Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di Impact Wrestling Slammiversary 2020, l’evento si è svolto nella nottata italiana agli Skyway Studios di Nashville nel Tennessee. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Tag Team Open Challenge: The Motor City Machine Guns (Alex Shelley & Chris Sabin) def. The Rascalz (Dez & Wentz) via Pinfall

Subito un importante ritorno, anzi due, nell’opener di Slammiversary. Non erano stati annunciati gli avversari dei The Rascalz per questo incontro ma alla fine si sono rivelati essere gli ex campioni di coppia della TNA, i Motor City Machine Guns. Alex Shelley e Chris Sabin sono due grandi del passato della federazione e i loro avversari Dez e Wentz due nomi veramente importanti per il presente e per il futuri. E’ stato un match veramente molto tecnico e senza un attimo di pausa, un grande modo per iniziare il ppv a mio avviso. Un incontro veramente vivace e pieno di mosse rapide, in generale quello che piace a me. L’esperienza fatta da Shelley e Sabin nei loro vari stint in TNA, ROH e NJPW è stata però determinante nell’arrivare alla vittoria finale nel match. Hanno meritato questa grande vittoria nel loro ritorno nella federazione.

4 out of 5 stars (4 / 5)

TNA World Heavyweight Championship Match: Moose (c) def. Tommy Dreamer via Pinfall

Il primo match titolato della serata, Moose ha messo in palio il suo TNA World Heavyweight Championship Match contro Tommy Dreamer. Questo match è nato nella penultima puntata quando l’ECW Original era andato ad accertarsi delle condizioni di Crazzy Steve dopo che Moose aveva continuato ad attaccarlo seppur il match fosse già finito. Dreamer ha subito usato le cose da lui preferite in un incontro, le varie armi poste sotto al ring, e ciò mi ha fatto molto piacere. Un match basato sulla violenza e sull’uso di ogni singola arma. Moose ha provato ogni mossa possibile per far crollare il suo sfidante, ma Dreamer è uscito indenne da un sacco di schienamenti. Dopo aver spedito la faccia di Dreamer contro le puntine, Moose è andato a segno con la sua Spear e si è confermato ancora una volta campione. Un buon incontro a mio avviso.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

#1 contender Knockouts Gauntlet Match: Kylie Rae def. Kimber Lee, Havok, Katie Forbes, Madison RayneRosemary vs Nevaeh, Susie, Kiera Hogan, Taya Valyrie, Tasha Steelz & Alisha Edwards

Un match che serviva per decretare la nuova #1 contender per il Knockouts Championship, tanta carne al fuoco sul ring con wrestler del calibro di Kylie Rae, Rosemary, Taya Valkyrie, Tasha Steelz, Havok e tutte le altre che hanno preso parte al match. Le prime due a iniziare il Gauntlet match sono state Kylie e Tasha. Poi sul ring le ha raggiunte Johnny Bravo travestito da Taya, un eliminazione molto rapida e indolore. Un’altra tra le più promettenti per il futuro come Kimber Lee è stata la successiva a entrare nella contesa. Kiera è stata colei che è entrata poi nel match. Tasha e Kiera hanno fatto una temporanea alleanza per avere il controllo del match, una buona mossa. Susie ha poi raggiunto anche lei il ring, una buona prova per lei fin dalle prime mosse. Kylie ha eliminato Tasha facendola cadere dalla terza corda. Sul ring poi è stato il momento di Katie Forbes, fino ad oggi vista sempre di fianco a RVD e mai lottare almeno personalmente. La successiva ad entrare è stata Madison Rayne. Poi è arrivata la macchina da guerra Havok che ha iniziato a prendere il controllo del ring con la sua grande potenza. La successiva è stata la vera Taya Valkyrie. Nel tutte contro tutte si è unita anche Alisha Edwards che ha esordito nel match con un ottimo Hurrincanrana su Taya. Anche Nevaeh è arrivata in mezzo alla contesa. Il duo di potere delle due è stato interrotto da Rosemary. Sono state eliminate Susie e Havok, poi Kylie ha eliminato anche Madison Rayne. Alisha e Nevaeh sono state le successive escluse dalla contesa. Anche Kiera Hogan ha subito la stessa fine. Kylie Rae ha eliminato anche Kimber Lee. Le ultime tre sul ring sono rimaste la stessa Kylie, Rosemary e Taya. Rosemary è stata eliminata lasciando così sole le altre due contendenti sul ring. L’esito sembrava quasi scritto per Kylie, ma schienando l’ex campionessa è diventata la nuova #1 contender, una grande prova per lei e una vittoria inaspettata.

