Benvenuti a una nuova puntata di Inside Raw, oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE Monday Night Raw. A scrivere oggi sarò io, il vosto Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo all’interno del WWE ThunderDome di Orlando in Florida…

L’ultimo qualificato per Survivor Series

L’opener dello show, al team maschile mancava solo un membro per completare lo stesso. In un Second Chance Match si sono sfidati per la qualificazione Elias, Jeff Hardy e Riddle. Un buon match per iniziare la puntata dove tutti e tre le superstar hanno avuto le loro opportunità per trovare la via della qualificazione. Mi aspettavo fin dall’inizio come possibili vincitori o Riddle o Jeff, Elias invece mi sembrava decisamente un outsider. Quando quest’ultimo ha lanciato fuori ring Jeff, Riddle ha avuto campo libero e ha chiuso il match in suo favore schienando Elias. E’ lui l’ultimo membro del team che sfiderà SmackDown a Survivor Series.

Un team in disaccordo

Lana nelle ultime puntate è diventata il bersaglio preferito della Women’s Tag Team Champion Nia Jax, ho perso il conto di quanti tavoli abbia rotto, se non erro almeno tra i sette e gli otto. In questa puntata ha affrontato l’altra campionessa di coppia e partner di Nia, Shayna Baszler. Già nella scorsa edizione di Survivor Series, quando ancora era a NXT quest’ultima dominò sul rung e dette la vittoria con grande sorpresa al brand giallo. Di per se il match è stato veramente rapido, forse un paio di minuti. Shayna ha bloccato Lana nella sua micidiale presa di sottomissione e la sua avversaria non ha potuto far altro che cedere. A fine match Nia era pronta per far rompere all’ex manager di Rusev (ora Miro in AEW) ancora una volta il tavolo dei commentatori, ma questa volta è stata fermata in tempo da Daan Brooke e Mandy Rose che erano al tavolo dei commentatori. Un team decisamente confusionario, senza una vera coesione interna.

Un leader carismatico

Ormai è chiaro chi sia il leader del team maschile di Raw che prenderà parte a Survivor Series. AJ Styles e la sua gigantesca guardia del corpo sono sempre coloro che cercano di tenere l’ordine nel team. Tanti nomi importanti nello stesso gruppo, Riddle, Keith Lee, Sheamus, Strowman e AJ Styles. C’e tutto in questo team ben formato, la tecnica, il carisma, la potenza e l’agilità. Seppur ci siano diverse “prime donne” in esso credo che a Survivor Series saranno in grado di collaborare a pieno regime. Anche il segmento che hanno fatto nel corso della puntata ha messo in luce le loro caratteristiche, mi aspetto molto da loro per il ppv. Per provare la forza del suo team AJ ha voluto fare un tag team match immediato, da una parte Riddle & Lee mentre i loro avversari Sheamus & Strowman. AJ è stato l’arbitro speciale dell’incontro improvvisato. Tutto sommato è stato un incontro alla pari fino a che Sheamus non ha messo fuori gioco il suo partner. A quel punto Riddle con un Roll Up ha chiuso il match.

Squash Match

Bobby Lashley ha messo in palio il suo United States Championship contro Titus O’Neil. Lo sfidante ha provato subito a mettere in difficoltà il campione, ma una semplice interferenza di MVP lo ha subito messo in una brutta posizione. Subito una Spear per il membro del The Hurt Business, poi subito la sua presa, la “The Hurt Lock”. Dopo qualche attimo di resistenza Titus ha perso le forze e l’arbitro non ha potuto altro che far suonare la campanella per concludere il match in favore del campione.

Davide contro Golia

Un match tra due compagne di team a Survivor Serie, la Raw Women’s Champion Asuka contro Nia Jax. Ovviamente il titolo della giapponese non era in palio. Era quasi vedere uno scontro Davide contro Golia, di fatto all’inizo Asuka è stata veramente maltratta dalla sua potente avversaria. Dopo la prima pubblicità avuto nel corso dell’incontro le cose sono cambiate e Asuka è arrivata a un passo dalla vittoria. Nel finale Nia è stat amessa ancora più in difficoltà ed è dovuto intervenire Shayna per bloccarla, quando la ha attaccata è scattata la squalifica e la giapponese è ugualmente uscita vincitrice. A fine dello stesso incontro Dana e Mandy, sempre poste al tavolo dei commentatori, hanno attaccato Shayna per salvare Asuka.

Un nuovo 24/7 Champion

Ben sette sfidanti per il 24/7 Championship. Il campione, R-Truth, ha messo in palio la cintura contro Akira Tozawa, Erik, Tucker, Lince Dorado, Gran Metalik e Drew Gulak. Non mi aspettavo certamente un grande match, e di fatto così è stato. Dopo pochi secondi Akira Tozawa ha chiuso in un Roll Up R-Truth e nessuno è intervenuto in tempo per fermare il conteggio. Akira ha conquistato così per la settima volta la cintura. Un incontro lampo senza ombra di dubbio.

Mustafa Ali, un leader vincente

Mustafa Ali contro Ricochet, un match che era quasi una rivincita per Ricochet dopo quello che è successo nella scorsa settimana. Il leader dei Retribution aveva con se al proprio angolo T-Bar, Mace, Slapjack e Reckoning. Ricochet ha dato il massimo sul ring e a mio avviso ha messo in grande difficoltà Ali. Ho apprezzato veramente questo incontro, uno dei migliori match di Ricochet nell’ultimo periodo nella federazione, nonostante sia chiaro a tutti che per le sue abilità non venga sfruttato nella giusta maniera, è sempre un grandissimo e limpido talento. Quando nel finale Ricochet ha provato a volare per la sua 630 dalla terza corda, Ali lo ha bloccato al volo nella Koji Clutch. Ha provato a resistere ma non ha potuto che cedere.

Six Man Tag Team Match

Nel main event il team formato da Randy Orton, The Miz e John Morrison ha affrontato Drew McIntyre e i The New Day. Un match che a mio avviso è stato senza ombra di dubbio il migliore della puntata sia per livello tecnico che per intensità. Tante faide unite in un unico match e tanti possibili feud per il futuro. Randy Orton contro McIntyre, i The New Day contro Miz & Morrison. Nel finale Drew ha fatto la voce grossa ed è andato a segno con il suo Glasgow Kiss Headbutt su John Morssion, poi ha atteso all’angolo e ha connesso con la sua Claymore. Ha quindi portato la vittoria al suo team. Un degno finale di puntata

In Conclusione…

7.8 out of 10 stars (7,8 / 10)