Perchè partire con questo tema musicale? Semplice perchè la puntata parte subito con un ritmo altissimo. Nell’opener infatti si affrontano subito Leyton Buzzard, Andy Wild e Craig Anthony (voto 8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)) e ne esce un incontro molto divertente che vedrà il terzo incomodo uscire vincitore e i due litiganti Buzzard e Wild continuarsi a picchiare anche a contesa conclusa a cui seguirà un promo furioso del veterano barbuto. Ovvio, lo so, lo so, siamo ancora lontani da una conclusione, ma per lo meno Anthony si rilancia pesantemente e la cosa gli viene riconosciuta anche da Kaz Evans nel back stage. (Leggete tutto l’articolo e vi assicuro che non ve ne pentirete).

Prima di passare all’incontro successivo Theo Doros lascia un messaggio ben chiaro a Doug Williams. Vuole un incontro con lui, il perchè è presto detto, perchè è imbattuto in ICW negli incontri di traditional wrestling. Il problema è che il lottatore inglese al suo ritorno nella compagnia, dopo tantissimo tempo, oggi se la dovrà vedere con un veterano della Insane, DCT. Ne esce un match sufficiente e nulla di più che evidenzia la ruggine di un lottatore di grandissimo livello che però negli ultimi tre anni ha combattuto solamente sette incontri prima di questo. Dispiace per il job di DCT che sembra al momento in fase decisamente calante all’interno delle gerarchie del roster.

Arriva l’ora del promo di Jason Reed che lancia un messaggio a BT Gunn. L’allievo di Coach Trip è preoccupato per il suo rapimento perchè sa che il veterano della ICW sarebbe in grado di fare qualsiasi cosa al suo allenatore. Per questo motivo accetta la sfida. Presto rivedremo il rematch tra i due e speriamo che questa faida, un po surreale, arrivi alla fine.

Con un po di sorpresa Krieger e Lou King Sharp ottengono la loro opportunità titolata per il titolo di coppia, battendo i K.O.E. in un incontro onesto, The Manifesto rappresentato da Kyle Khaos viene sconfitto da Daz Black e Parker & Smith hanno la meglio sul Theatcher’s Cabinet.

In questo contesto arriviamo al main event dove, Kez Evans avrebbe messo in palio lo Zero-G championship contro il rientrante (la settimana scorsa) Adam Maxted. Match più che sufficiente che si conclude con la vittoria del campione, ma solo a causa di una piccola incertezza dello sfidante che aveva l’incontro in pugno. Ma la cosa non finisce qui perchè a fine match Evans viene attaccato alle spalle dal redivivo Anthony. I due vengono immediatamente fermati da Dallas che li minaccia di licenziamento (lo aveva già fatto nel passato). Ma il boss non si ferma qui, anzi, li mette con le spalle al muro: “Volete un match tra voi due. Scegliete il posto, ma non sarà la ICW perchè non voglio responsabilità…scegliete il posto, chiamatemi e vi manderò le telecamere e un arbitro. Ma vi dicono una cosa, ve ne pentirete”.

Con questo finale scoppiettante si chiude questa puntata. Vedremo quando avverrà la resa dei conti.

EMG F*****G OUT!

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.