Salve a tutti e benvenuti a questa nuova edizione di Shades of a New Generation. Il vostro Barbonciro sarà come di consueto qui per raccontarvi delle cose belle e brutte dell’ultima puntata di NXT che ci ha offerto ben sei incontri. Andiamo un po’ ad analizzarli uno ad uno.

Si puo’ dire che è la giornata dei Tag Team Match. Per un single match ce n’è stato uno di coppia, vale a dire quindi ben tre. Si inizia con Dawson e Wilder che a sorpresa sconfiggono Amore e Cassidy. Per questi ultimi due che doveva essere il  momento adatto per la consacrazione, il loro ranking per la scalata al Main Roster credo diventi sempre più basso. Sorpresa della puntata sono i due camionisti. Se continuano cosi potranno finalmente far vedere quanto valgono e togliersi parecchie soddisfazioni.

Arriva poi il momento di Corbin. Non si vedeva on screen da parecchio. Stavolta è stato Jesse Sorensen a staccare il biglietto del Jobber. Pochi secondi e stop. Ma il futuro di Baron sembra comunque incerto. Non ha un match per TakeOver e pare improbabile venga immesso nel calderone per il titolo NXT. Staremo a vedere cosa accadrà.

Secondo Tag Team Match. Questa volta sono coinvolti la coppia del momento Gable/Jordan e Elias Samson che ha fatto squadra con il debuttante Levis Valenzuela. Per gli ultimi non c’è stata praticamente mai storia. I primi invece hanno rubato nuovamente la scena e sembra davvero starci bene addosso quest’etichetta di team tecnico, credo che a breve avranno la loro shot per i titoli, Ego di Jason permettendo.

C’è anche il momento Divas. Sul quadrato si affrontano Charlotte e Dana Brooke che fa salire a galla tutta la sua inesperienza contro un mostro del ring come la figlia del Nature Boy. Sta di fatto che questo ritorno in patria per la vincitrice non me lo sono spiegato tanto. Ora che è nel pieno della Divas Revolution in quel di Raw non mi sarei mai aspettato questo ritorno ad NXT in tempi cosi brevi. Ne sapremo di più sicuramente nelle settimane a venire.

Altro ritorno poco sensato è stato quello di Owens che senza troppi fronzoli si è disfatto di Danny Burch. Ma poi, nel main roster scappa dai match mentre qui li finisce tutti con prepotenza? Ok che il target degli avversari è diverso però non è giusto ugualmente. Sta di fatto che essendo un test pre-Balor è stato superato a pieni voti. Spero di vedere settimana prossima bookato per qualche incontro anche il campione irlandese.

Main event è quello valevole per i titoli. Blake e Murphy vincono con un po’ di fortuna contro i Vaudevillans in un match breve ma sempre dinamico. Per gli uomini degli anni 20 non saprei pronosticare se ci sarà una rivincita, dovranno comportarsi bene nei prossimi incontri nei quali saranno bookati.

Per oggi è davvero tutto, ci rivediamo sempre qui su WeTheWrestling, Stay Tuned Guys 🙂