Benvenuti a questa nuova puntata di Inside Smackdown, dove vedremo cosa è successo in questa puntata in modo corto e, spero, piacevole. Vediamo cosa è successo in questa settimana durante WWE Smackdown, l’ultima prima di Money in The Bank che si terrà questa domenica notte:

  • La puntata inizia con Mandy Rose vs Sonya Deville, prima del match Otis & Ziggler hyppano le contendenti dell’incontro.
  • Sonya Deville sconfigge Mandy Rose con un roll up.
  • Il team formato da The Miz & John Morrison e i The Forgotten Sons battono i New Day e i Lucha House Party grazie a una “Skull Crushing” Finale di The Miz su Lince Dorado.
  • Jeff è tornato, felice, si ok ma dove è il “more words”?! Jeff ci dice che è tornato e ricorda ai fan che non ha ancora finito la sua carriera e chiede di sostenerlo ancora una volta, Sheamus però interrompe dicendo che i fan si sono stancati delle sospensioni e rilasci di Jeff. I due si scontrano con Jeff che ne esce vincitore.
  • Braun Strowman fa un promo, dove dice che è vero che ha debuttato con la Wyatt Family ma lui ora è spaventato e se ha qualcosa da dire, beh, che venga a dirgliela in faccia. Bray non si fa attendere e risponde che gli dispiace che si è arrivati a questo punto, lui voleva solo che Braun si scusasse e che domenica gli dispiacerà fargli del male. Bray lo invita a tornare a casa, e gli fa vedere la sua vecchia maschera. Braun rifiuta, dicendo di essere già a casa, con il titolo universale, e lo manterrà.
  • Tamina & Lacey Evans battono Bailey & Sasha Banks. Tamina ha fatto il pin vincente su Bailey dopo una Samoan Drop.
  • “Gnihctaw Uoy Era“ cioè lotterò contro di te un giorno, la mia vendetta arriverà molto presto.
  • King Corbin, Shinsuke Nakamura & Cesaro battono Daniel Bryan, Drew Gulak & Otis. Dopo il Match e una rissa tra di loro Cesaro, Nakamura e Corbin attaccano Bryan e Otis. Corbin si arrampica quindi su una scala e posa con il Money in the Bank.

L’appuntamento è tra 2 giorni a Money in The Bank. Ci vediamo lunedì con la Review del ppv.

Tommaso Silvestri.

“Draeh Eb Lliw Hturt Eht” 10.5.20