Saturday, January 23rd, 2021

Adepti di WTW, il santone della tastiera trash è qui per raccontarvi quanto successo durante l’ultimo evento della H20, la federazione di Matt Tremont che poco a poco sta scalando le gerarchie nella scena indy e si sta ritagliando il suo spazio, meritato. Prima di iniziare, è importante specificare come il giorno 23 si siano disputati, uno dopo l’altro due eventi, You Shouldn’t Have Done That è il primo dei due.

Grudge Match

Marc Angel vs Stan Stylez 6.5 out of 10 stars (6,5 / 10)

Chi segue la H20 lo sa già fin dall’inizio. Se c’è Stylez sul ring non potrà essere che un incontro comedy con la panna montata ed ovviamente anche questo è stato così. Incontro più che sufficiente che mi ha fatto sorridere più di una volta. Una buona idea per rompere il ghiaccio e iniziare a scaldare il pubblico

Darien Hardway vs Preacher 6.5 out of 10 stars (6,5 / 10)

Incontro non particolarmente spettacolare e molto lento che però ha avuto il pregio di saper raccontare una storia in ring molto bene. Hardaway è il classico big man muscolo, Preacher è invece lo scaltro che sopperisce al fisico con la furbizia, e questa dicotomia la si è resipirata durante tutta la durata dell’incontro. Nel complesso una contesa più che sufficiente. Hardway sta poco a poco facendo piazza pulita di ciò che incontra. Sono curioso di vederlo in un incontro un po più strutturato.

Reid Walker vs Lucky 13 8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Graditissima sorpresa. Match molto divertente, che dimostra per l’ennesima volta come il territorio di sviluppo di questa federazione stia continuando a sfornare talenti interessanti. Incontro con buoni scambi, con una storia raccontata in ring estremamente logica, ossia la malizia del veterano contro la voglia di emergere e la inesperienza del giovane e con le fasi finali estremamente appassionanti. Match consigliato.

Dignified Administration (Edward Hawkins, Miss Blakely and Nicholas Grande) vs Mitch Vallen 5.5 out of 10 stars (5,5 / 10)

Non un grande incontro. Si è cercato di mascherare alcune cose introducendo la stipulazione dell’handicap match, ma non tutto è venuto bene. Vallen è un lottatore che a mio modo di vedere da il meglio di se in tag team o in un contesto hardcore, perchè in solo fa un po fatica a seguire un filone oppure ha bisogno di molto overbooking, come nell’ultimo incontro per il titolo avuto a fine 2020 contro Ron Mathis. Putroppo in questa contesa sono mancate varie cose e non è mai decollata. Molto interssante però il promo finale con la sfida a SHLAK, guanto lanciato e ne vedremo delle belle.

Sean Henderson vs Conor Claxton 6.5 out of 10 stars (6,5 / 10)

Incontro che mi ha deluso e dal quale mi aspettavo molto di più. I due lottatori sono ottimi worker, ma in questo contesto non hanno reso come dovuto e sono andati un po’ con il freno tirato. Non è stata una contesa brutta, ma obiettivamente sotto tono.

Brandon Kirk vs Ryan Redfield 7.8 out of 10 stars (7,8 / 10)

Incontro che ha avuto degli alti e bassi, dei rallentamenti e delle accelerazioni e che senza queste montagne russe sarebbe stato sicuramente migliore. Però nel complesso un incontro più che discreto con alcuni scambi molto duri e manovre ben eseguite. Probabilmente qualche minuto in più avrebbe sicuramente elevato il livello della contesa, ma nulla da dire sulla prestazione di entrambi, estremamente solida.

H2O Tag Team Title Match: The Kidz (Austin Luke and Marcus Mathers) vs The Brand (Chris Bradley and Kristian Ross) 6.5 out of 10 stars (6,5 / 10)

Incontro che finisce con un no contest a seguito dell’intrusione di Nick PapaGiorgio e con Bruce Grey and Tyler Voxx che rubano le cinture dei campioni di nascosto, in preparazione del loro incontro per il PPV successivo No Pity for The Week. Fino ad allora era stato un incontro più che sufficiente anche se sporcato da qualche errorino e da un evidente botch su di un pin.

Anything Goes

Jimmy Lyon vs Xavier Cross 8 out of 10 stars (8 / 10)

Hardcore Match con spruzzatine di death qua e la. Incontro divertente che dimostra ancora di più come Jimmy Lyon, nonostante le apparenze, sia un ottimo interprete di queste tipologie di stipulazioni. Contesa dove i lottatori si prendono le loro pause per prepararsi il terreno perchè è questo che l’incontro deve raccontare. Un buon spot e una chiusura con una chain formata da tre manovre una dietro l’altra rendono il tutto estremamente piacevole. Match consigliato.

CONCLUSIONE 7 out of 10 stars (7 / 10)

Il primo evento della serata è passato agli archivi velocemente, non un PPV da ricordare, ma comunque un ppv che porta in dote almeno tre incontri che meritano di essere visti. A livello di storyline, sicuramente la sfida lanciata da Mitch Vallen a SHLAK, promette benissimo.

EMG F*****G OUT!

Non dimenticatevi che potete seguirci nei nostri canali social, FacebookTwitterYoutube e Instagram.