La prossima settimana, sarà impegnativa per la compagnia di Glasgow. Prima France 2000 (mi intristisce il fatto di non potervi assistere in diretta come tutti gli anni), poi Fear & Loathing (mi inorgoglisce potervi assistere in diretta come tutti gli anni). In questo contesto si inserisce la seconda puntata di Gonzo…date un occhiata in basso per vedere cosa è successo, EMG è pronto a raccontarvelo.

SIGLA e…
WELCOME TO THE F*****G GONZO

Jason Reed def. Sam Barbour “Experience” 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Uno degli incontri più brutti dell’anno in ICW e pieno di errori non solo tecnici ma di comunicazione tra i due atleti, che hanno dato l’impressione di essere saliti sul ring senza aver provato nulla prima. Una mancanza di “alchimia” totale tra i due che ha influito pesantemente sulla contesa. L’unica cosa interessante avviene nel finale quando Jason Reed, si porta a casa la vittoria grazie alla interferenza di Coach Trip e quando Luca De’ Pazzi fa il suo debutto con la sua nuova gimmik heel tutta italiana (molti lo ricorderanno come Paxxo) ed annuncia la sua partecipazione alla Rumble della Night 2 di F&L. I suoi primi cinque minuti mi sono piaciuti…personaggio che se gestito nel modo corretto potrebbe generare molto heat.

Kenny Williams def. Scotty Davis 3 out of 5 stars (3 / 5)

Scotty Davis era al suo debutto in ICW…ed al debutto, trovarsi contro Kenny Williams è sicuramente un’ottima carta di presentazione ed un sintomo di fiducia. Il match è stato di tutt’altra fattura rispetto all’opener. Rapido, intenso e tecnicamente senza sbavature e con buonissimi scambi. La cosa che non mi ha convinto, riguarda, invece, le inquadrature troppo frenetiche nei cambi e che, secondo EMG, hanno influito negativamente sulla godibilità dell’incontro.

Lewis Girvan def. Stevie James (All emergencies services will be suspended) 3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Piccolo antipasto, di quello che vedremo a Fear & Loathing durante il Kings of Insanity, ovviamente apprezzato dal pubblico sempre alla ricerca di qualcosa di “extreme”. L’incontro è stato decisamente carino e nonostante l’importante evento dietro l’angolo, i due non si sono certamente risparmiati. Ne è uscita una contesa violenta che ha utilizzato tutti i classici “strumenti” contundenti che vengono solitamente usati in ring…sedie…tavoli…scale…kendo stick. In definitiva, se questo è una parte di quello che vedremo tra una settimana tra i loro due tag team…ne vederemo delle belle. Sicuramente uno dei migliori incontri dell’anno nelle puntate settimanali della compagnia.

ICW Zero-G Championship

Liam Thomson (c) def. Leyton Buzzard 4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Venticinque minuti di vera battaglia tecnica e fisica per probabilmente uno dei tre migliori, se non il miglior match dell’anno in ICW, nelle puntate settimanali. Si è visto di tutto, colpi duri, tecnicismi, arbitri svenuti, scorrettezze…e sono due lottatori face. La storia raccontata in ring è stata tanto semplice quanto logica, il campione a resistere, lo sfidante a non mollare mai. Se non lo avete ancora capito…incontro da non perdere.

EMG F*****G OUT!