Saturday, March 20th, from Williamstown, New Jersey

H2O Wrestling 3/20/2021 Bad Luck Results - PWPonderings

44OH! (Bobby Beverly, Eric Ryan and Gregory Iron) def. Austin Luke, Reid Walker and Rocket 7.8 out of 10 stars (7,8 / 10)

Incontro che fa parte ovviamente della storyline della Invasion dei 44OH! durante l’ultimo evento della compagnia e che mette di fronte ad una parte della stable alcuni dei giovani promettenti allenati da Tremont. L’incontro è più che discreto e combattuto su buoni ritmi ed ha permesso ai ragazzi di far vedere quanto buon potenziale hanno nelle loro corde vocali. Buon opener che è servito a scaldare il numeroso pubblico presente nella H20 Arena e permettere il ritorno di Alex Strech in arena dopo la dura aggressione del mese scorso.

Stockade def. Devon Moore 7.5 out of 10 stars (7,5 / 10)

Browlerata hardcore di una decina di minuti in tipico stile H20 che ha funzionato perfettamente e divertito. Peccato però che sia stata sfruttata poco e male la storyline che c’era dietro la contesa, ossia l’odio profondo di Moore verso Stockade per quello che era stato fatto alla sua donna (scagliata contro un tavolo) in uno dei precedenti PPV. Onestamente non ho provato quella sensazione di vendetta che avrebbe sicuramente alzato il livello dell’incontro.

H2O Hybrid Title Match

Mouse def. Frankie Pickard (c), Dyln McKay and Lucky 13 7.5 out of 10 stars (7,5 / 10)

Mouse diventa a sorpresa il nuovo campione dopo un incontro estremamente rapido, senza pause e discretamente divertente. Un po tutti i lottatori hanno avuto il loro momento di gloria, costruendo una serie di spot differenti ma non sempre perfettamente eseguiti. Proprio le varie imperfezioni hanno dal mio punto di vista abbassato il livello di una contesa comunque molto apprezzata dal pubblico. Il finale con interferenza aprirà vari sentieri per il futuro.

H2O Heavyweight Title Match

Chuck Payne (c) vs Aiden Baal 7.3 out of 10 stars (7,3 / 10)

Browlerata discreta tra due pesi massimi che ha saputo raccontare un buonissima storia in ring con l’infortunio al ginocchio di Payne dopo i continui colpi di Baal. Ho visto esattamente quello che mi ero immaginato di vedere e la cosa mi ha divertito, ovviamente non ci si poteva aspettare una contesa tecnica tra questi due atleti. Interessante il finale con l’arrivo di Casanova Valantine che sfida il campione

Brandon Kirk Open Challenge 7 out of 10 stars (7 / 10)

Alla sfida chiamata da Brandon Kirk risponde Declan Grant recente vincitore del torneo delle giovani leve ed in pochi minuti i due costruiscono un incontro più che dignitoso, con buoni scambi ed un buon ritmo. Onestamente non c’è molto da raccontare, ma il match si guadagna la sua pagnotta

Atticus Cogar def. Sean Henderson 7 out of 10 stars (7 / 10)

Incontro che deve soccombere alla dura legge del booking (sensato) di questo evento, ossia i 44OH! avrebbero dovuto uscire illesi e senza macchia. Incontro di breve durata che si conclude con una manovra intelligente e scaltra di Atticus. Prima si era visto del discreto wrestling condito con qualche browlerata qua e la.

H2O Danny Havoc Hardcore Title, Number One Contendership Match

Jeff Cannonball def. Jimmy Lyon and Mitch Vallen 7.3 out of 10 stars (7,3 / 10)

Hardcore match comedy che nonostante alcune imperfezioni diverte, grazie soprattutto alla interazione trash dei tre che, insieme sul ring, dimostrano una sintonia. Sicuramente non un incontro da incorniciare ma che nel contesto della H20 ci sta dannatemente bene. Poco wrestling ma tanti colpi hardcore che rendono la contesa più che discreta. Peccato per il finale non perfettamente riuscito e un po troppo macchinoso nella sua costruzione.

Rickey Shane Page def. Marcus Mathers 8.7 out of 10 stars (8,7 / 10)

Incontro con qualche difettuccio qua e la, ma bookato meravgliosamente bene. Doveva vedersi la tracotanza di RSP rispetto ad un giovane rampante e la si è respirata dall’inizio alla fine. Storia raccontanta in modo impeccabile e chapeau per la compagnia che ha il coraggio di presentare in un Main Event un lottatore giovanissimo. Dal mio punto di vista esperimento riuscitissimo grazie anche alla prova del veterano che ha preso letteralmente per mano il suo avversario. Punto in più per il post match con l’arrivo di G-Raver (mentore di Mathers). Ho già hype per questo incontro futuro.

EMG F*****G OUT!

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.