L’estate sta finendo e si lascerà alle spalle tante cose belle e degne di nota, sicuramente da ricordare anche per il nostro sport preferito. Su queste pagine torna “Ring Tricolore”, con una impostazione diversa dal solito: cercheremo di analizzare l’andamento, mensile ovviamente, delle federazioni della nostra penisola. Quest’oggi mi focalizzerò sulle tre che leggete nel titolo: EPW, PWE e FCW.

Total Honor sarà lo show che la federazione proporrà il 17 ottobre, in quel di Frosinone. Tanti nomi celebri, su tutti AJ Styles, forse nel suo momento migliore. Insieme all’ex TNA ci saranno altri internazionali, con atleti italiani quali Red Devil e altri che saranno annunciati da qui a breve.  Non c’è che dire: la federazione ha deciso di fare le cose in grande, proponendo nomi di punta per uno spettacolo che è chiamato all’ardua sfida di convincere un pubblico difficile come quello italiano. La qualità del nostro wrestling è sicuramente cresciuta, portare nomi come Daniels, Sabin (se ci sarà, n.d.r), MVP, è sicuramente una mossa giusta ma può rivelarsi un rischio: il problema, forse, sarà il modo in cui questi saranno impiegati ed è quindi logico aspettarsi un booking quanto meno logico e sensato, che aiuti a migliorare la qualità dello show rispetto a quello precedente di febbraio, che ha si portato entusiasmo per l’arrivo della TNA, ma anche lasciato quale lecita perplessità.  La speranza che noi tutti abbiamo è che questi atleti vengano qui e lascino il segno, come avviene in Inghilterra, negli USA on in Giappone, e non per una semplice passeggiata rilassante. La loro presenza potrà essere anche uno stimolo per tanti atleti nostrani chiamati ad una sfida tanto difficile: cimentarsi con altre culture e scuole di wrestling, decisamente un bel banco di prova.

La FCW è rinata e vuole lasciare il segno: dopo il match tra Giglio ed Ape Atomica in quel di Best in Italy, sui ring dell’ottima ASCA, la federazione è pronta a compiere nuovi passi e le basi gettate sono sicuramente buone. Summerclash, in collaborazione con ASCA, è stato il grande evento estivo della federazione ed ha trovato tanti feedback positivi. Personalmente sono rimasto favorevolmente colpito da Giglio ma soprattutto da Ape Atomica, mai del tutto apprezzato in WIVA e che, devo dire, mi ha fatto ricredere. Fa piacere vedere che comunque la qualità degli show sia aumentata a vista d’occhio e che il futuro può portare solo altre migliorie, in grado di innalzare il livello della disciplina qui in Italia. Ho buone sensazioni che i prossimi show della federazione confermino quanto di buono fatto finora.

Per concludere questo primo numero della nostra rubrica, spazio alla PWE:  dopo lo show di dicembre e quello di marzo, la federazione ha fatto il grande salto, esibendosi dinanzi a 2.000 persone, al Park Albatros di San Vincenzo, in Toscana, confermando che la via intrapresa è quella giusta ma che soprattutto si può sempre migliorare. Gli errori e i limiti di dicembre a marzo erano stati migliorati. Dopo quest’estate sicuramente la federazione lucana avrà trovato sicuramente le risposte che cercava ed avrà capito che con tempo, pazienza e costanza, i risultati arrivano sempre. Contento sia per la buona riuscita dello show sia per aver fatto la conoscenza di tante persone, su tutte Rocco Laurita e i ragazzi del polo di Genova, tra cui Gianluca Fiorenza, che lavorano quotidianamente per il bene di una promotion che vuole solo salire in alto e migliorarsi show dopo show. PWE Live 4 ha visto il ritorno di Winston (apprezzato anche a Best in Italy), in federazione. Ma non solo: Horus si è riconfermato, come la Roman Dynasty, duo simpaticissimo, e molto altro. Per analisi attente e lucide vi rimando al report che trovate a questo linkLa federazione ha poi lanciato il suo web show, che trovate in rete e che sicuramente può esservi utile sia per godervi un bello spettacolo sia per sottolineare i passi mossi dalla promotion in questi mesi. Il Wrestling meridionale ha visto anche lo show della RIW, promotion siciliana e per questo vi invito a leggere il report fatto da Matteo Di Fina sulle pagine di ZonaWrestling, “ospite” dell’Italian Uppercut di Enrico “Taigermen” Bertelli, cliccando qui.

Nel prossimo numero ci focalizzeremo sulla situazione dell’ASCA, che dopo il successo di Best in Italy, si prepara in vista della Super 8 Cup