Benvenuti a una nuova puntata di Inside Raw, oggi scopriremo insieme cosa è successo nella puntata andata in onda nella nottata italiana di WWE Monday Night Raw. A scrivere oggi sarò io, il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo all’interno del WWE ThunderDome da Tampa in Florida…

Count Out

L’opener della puntata, Nikki Cross ha affrontato Charlotte Flair. Quest’ultima a Hell in a Cell affronterà Rhea Ripley con in palio il Raw Women’s Championship, mentre nelle ultime settimane Nikki ha ricevuto un push che la sta riportando a mio avviso moto più in alto nelle gerarchie delle divisione femminile dello show rosso, un push decisamente meritato per lei. Fin da inizio match la campionessa ha provato a danneggiare la sua rivale anche solo con la presenza dato he si è portata immediatamente a seguire la contesa dalla rampa. Charlotte sembrava molto sicura di se, ma le distrazioni portate da Rhea le sono costate il match dato che l’ha tenuta fuori dal ring per i dieci secondi che equivalgono al Count Out. Nikki è stata più lesta di lei a ritornare sul ring e ha trovato un’altra vittoria importante, sta macinando vittorie di seguito e con avversarie importanti.

Una nuova faida

Jeff Hardy e John Morrison, due superstar a cui l’esperienza non manca assolutamente. Nella scorsa puntata del brand Jeff è tornato alla vittoria dopo un lungo periodo di sconfitte. Una sfida ce dopo pochi minuti ha visto arrivare dal backstage Cedric Alexander diventando così una distrazione per Morrison. Pochi minuti e Morrison ha trovato una vittoria senza troppa fatica. A fine match la faida tra Jeff e Cedric Alexander ha ufficialmente avuto inizio. Se ben gestita potrebbe essere una buona carta da giocare per la federazione. Subito dopo è iniziato il match tra Jeff Hardy e Alexander. Questa volta Jeff è riuscito a pareggiare i conti senza quasi nessun problema,

Il ritorno di Eva Marie

Come era stato annunciato Eva Marie avrebbe fatto il suo ritorno nella WWE nel corso di questa puntata di Raw e in teoria avrebbe dovuto lottare contro Naomi. Ma al momento della sua theme non era sola e con lei c’era direttamente da NXT UK Piper Niven. Le sue abilità per me non sono una novità dato che seguo con interesse il brand britannico della WWE e anche in parte la Insane Championship Wrestling, federazione scozzese dove è cresciuta ed esplosa a livello tecnico Piper. Sul ring non c’è stata storia e la nuova arrivata nel brand, dato che per il momento non è stato rivelato il suo ring name nel main roster, ha vinto a mani basse contro Naomi. Eva Marie ha il giusto carisma per farla crescere e farla adattare al meglio a Raw.

R-K-Bro

Un tag team match nel quale riponevo delle ottime speranze, avevo un buon hype per esso. Da una parte il team composto da Randy Orton e Riddle, contro di loro i The New Day. Uno dei tag team e la stable tra le più vincenti degli ultimi anni nella federazione, con ben undici titoli di coppia tra Raw e Smackdown contro una coppia pronta a far il salto di qualità sul ring. Un incontro che tutto sommato, le pubblicità comprese, è stato assolutamente tra i migliori dello show. A trovare la vittoria sono stati dopo un contesa quasi alla pari Riddle e Orton. Proprio quest’ultimo ha dato l’ultimo colpo di grazia su Woods con la sua RKO. Sono un team che hanno un potenziale enorme.

Non Title Match

La faida che porta verso il match titolato di Hell in a Cell, se nell’opener Charlotte ha avuto la peggio su Nikki Cross uscendo sconfitta anche per mano della campionessa femminile di Raw, proprio Rhea ha affrontato una ex detentrice della sua cintura come Asuka. Un buon incontro tra di loro senza ombra di dubbio. Rhea con tenacia e volontà è riuscita a scalfire la difesa della nipponica e nel finale è arrivata a trovare la vittoria contro di ella. Poi dal backstage è arrivata Charlotte e tra le due è iniziata una rissa che i producer e i dirigenti presenti hanno fatto fatica, ovviamente tutto come da copione nel segmento, a placare. Le due si affronteranno questa domenica al ppv. Charlotte riuscirà a riprendere la cintura?

Alexa’s Playground

Un match nato proprio all’inizio della puntata, Alexa Bliss ha affrontato Nia Jax. Dal momento in cui Bray Wyatt non è più tornato sugli schermi, le voci che girano sono tante sulla questione tra cui una legata alla depressione oppure per un periodo di pausa, Alexa ne ha preso le veci con grandi risultati. Quando tornerà Wyatt? Per me a probabile già a Money in The Bank con il pubblico che sarà presente quasi per intero nell’arena oppure a SummerSlam ma più probabile la prima opzione per poi arrivare a un match effettivo nel ppv di agosto. Tornando al match nonostante la differenza di stazza e potenza così netta tra le due contendenti Alexa era arrivata a un passo dalla vittoria pulita se non era per il salvataggio di Reginald che gli ha ugualmente portato la vittoria ma per squalifica.

Fuga dal ring

Uno split avvenuto nelle ultime settimane quello tra Elias e Jaxson Ryker. I due da allora hanno iniziato una faida che tutt’ora gli impegna nello show rosso. Ryker ha tenuto subito testa al suo avversario e dopo pochi minuti lo ha costretto alla fuga dal ring, nel quale non è più rientrato preferendo perdere per Count Out invece che tornare a confrontarsi con il suo avversario pronto ad attenderlo sul ring. Come potrà finire la faida? Difficile fare un pronostico.

Campioni a confronto

Il main event della puntata, due grandi nomi del roster e della federazione a confronto. Da una parte l’attuale Raw Tag Team Champion (insieme a Omos) AJ Styles, contro di lui l’ex WWE Champion e avversario di Bobby Lashley a Hell in a Cell Drew McIntyre. Avevo delle grandi aspettative per il match. Tanti nomi a bordo ring a vedere il match, Lashley e MVP che erano in favore di AJ mentre imThe Viking Raiders in favore di McIntyre. Il finale del match è stato un No Contest ma c’era da aspettarselo. A quel punto é scattato un nuovo match, un six man tag team Match dove i The Viking Raiders & Drew McIntyre hanno affrontato AJ Styles, Omos & Bobby Lashley. Drew ha portato la vittoria al suo team dopo la Claymore sul WWE Champion. Tutto è rimandato a questa domenica, finirà così anche al ppv?

In conclusione…

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)