Benvenuti alla nuova puntata di Inside NXT, la nostra rubrica dedicata al mondo di NXT. Siamo arrivati a un primo traguardo importante per questa rubrica, siamo già alla cinquantesima puntata. Oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE NXT

Non Title Match

L’opener della puntata, l’NXT Champion Tommaso Ciampa ha affrontato Joe Gacy. In palio non c’era il titolo massimo del brand ma la grande possibilità per Gacy di unirsi al match titolato di Hallowen Havoc che si terrà tra un paio di settimane. Un match di buon livello, Gacy mi ha fatto una buonissima impressione sul ring contro una colonna portante del brand come Ciampa. Tra il pubblico c’era Harland, conosciuto maggiormente come Parker Boudreaux. Quest’ultimo seppur non abbia debuttato ufficialmente nel brand sta già puntando con discrezione il titolo di Ciampa. A trovare la vittoria è stato proprio l’NXT Champion che ha trovato il pin finale sul suo avversario. A fine match Harland ha attaccato Ciampa mettendolo al tappeto sullo stage.

Striscia di vittorie

Un nuovo incontro per Xyon Quinn e il suo percorso di crescita nel brand. Contro di lui Malik Blade, un avversario decisamente alla sua portata e un middle carder per il brand al momento. Come ha già detto nelle scorse puntate l’australiano ha un buon talento sul ring non gli manca nulla per diventare un nome buono per la lotta titolata, però devo ancora sentirlo al microfono, sapete quanto sia importante per la federazione avere anche un buon carisma per non finire nel dimenticatoio. La vittoria è andata nelle mani di Xyon con merito.

Facile vittoria

L’esordio sul ring di NXT in un match singolo per la superstar della stable dei Diamond Mine, Ivy Nile. Contro di lei Valentina Feroz. Finora Ivy ha preso parte solo ad alcuni live event nel 2020 e alla puntata di settembre sempre dello stesso anno ma in una battle royal. Che dire, è una superstar con del potenziale che arriva direttamente dal mondo delle Mixed Martial Arts ed è prodotto di totale formazione della WWE. Un match dove la sua vittoria non è stata mai in dubbio e la brasiliana non l’ha mai realmente impensierita. La sua avversaria nel finale non ha potuto che cedere.

Fratelli a metà

Julius Creed contro Ikemen Jiro, un incontro senza un effettiva costruzione dove il membro dei Diamond Mine è sempre stato in vantaggio sul suo avversario nonostante una buona resistenza generale del nativo di Tokyo nel corso del match. Sinceramente non sapevo che in pochi anni in Giappone, dal 2014 al 2020, Ikemen ha vinto ben otto titoli lottando tra la AJPW, DDT e Wrestle-1, una sorpresa positiva per me. Alla fine Julius ha trovato la vittoria senza troppa fatica, sta diventando molto interessante con il fratello per la stable e per il brand. Jiro ha invece bisogno di un buon push, deve essere lanciato verso qualche faida titolata.

Tag Team Match

Il team formato da Kyle O’Reilly & Von Wagner ha affrontato il britannico Pete Dunne & Ridge Holland. Un match che mi aspettavo particolarmente e anche uno degli ultimi match se non l’ultimo a NXT per Holland dato il suo passaggio a SmackDown dal 22 ottobre. E’ stato uno dei migliori incontri della puntata, un ottimo livello raggiunto sul ring. Dopo un incontro molto equilibrato il pin di Von Wagner su Holland ha portato la vittoria al suo team. La federazione sembra puntare tanto sulla crescita della superstar, arriverà presto a tempo pieno nel giro titolato del brand.

Il nuovo che avanza

Duke Hadson contro Grayson Waller, due superstar che stanno cercando di mettersi in luce in questo nuovo corso del brand e per pura curiosità ho scoperto che entrambi arrivano dall’Australia. Tra i due vedo Waller decisamente più quotato per un futuro nelle parti alte del brand, ma per me anche Hadson potrà fare la sua buona carriera, forse anche vincendo qualche titolo secondario. Hadson ha trovato una vittoria in pochi minuti grazie a un Roll Up, non una vittoria meritata ma di furbizia.

Women’s Tag Team Division

Il team composto da Indy Hartwell & Persia Pirotta ha affrontato la nipponica Sarray & Amari Miller. Un buon match di coppia, seppur mi sarei aspettato un minutaggio forse maggiore per questo incontro, poteva essere interessante dare più minuti a Amari accanto a una superstar del livello di Sarray. La vittoria è andata senza quasi combattere nelle mani di Indy e Persia. Come tag stanno diventando interessanti le due australiane, mi aspetto una loro crescita puntata dopo puntata fino ad arrivare a puntare ai titoli di coppia femminili.

NXT North American Championship on the line

Nel main event della puntata Isaiah Scott ha messo in palio il suo North American Championship contro Santos Escobar. Prima della puntata in un segmento gli altri membri dei Legado del Fantasma hanno preso in “ostaggio” Ashante “Thee” Adonis, Top Dolla, e B-Fab non facendoli essere al fianco del campione per il match. E’ stato veramente un incontro di grande livello, il migliore della puntata. Ho apprezzato veramente tanto la parte psicologica del match oltre alla tecnica messa sul ring dai due contendenti. Nel finale Isaiah si è confermato ancora campione. Carmelo Hayes ha quindi incassato la sua opportunità titolata e con poche mosse contro un Isaiah già stanco ha trovato la vittoria diventando il nuovo North American Champion.

In conclusione…

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)