3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

Impact X Division Championship Match: Chris Bey def. Willie Mack (c) via Pinfall

Come ho scritto anche nella preview dell’evento questo match poteva essere una vera sorpresa nell’intero ppv, Willie Mack ha messo in palio il suo X Division Championship contro Chris Bey. I due sono arrivati allo scontro dopo una faida portata avanti molto bene. Da subito ho visto ciò che mi aspettavo, cioè tanta rapidità e spettacolarità nelle mosse da parte di entrambi. Chris Bey si è ben difeso dagli attacchi di Mack nonostante inizialmente sembrava inerme dalla maggiore stazza del campione. Alla fine lo sfidante con una scorrettezza ha bloccato per qualche attimo le mosse dell’arbitro del match, ed è arrivato a connettere con la sua mossa finale contro Mack. Bey ha così effettuato lo schienamento finale conquistando match e titolo. Una vittoria meritata per lui e un regno che inizia al meglio delle possibilità. Una grandissima occasione per lui e per dimostrare il suo valore. Ho adorato questo match sinceramente.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Impact Tag Team Titles Match: The North (c) def. Ken Shamrock & Sami Callihan via Pinfall

Finalmente i The North, i campioni di coppia più longevi della federazione, hanno fatto un match di alto livello dopo diverso tempo. Hanno messo in palio nel ppv i loro titoli contro il team formato da Sami Callihan e Ken Shamrock, un team decisamente esperto e ben assortito. Anche questa faida è stata ben costruita a mio avviso. Gli sfidanti hanno usato ogni mossa possibile per portare il match dalla loro parte, ma l’incontro in se è stato un pareggio se dovessi usare i punti come nella Boxe, non c’e stato nessun dominatore del ring tra i due team. Shamrock nel finale ha messo fuori gioco erroneamente Callihan con un calcio al volto e i The North ne hanno approfittato subito e con la loro mossa finale di coppia hanno vinto il match e si sono confermati campioni. Il loro regno raggiungerà ancora ulteriori vette.

4 out of 5 stars (4 / 5)

Knockouts Championship Match: Deonna Purrazzo def. Jordynne Grace (c) via Submission

Aspettavo questo match fin dall’arrivo dell’ex WWE e ROH Deonna Purrazzo, il suo carisma ha fatto subito scalpore nella divisione Knockouts di Impact. Jordynne Grace da quando è diventata campionessa ha fatto vedere tutto il suo talento che già si vedeva anche prima. Un’ottima costruzione quella del loro match dato che è stata portata avanti puntata dopo puntata. L’astio che si è creato nelle puntate settimanali si è visto tutto durante l’incontro valevole per il Knockouts Championship. Ho visto veramente tante tecnica e una ricerca importante nelle prese di sottomissione, un fattore che ho particolarmente apprezzato in ciò che ho visto. Un mix di potenza e di raffinatezza nell’esecuzione delle mosse. Un ottimo minutaggio per loro, veramente un tempo corretto per mettere in mostra le loro importanti capacità sul ring. Una presa alle braccia è stata fatale per la campionessa, Deonna ha insistito fino a che Jordynne non ha ceduto. Abbiamo una nuova campionessa femminile, un regno che sarà importante per lei.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

Impact World Heavyweight Championship Elimination Fatal Five Way Match: Eddie Edwards def. Trey, Ace Austin, Rich Swann & Eric Young via Pinfall

Il match che più mi aspettavo dell’intero ppv, Eddie Edwards contro Trey contro Ace Austin contro un avversario misterioso per decretare il nuovo Impact World Heavyweight Champion dato che è stato reso vacante dopo l’addio di Tessa Blanchard alla federazione. Il nome a sorpresa si è rivelato essere l’ex X Division Champion Rich Swann, un ingresso importante per il match a mio avviso. Ma la sorpresa più grande è stata il ritorno a Impact di Eric Young, un grande nome del passato della federazione e incompreso totalmente in WWE. Una grande costruzione del match a portato a qualcosa di spettacolare. Eric Young ha dominato da solo la prima parte del match facendo vedere di cosa è effettivamente capace, un vero wrestler di alto livello. Da parte di tutti i partecipanti ho visto delle ottime cose, tutti sarebbero stati in grado di diventare il nuovo campione, un impegno importante. Trey è stato il primo eliminato dell’incontro. Rich Swann con un Roll Up ha eliminato Eric Young. Quest’ultimo ha inferito pesantemente sul ginocchio destro di Swann prima uscire dal ring. Ace Austin ne ha approfittato e ha schienato, eliminandolo dal match, Swann. Gli ultimi a ritrovarsi sul ring sono stati Ace Austin e Eddie Edwards. I due non si sono risparmiati nulla per portare a casa la cintura. Eddie Edwards ha sconfitto Austin ed è diventato per la seconda volta in carriera Impact World Heavyweight Champion, una vittoria meritata per finire il ppv.

4.3 out of 5 stars (4,3 / 5)

PPV RATE

Un ppv che ha visto tanti ritorni e debutti a Impact, Heath Sleater, i The Good Brothers, ECIII e Eric Young. Tante sorprese per questo evento e anche due cambi di titolo, Chris Bey è il nuovo X Division Champion, Deonna Purrazzo è la nuova Knockouts Champion, infine Eddie Edwards ha vinto il vacante Impact World Heavyweight Championship. Per Impact dopo il ppv inizia una nuova era con tre nuovi campioni e tanti nomi nuovi da sfruttare al meglio nel roster, i The Good Brothers sono veramente un colpo di primo livello per la federazione.

4 out of 5 stars (4 / 5)