blocco A, dove non hanno mai concesso un pin. Tra i vari match, va ricordato quello contro gli Strong BJ (Yuji Okabayashi e Daisuke Sekimoto), dove sono riusciti a vincere! Hanno raggiunto le semifinali del torneo sconfiggendo Daichi Hashimoto e Hideyoshi Kamitani il 14 ottobre. Purtroppo, hanno perso la semifinale ad Halloween in un re-match del blocco A contro gli Strong BJ.

Ishikawa, sempre in BJPW, ha avuto una forte presenza nel Ikkitousen Strong Climb League. Ha sconfitto il campione Strong BJ Yuji Okabayashi, poi in sequenza: Uto, Hama, Shinobu. Ha perso solo contro di Hideki Suzuki nel giorno finale relativo al suo blocco nel torneo. Nelle fasi successive ha sconfitto Daichi Hashimoto nelle semi-finali, per poi vincere il torneo sconfiggendo in finale Hideyoshi Kamitani, e guadagnare una title shot per il titolo di Strong BJ contro Okabayash. Purtroppo il 5 maggio durante la Golden Week, Shuji si avvicinò alla conquista del titolo di quello show, solo per cadere contro Okabayashi (Okabayashi ha eseguito la sua Golem Splash per mettere fine ai sogni di gloria di Ishikawa).

Per la DDT ha lavorato in diversi show, dove è entrato a far parte della stable DAMNATION.

All’inizio del 2016 è apparso in un costume da cane per poi rivelarsi come partner di Daisuke Sasaki per i KO-D Tag Title! Sconfiggeranno gli Happy Motels Korakuen per i titoli di coppia della DDT il mese di Febbraio, in uno show che vide Ishikawa partecipare e vincere un match contro Endo, e poi partecipare al match titolato e vincere anche quello. Ishikawa e Sasaki rimarranno campioni per diverso tempo, fino a perdere contro KAI e Ken F’n Ohka nel mese di luglio. Shuji Ishikawa ha partecipato anche al torneo KING OF DDT. Egli ha battuto tutti nel torneo: Kota Umeda, l’AJPW Jr. Heavyweight Champion Soma Takao, Shigehiro Irie e Endo. Dopo aver vinto il torneo ha affrontato Konnosuke Takeshita per il titolo KO-D. Ha sconfitto Takeshita ed è diventato KO-D OPENWEIGHT Champion. Ha difeso con successo la cintura contro Kazusada Higuchi il 25 settembre e Danshoku il 23 ottobre. Ora dovrà affrontare la “ACE del DDT” Harashima a Osaka il 4 dicembre.

La versatilità di Shuji fa di lui uno dei miei preferiti da qualche anno a questa parte.

In un promo eseguito quasi da baby face nella DDT, è stato fermato da Daisuke che lo controlla come un cane (guinzaglio, e via dicendo): nonostante Shuji sia KO-D OPENWEIGHT Champion, ciò non significa che non è sotto il controllo di Daisuke. (le scenette della DDT sono sempre esilaranti, provate a vederle).

Shuji è un ex campione BJW Deathmatch, ma non fa deathmatch dal 2014 circa; anche se le cicatrici dei Deathmatch sono ben visibili su tutto il suo corpo. Lo ritengo uno dei migliori campioni che la BJW abbia mai avuto, e se volete e potete, recuperate pure i suoi match del 2013/2014 quando era campione.

Con questo articolo spero di avervi incuriosito riguardo a questo gigante giapponese.

Provate a cercare i suoi incontri su internet, non ve ne pentirete.

E con questo è tutto.