Benvenuti alla nuova puntata di Inside NXT, la nostra rubrica dedicata al mondo di NXT. Oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE NXT.

Il ritorno dell’ex leader

L’opener della puntata, una delle top superstar del brand come Adam Cole ha fatto ufficialmente il suo ritorno sul ring dopo la breve ma importante apparizione della scorsa puntata. Il suo avversario non era stato annunciato precedentemente e si è rivelato essere il talentoso Carmelo Hayes, conosciuto prima del suo approdo in WWE con il ring name di Christian Casanova. Mi aspettavo un match più facile per l’ex leader dei The Undisputed Era. Hayes invece lo ha messo in grande difficoltà dimostrando un talento che potrà assolutamente sfruttare nel prossimo futuro ad NXT, può essere sfruttato sempre di più. Nel finale la vittoria è andata ugualmente nelle mani di Cole, ma con tanta fatica. Bentornato Adam.

Una facile vittoria

Il team di Io Shirai e Zoey Stark contro Aliyah e Jessi Kamea. Quest’ultimo tag team aveva assolutamente una grande chance di riscatto davanti a loro, per il momento il Robert Stone Brand non è che abbia avuto un successo così importante nel roster, e avere contro anche l’ex NXT Women’s Champion poteva essere un ottimo incentivo. L’andazzo non è stato però molto diverso dai loro ultimi match e Io Shirai ha portato la vittoria al suo team grazie allo schienamento decisivo arrivato dopo il Moonsault. A fine match sono arrivate le NXT Women’s Tag Team Champions e gli altri tag team in lotta per i titoli di coppia femminili del brand. É iniziata una rissa tra di loro abilmente fermata da Samoa Joe e gli arbitri del brand.

Tag Team War

La stable dei The Way rappresentata da Johnny Gargano e Austin Theory contro Pete Dunne e Oney Lorcan. Il tutto tra di loro é nato all’inizio della puntata. Per me poteva essere una possibile sorpresa e difatti il livello hanno raggiunto veramente buono. Una contesa di alto profilo sul ring, tante mosse tecniche e una piacevole intensità. A spuntarla nel finale sono stati i The Way. Una vittoria assolutamente meritata per loro. Quando Gargano ha raggiunto la rampa è stato attaccato dall’ NXT Champion Karrion Kross che gli ha voluto lanciare a modo suo un avvertimento.

Il percorso prosegue

Un incontro che é sembrato fin da subito non essere un problema per Franky Monet. Contro di lei una wrestler mai sentita nominare precedente, Elektra Lopez. Mi aspettavo una vittoria facile e che arrivasse in pochi minuti. Dopo aver superare una flebile resistenza della portoricana, così è stata annunciata dallo speaker Elektra, l’ex Impact Wrestling ha trovato la vittoria con lo schienamento decisivo. Per me la domanda non è se arriverà al top del brand dato che la cosa è quasi ovvia, ma quando avrà la sua occasione per il titolo femminile di NXT. Spero che possa arrivare già a The Great American Bash, ha già uno status tale per lanciarla verso il titolo.

Tag a confronto

Gli Ever-Rise sono un tag team che principalmente è legato a segmenti definibili comedy o apparizioni con una cadenza maggiore a 205 Live. La faida con gli Hit Row é a mio avviso un punto di partenza interessante per loro. Proprio gli Hit Row nonostante siano stati “fondati” recentemente hanno uno status molto importante, per me a breve arriveranno nella lotta titolata per gli NXT Tag Team Championship, forse già dopo lo speciale evento di inizio luglio. La vittoria della stable guidata da Isaiah “Swerve” Scott è stata facile e rapida. Mi sta piacendo molto la loro gestione da parte dei booker.

Dream Match

Nel main event dello show l’NXT Cruiserweight Champion Kushida ha affrontato Kyle O’Reilly. Il titolo non era in palio. Per il passato delle due superstar anche al di fuori della WWE si poteva considerare senza ombra di dubbio un match da sogno, un match al quale chiedere le cinque stelle di voto. Ho visto veramente una grande tecnica, una grande intensità sul ring, un incontro che poteva essere benissimo in un main event di un Takeover se solo gli fosse stato concesso un minutaggio leggermente maggiore, ma è una piccolissima pecca che non intacca la qualità raggiunta. Kyle O’Reilly ha trovato nel finale una bella vittoria. Sembra che il prossimo avversario per Kushida sia niente meno che Roderick Strong, il nuovo leader dei Diamond Mine.

In conclusione…

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)