Benvenuti a una nuova puntata di Inside Raw, oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE Monday Night Raw. Vediamo nello specifico cosa è successo nello show…

Open Challenge

Nell’opener dello show Damian Priest ha messo in palio il suo US Championship in un Open Challenge. A rispondere alla sfida è stato prima Sheamus, ma è stato interrotto dall’ex WWE Champion, poi dopo di lui è arrivato anche il WWE Champion Bobby Lashley e per ultimi i Raw Tag Team Champions Randy Orton e Riddle. Tanti possibili sfidanti per lo US Champion. Tutti volevano una chance sia per lo US Championship che per i Raw Tag Team Championship. A risolvere la contesa sono stati Adam Pearce e Sonya Deville che hanno annunciato che Priest metterà in palio nel corso della serata il suo US Championship contro Sheamus e Drew McIntyre mentre gli RK-Bro metteranno in palio i loro Raw Tag Team Championship contro Bobby Lashley e MVP. Ben due match titolati in più per lo show.

Lotta al femminile

L’effettivo opener dello show, l’ex Raw Women’s Champion Rhea Ripley ha affrontato Shayna Baszler. Un incontro che tutto sommato poteva essere interessante per il fatto che era un classico potenza contro tecnica. Shayna se viene ben gestita può tornare facilmente ai “piani alti” della divisione femminile del brand, a NXT ha fatto un regno da campionessa molto importante, perchè non potrebbe ripetersi anche nel main roster? E’ venuto fuori un buon incontro unito ad un minutaggio accettabile. Rhea ha trovato la vittoria grazie al pin decisivo su Shayna. Poi a fine match Nia Jax ha attaccato Rhea mettendola al tappeto.

Proseguo di successo

I The Viking Raiders hanno affrontato Jinder Mahal e Veer. Un match di coppia che doveva servire per il rilancio delle due coppie, forse un po’ di più per gli ex campioni di coppia del brand. Proprio Erik e Ivar stanno avendo una costruzione molto interessante dopo il loro ritorno, vittoria dopo vittoria stanno facendo vedere che sono un tag team importante e che possono dare molto alla federazione. I The Viking Raiders hanno trovato il pin vincente dopo la mossa finale di coppia su Mahal. Una bella vittoria per loro che ancora una volta dimostrano di valere almeno una possibilità titolata. Sono una buonissima alternativa nel brand.

US Championship on the line

Il primo dei due match titolati annunciati nel primo segmento della puntata, Damian Priest ha messo in palio il suo US Championship contro Drew McIntyre e Sheamus. Una difesa non facile per Priest contro due superstar importanti come lo scozzese e l’irlandese. E’ stato assolutamente un ottimo incontro, tanta intensità sul ring. Per Drew poteva essere la prima volta, nel caso di vittoria, che conquistava la cintura mentre per Sheamus era un rematch si SummerSlam. Ho seguito con grande piacere questo match. Nel finale Damian si è confermato campione grazie al pin su Drew. Veramente una bella difesa per lui.

Senza vincitore

Eva Marie contro Doudrop. Fino alla scorsa puntata di Raw quest’ultima era un po’ come un’affiliata di Eva. Il match è durato solamente poche mosse e Doudrop era in netto controllo. Ma l’arbitro ha dichiarato Eva inabile a combattere quindi effettivamente non c’è stata una vera vincitrice dell’incontro. Alla fine però Doudrop si è presa la soddisfazione di prendersi l’ultima parola sulla sua avversaria. La loro faida andrà certamente avanti dopo questa puntata. Potrebbe essere interessante se ben gestita la cosa.

Striscia positiva

L’ex NXT Champion Karrion Kross sta trovando una serie importante di vittorie nel brand rosso anche contro avversari molto più esperti e quotati di lui. Contro Humberto Carrillo ha faticato più del previsto data la buonissima prova di Carrillo che più volte è andato a un passo dalla vittoria. Nel finale però Kross ha bloccato il suo avversario nella presa di sottomissione ormai nota. Carrillo ha provato a resistere per un paio di secondi poi ha ceduto e kross ha trovato la vittoria. Il suo percorso nel main roster è impeccabile, diventerà presto un avversario temibile per tutti i campioni del brand, lo stanno costruendo come una superstar molto importante.

Non Title Match

La Raw Women’s Champion Charlotte Flair ha affrontato Nia Jax. Il titolo non era in palio. Una vera prova di forza tra la campionessa del brand e la sfidante. Charlotte è stata decisamente in difficoltà nel corso dell’incontro, Nia la ha messa spesso al tappeto arrivando a un passo dal pin decisivo. Una prova importante per Nia che ha dimostrato di poter valere ancora molto in singolo e non solo in tag. Charlotte ha però sempre lottato con grinta e tenacia e ciò nel finale ha decisamente pagato dato che la campionessa ha chiuso in suo favore l’incontro.

Cambi dell’ultimo minuto

Per questa puntata era stato annunciato che John Morrison e The Miz si sarebbero dovuti affrontare l’un l’altro, ma invece l’avversario di Morrison alla fine è stato Omos. Ormai sono abituato così come voi ai cambi arrivati all’ultimo nella WWE. Tornando al match devo dire che John ha lavorato molto sulla rapidità e questa tattica sembrava quasi pagare, ma la potenza molto superiore di Omos si è vista dopo poche mosse e questa tattica sul ring ha decisamente pagato, ha portato la vittoria a Omos con merito. Subito dopo è partito il match tra Xavier Woods, per i New Day, contro AJ Styles. Qui l’esito sembrava essere molto più in dubbio. Ma anche AJ, seppur faticando, ha trovato la vittoria sottomettendo il suo avversario. Entrambi i tag team partner sono usciti da vincitori nei loro incontri.

Raw Tag Team Championship on The Line

Il main event della puntata, Randy Orton e Riddle hanno messo in palio i loro Raw Tag Team Championship contro MVP e il WWE Champion Bobby Lashley. Era la grande occasione per lui di diventare Double Champion. Al tavolo di commento erano presenti anche Omos e AJ Styles. Proprio Omos ha provato a danneggiare Randy, ma quest’ultmo è stato salvato da Riddle. E’ stato veramente un ottimo match in cui i campioni si sono confermati tali con il pin vincente di Riddle su MVP. Il loro regno prosegue, gli sfidanti non mancheranno certamente, in primis vedo ancora Omos e AJ. Cosa accadrà nelle prossime puntate? Lo scopriremo solo seguendole.

In conclusione…

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)