Benvenuti a Inside Smackdown dove vedremo cosa è successo in questa puntata di WWE SmackDown. Adesso partiamo con l’analisi dello show…

Non Title Match

L’opener dello show, gli SmackDown Tag Team Champions, i The Usos, hanno affrontato il team formato dal nuovo WWE Champion Big E e Finn Balor. Ovviamente i titoli di coppia non erano in palio. Un buon match per aprire questa puntata che ha portato avanti anche la rivalità che vede Finn contro Roman Reigns per il suo Universal Championship a Extreme Rules tra meno di dieci giorni. Il pin vincente l’ha trovato Big E, portando la vittoria al suo team, che così ha condito al meglio la sua presenza nello show blu. Che dire, non potevo aspettarmi un inizio migliore per questo show.

Facile vittoria

Rick Boogs contro Robert Roode, era un po’ che non vedevo lottare quest’ultimo in singolo, ultimamente ha preso parte solamente a incontri di coppia con Ziggler. Mi è sempre piacuto per come lotta, il suo stile che a NXT era decisamente ben sfruttato, molto meno nel main roster. Boogs è una superstar che ha decisamente potenziale sia nel lottato che sul piano del carisma. In pochi minuti è arrivata la vittoria di Boogs con il pin vincente. A fine match Apollo Crews e Commander Azez hanno attaccato sia Nakamura che Boogs rilanciando la sfida che gli vedrà impegnati a Extreme Rules.

Fortuna al gioco

La nuova gimmick di Baron Corbin con il nuovo ring name, Happy Corbin. Dopo aver pianto miseria è tornato con le tasche piene dopo la nottata nei casinò, in storyline, nella città dove si è tenuto l’ultimo ppv della federazione, Las Vegas in Nevada. Un nuovo rilancio per lui. Il suo avversario in questa puntata è stata Kevin Owens. Avevo un buon interesse per questo incontro. Quest’ultimo è iniziato ancor prima che Owens arrivasse sul ring dato che Corbin ha iniziato ad attaccarlo all’esterno. Effettivamente non è mai iniziato. La faida tra di loro sta ben proseguendo. Sono certo che avranno la loro contesa finale al ppv, vediamo cosa succederà fino ad esso.

Count Out

Il team formato da Toni Storm & Liv Morgan ha affrontato Zelina Vega & Carmella. Per come è stato formato il primo tag con l’ex NXT UK ed NXT e Liv devo dire che è molto interessante, potrebbero realmente fare coppia fissa e puntare anche ai titoli di coppia. Tutto sommato era alquanto equilibrato anche il team di Zelina e Carmella. In pochi minuti Liv e Toni hanno trovato la vittoria per count out dopo che Liv ha fatto sbattere il volto di Carmella sul ring. A quel punto lei e Zelina hanno lasciato il ring. Poi Liv ha sfidato Carmella ad un incontro per Extreme Rules, accetterà la sfida?

A piccoli passi

Dominik Mysterio contro Sami Zayn. Una buona per entrambi per tutto l’arco del match, Dominik è arrivato a un passo dalla vittoria, ma Sami nel finale grazie a una buona reazione e la maggiore esperienza sul ring ha evitato la mossa dal paletto di Dominik, dopo la sua 619, poi ha connesso con la sua mossa finale e ha trovato il pin decisivo. Una vittoria di buon livello per Sami. Appena sceso dal ring è andato a dire qualcosa a Rey che era al tavolo di commento, la faida sembrerebbe con lui, forse avremo un loro incontro al ppv? In ogni caso una bella faida. Sarebbe assolutamente un buon incontro da middle card per Extreme Rules.

Chiavi della città

Lo show si è tenuto nella città di Knoxville in Tennessee. Cosa vi dice questa città? E’ la città dove è sindaco il WWE Hall of Famer Kane e dove è nata l’ex SmackDown Women’s Champion Bianca Nicole Blair, conosciuta da tutti con in ring name di Bianca Belair. Il segmento finale dello show è stato infatti presentato da Kane e la sua ospite sul ring Bianca. Ha ricevuto il premio più importante per un cittadino, le chiavi della città. La cerimonia è stata però interrotta dall’attuale SmackDown Women’s Champion, Becky Lynch. Questa costruzione titolata che porterà le due ad affrontarsi del ppv è una delle cose migliori a mio avviso, tanto interesse per quello che accadrà tra di loro.

In conclusione…

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)