Benvenuti a una nuova puntata di Inside Raw, oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE Monday Night Raw. L’ultima del brand prima di Extreme Rules. Vediamo nello specifico cosa è successo nello show…

Six Man Tag Team Match

L’opener dello show, i The New Day con la loro formazione al completo, il WWE Champiion Big E, Kofi Kingston & Xavier Woods hanno affrontato i The Bloodline, cioè Jey Uso, Jimmy Uso & Roman Reigns. Un ottimo modo per aprire questa puntata, un incontro di assoluto livello che ha dato subito una scossa importante allo show. Vedere come i due campioni maggiori della federazione, Big E e Roman Reigns si sono affrontati a viso aperto e sfidandosi apertamente mi fa pensare che potremmo anche vedere nel prossimo futuro uno scontro tra di loro. L’intervento di Bobby Lashley a bordo ring ha portato una distrazione fatale a Xavier Woods che era legalmente sul ring contro Reigns. Quest’ultimo è andato a segno con la sua Spear e ha trovato il pin vincente sul suo avversario. Poi Lashley ha attaccato anche lui post match, vuole tornare con una cintura alla vita, quello è poco ma sicuro.

La resa dei conti

Eva Marie aveva introdotto Doudrop nel main roster come sua assistita, ma alla fine l’ex Piper Niven si era rivelata la migliore del duo facendo tutto lei anche negli incontri. Poi lo split tra le due quando Doudrop l’ha lasciata da sola. In questa effettiva resa dei conti Eva ha provato a usare la tattica della fuga da un lato all’altro del ring, un po’ ha funzionato poi però Doudrop è riuscito a prenderla e in poche mosse ha fatto suo il match con il pin vincente. Credo che anche il singolo la scozzese possa dare tanto, ha il talento e un carisma importante. Secondo me la federazione dovrebbe puntare su di lei per qualche faida titolata, con una gimmick leggermente migliore potrebbe diventare una punta di diamante.

Un livello superiore

Il Raw Tag Team Champion Randy Orton ha affrontato AJ Styles. Randy era accompagnato dal suo tag team partner e campioni di coppia del brand rosso Riddle, mentre AJ da Omos. Un incontro che potenziale era ad altissimo potenziale, due veterani della federazione e due nomi tra i migliori, quindi avevo decisamente un ottimo presentimento. Un match degno di un ppv per come si è svolto anche se è stato all’interno di una delle puntata di Raw migliori dell’ultimo periodo. Entrambi hanno avuto le loro occasioni per prendersi la vittoria, ma alla fine a spuntarla è stato Randy Orton. Una gran bella vittoria per lui.

Ex alleate

Quello tra Nia Jax e Shayna Baszler si poteva considera come un incontro che avrebbe sancito l’ultimo atto della loro faida, almeno era quella l’idea iniziale e che secondo me doveva essere seguita, ma ad un passo da una ppv, questa domenica si terrà Extreme Rules, tutto può sempre accadere. Mi sono già espresso anche nelle scorse puntate di questa rubrica su come Shayna sia in grado di reggere una buona run in singolo, a NXT è stata una delle migliori campionesse tutto sommato. Lavorando con le sottomissioni Shayna ha trovato una buona vittoria contro la sua ex Tag Team partner. Il match è continuato anche dopo la fine ufficiale quando Shayna ha attaccato Nia a bordo ring cercando di infortunarla, potrebbe essere il presupposto per un piccolo periodo di riposo per Nia?

Luchadores

Due team che ritengo molto promettenti a confronto, da una parte i più consolidati Mustafa Ali e Mansoor, contro di loro il nuovo team formato dai due messicani Humberto Carrillo e Angel Garza. Quest’ultimi sono lieto di vederli lottare e non fare segmenti nel backstage, il talento nelle loro mani è veramente importante e sanno come avere il pubblico dalla loro parte. Il match non è stato lungo, ma la vittoria conquistata dal duo messicano è stata meritata. Un inizio niente male per loro come tag, mi aspetto che vengono pushati parecchio da ora in poi e vederli in lotta per i titoli di coppia del brand, si meritano almeno una chance. Grande potenziale assolutamente per loro.

WWE Women’s Tag Team Championship on The Line

Le WWE Women’s Tag Team Champions Tamina e Natalya hanno messo in palio i loro titoli contro le ex Raw Women’s Champion Rhea Ripley e Nikki A.S.H. Una grande occasione per le sfidanti per conquistare le cinture. Arrivavano con il favore del pronostico. Sul ring ha lottato solamente Nikki in quei pochi minuti che è durato l’incontro. Tanto lavoro sporco a bordo ring per Rhea. Nikki ha portato la vittoria al suo team con il pin vincente su Natalya. Sono le nuove campionesse di coppia del main roster. Complimenti a loro per la vittoria, un nuovo regno titolato ha appena avuto inizio.

Una possibile aggiunta

Un match che per Jeff Hardy poteva voler dire tornare a un ppv come sfidante per un titolo, una cosa che era un po’ di tempo che non gli capitava. Sheamus era già sicuro di un posto nell’incontro contro Damian Priest valevole per lo US Championship a Extreme Rules. Jeff ha dato l’anima sul ring contro l’irlandese e tutto ciò ha pagato dato che nel finale del loro incontro ha trovato la vittoria che gli è valsa un posto nel match del ppv. Ora insieme a Sheamus avrà l’occasione di conquistare lo US Championship. Una bella occasione nelle sue mani e un segno di fiducia tangibile verso di lui.

Match a tre

Un main event che da quello che ho letto dai vari report dei live event dell’equipe federazione era già stato provato in un paio di quei show non televisivi, ma poco cambia nel complesso della cosa. Vedere sul ring a confronto il WWE Champion Big E, l’Universal Champion Roman Reigns e Bobby Lashley è stato di grande effetto, tre superstar di primissimo piano l’uno contro l’altro. Il livello raggiunto è stato quello di un ppv, poteva benissimo essere un incontro di Extreme Rules. Nessuno dei due titoli era chiaramente in palio. La vittoria finale è andata nelle mani di Roman che ha trovato il pin decisivo. Un degno finale di puntata.

In conclusione…

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)