Come annunciato tramite un videomessaggio della federazione, la Ring of Honor ha rilasciato più wrestler dopo l’annuncio sul futuro della medesima e la modifica il proprio piano aziendale. La federazione andrà in pausa durante il primo trimestre del 2022. Il pay-per-view di Final Battle a dicembre sarà il loro spettacolo finale fino al loro ritorno nell’aprile 2022 per l’evento “Supercard of Honor”. È stato annunciato che hanno in programma di rinnovare l’azienda e tornare con un prodotto incentrato sui fan. In un aggiornamento, Dave Meltzer riferisce che la ROH ha rilasciato “tutti” dai loro contratti. PwInsider aggiunge che più wrestler che erano sulla chiamata di Zoom con la ROH sono stati informati che se i loro contratti sono in scadenza alla fine di quest’anno, non saranno rinnovati. I lottatori diventeranno quindi dei free agent. I lottatori che hanno contratti che vanno oltre il 1 gennaio rimarranno sotto contratto per almeno un certo periodo di tempo, che si dice sia marzo 2022 e/o aprile 2022. È stato notato da Bryan Alvarez che i wrestler sono liberi di lavorare ovunque vogliano nell’immediato, nonostante lo stato del loro contratto ROH. Alvarez ha anche affermato che non c’è alcuna verità nelle voci su Sinclair che chiuda la federazione. È stato riportato sempre da PwInsider che Final Battle sarà davvero un capitolo finale nella storia della ROH perché dopo la pausa sarà un prodotto molto diverso. Secondo quanto riferito, la ROH ha ancora una sede bloccata per un evento durante il weekend di WrestleMania 38 a Dallas il prossimo anno, che sarebbe l’evento “Supercard of Honor”. Per quanto riguarda il futuro dello show televisivo settimanale, è stato riferito che la serie continuerà ad andare in onda durante la pausa, utilizzando un mix di filmati d’archivio e altri contenuti.

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.