Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di Impact Wrestling Against All Odds, l’evento si è svolto nella nottata italiana agli Skyway Studios di Nashville nel Tennessee. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

Street Fight Match: Sami Callihan & Tommy Dreamer def. The Good Brothers via Pinfall

L’opener del ppv, Sami Callihan e Tommy Dreamer hanno affrontato i The Good Brothers in uno Street Fight Match, un incontro senza regole. Una stipulazione che era decisamente dalla parte di Sami e Tommy. Subito un modo ottimale per alzare il livello dello show, un match molto equilibrato tra due team di alto livello e di grande esperienza sul ring. Ormai dovreste sapere che sono un fan dei match di questa tipologia se sono ben fatti e hanno un filo conduttore logico che viene seguito. Dopo quasi venti minuti di totale parità sul ring Sami Callihan ha fatto la differenza e il suo schienamento ha portato la vittoria al team. Insieme a Tommy Dreamer sono usciti vincitori dopo una contesa alquanto legata alla violenza.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Joe Doering def. Satoshi Kojima via Pinfall

Un match con un passato e un presente che parla giapponese, Satoshi Kojima arriva per un periodo dalla NJPW dove è assolutamente una leggenda mentre Joe Doering la maggior parte della sua carriera l’ha passato in AJPW dove ha fatto vedere delle ottime cose. I due forse si erano anche già incrociati nel passato? Questo non saprei dirlo. Devo dire che è stato un incontro molto interessante e di alto livello. Il ritmo non è stato altissimo ma la ricerca delle mosse è stata veramente ottimale. Nonostante la prova quasi perfetta del nipponico, nel finale è stato l’ex AJPW a trovare la vittoria con lo schienamento decisivo dopo il suo Spinning Powerbomb.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

#1 Contender X Division Championship Match: Ace Austin vs. Trey Miguel vs. Rohit Raju vs. Petey Williams vs. Chris Bey finisce in No Contest

Cinque nomi di primo, cinque wrestler pronti a affrontarsi l’un l’altro per ottenere il ruolo di #1 contender per l’X Division Championship detenuto da Josh Alexander. Ace Austin, Trey Miguel, Rohit Raju, Petey Williams e Chris Bey, tutti sul ring a darsi battaglia. Mi aspettavo assolutamente un match importante che se fosse stato con pubblico presente fisicamente in arena, cosa che vedremo comunque a Slammiversary nel prossimo mese, avrebbe fatto assolutamente divertire e interagire lo stesso con i contendenti, è stato un match pieno di intensità e ben riuscito. Forse mi sarei aspettato che potesse essere inserito non come main event ma un po’ più vicino allo stesso nella card. Madman Fulton quando è arrivato dal backstage ha liberato molto la strada per Ace Austin, ha mostrato ancora una volta la sua utilità e importanza nella vicinanza a Austin. Il No Contest finale causato proprio dall’interferenza di Fulton è un passo che lascia la strada decisamente aperta per l’X Division Championship.

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

W. Morrisey def. Rich Swann via Pinfall

La sfida che poteva confermare tutto quello fatto da Morrisey fin dal suo arrivo a Impact, contro di lui Rich Swann, colui che ha avuto l’opportunità di sfidare Kenny Omega seppur uscendo sconfitto con in palio le cinture di due federazioni. Il classico incontro potenza contro rapidità e furbizia. Poteva essere senza ombra di dubbio una bella sorpresa questo match e le aspettative sono state ben ripagate. Swann ha provocato e sfidato il più potente avversario senza paura e nel finale ha pagato tutto ciò dato che una serie di mosse di Morrisey lo hanno messo definitivamente al tappeto. Quest’ultimo ha trovato una vittoria assolutamente importante che lo lancia in alto nel roster.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Tenille Dashwood def. Jordynne Grace via Pinfall

Tenille Dashwood e Jordynne Grace, due wrestler che sono parte integrante e importante della divisione femminile di Impact, le Knockouts. Jordynne é già stata in faide importanti, in match titolati quindi ha decisamente già assaporato il successo nella federazione. Tra di loro ho visto un incontro di buon livello nonostante non sia stato niente di particolare. Jordynne ha dominato quasi tutto il tempo ma alla fine a spuntarla é stata Tenille che ha chiuso al sua avversaria in un improvviso Roll Up. Una vittoria tanto inaspettata quanto importante per Tenille.

7.8 out of 10 stars (7,8 / 10)

Knockouts Tag Team Championship Match: Fire N’ Flava (c) def. Kimber Lee & Susan via Pinfall

Le Fire N Flava hanno messo in palio i loro Knockouts Tag Team Championship contro Susan e Kimber Lee. Un regno importante quello di Kiera Hogan e Tasha Steelz. Le avversarie hanno provato con tutte le loro forze ad impensierirle sul ring e in parte ci sono anche riuscite. Le campionesse però hanno tenuto testa alle due sfidanti e mossa dopo mossa hanno messo a tacere ogni possibile tentativo di vittoria delle rivali. Non é stato difficile per loro arrivare al termine della contesa a una conferma titolata, forse avranno delle sfidanti più importanti a Slammiversary, sarà il vero banco di prova per loro.

7.8 out of 10 stars (7,8 / 10)

Impact Tag Team Championship Match: Violence by Design (Rhino & Deaner) (c) def. Decay via Pinfall

I Violence by Design con Rhino e Deaner hanno messo in palio i loro Impact Tag Team Championship contro Crazzy Steve e Black Taurus. Come incontro per me é stato superiore al precedente, più imprevedibilità e un intensità maggiore sul ring. Anche il minutaggio è stato superiore. I membri dei VDB sono stati messi assolutamente in difficoltà ma grazie all’intervento esterno di Eric Young nel momento decisivo Deaner ha saputo sfruttare l’attimo e trovare il pin vincente su Crazzy Steve. Si sono confermati anche loro campioni di coppia del brand.

8 out of 10 stars (8 / 10)

Knockouts Championship Match: Deonna Purrazzo (c) def. Rosemary via Pinfall

Il penultimo match dello show, Deonna Purrazzo ha messo in palio il suo Knockouts Championship contro Rosemary. Una buonissima costruzione dell’incontro che si è vista fin dall’inizio del match titolato. Rosemary é stata capace di fare una grande prova sul ring, tornando quasi al livello che proponeva poco tempo fa. É stato assolutamente una dei migliori match dell’intero evento, un ottimo livello tra le due contendenti. Deonna con intuizione ha cercato di lavorare molto sul ginocchio malandato della sua sfidante e questa ha pagato in pieno. Deonna nel finale ha trovato lo schienamento decisivo e si è confermata ancora campionessa.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Impact World Championship Match: Kenny Omega (c) def. Moose via Pinfall

Il main event dello show, Kenny Omega ha messo in palio il suo Impact World Championship contro Moose. Quest’ultimo si é conquistato sul ring la possibilità di affrontare proprio Omega a Against All Odds. La location è stata totalmente differente rispetto al resto del ppv, il Daily’s Place di Jacksonville in Florida, l’attuale arena dove la All Elite Wrestling fa i suoi show. La presenza del pubblico nell’arena é stata un fattore importante, é assolutamente fondamentale avere il pubblico per dare quel brio in più a un match del genere ma anche a qualsiasi match in generale. L’ho apprezzato veramente tanto come incontro, é stato il migliore dello speciale evento a mio avviso. I The Young Bucks sono stati l’ago della bilancia nel finale, con l’arbitro a terra hanno attaccato Moose e hanno permesso a Omega di riconfermarsi campione.

8.8 out of 10 stars (8,8 / 10)

PPV RATE

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)