Intervista tra due malati mentali, ossia due regular della promotion ASCA, il guerriero Kyo Kazama e l’inquietante assassino mascherato Great Requiem. KK: Ti reputi fortunato che per lo show del 07-03-2015 per l'ennesima volta Kyo Kazzone non ti prende a schiaffi? GR: Con Kyo Kazama, come con Iceman, è una continua guerra aperta: ogni volta alziamo l'asticella oltre l'oltre. Agli altri...
"Cosa fanno, giocano?” È una frase non detta da me, anche se dal sottoscritto è stata detta talmente tante volte che oramai ho l’uggia ogni volta a ribadirla, ma da un ragazzone olandese tatuato con la passione per l’hardcore punk, il satanismo, la carne, la gnocca (come tutti) e l’allenamento di kick boxing, ai tempi campione di una realtà indipendente...
Quello di cui vorrei parlare oggi è uno dei tantissimi fattori che si riscontrano in tanti di noi, anche se purtroppo non in tutti: la passione, le emozioni come principale reazione che suscita il nostro amatissimo sport, e quell’impegno che si proietta nel creare uno spettacolo che soddisfi la mente e racconti una storia, non al fine della sola...