Benvenuti a una nuova WTW Review, oggi parleremo di Impact Wrestling Rebellion 2021, l’evento si è svolto nella nottata italiana agli Skyway Studios di Nashville nel Tennessee. A scrivere sarà oggi il vostro Lorenzo Fanti. Vediamo nello specifico cosa è successo…

X Division Championship Match: Josh Alexander def. TJP & Ace Austin (c) via Pinfall

L’opener del ppv. Tre nomi in lotta per l’X Division Championship, Ace Austin ha messo in palio il suo titolo contro TJP e Josh Alexander. E’ stato veramente uno tra i migliori incontri del ppv. Tanta tecnica sul ring e tanta intensità. Sfidanti di primo livello e un campione che sta rendendo grande importanza al titolata. Un’ottima prova per tutti e tre i contendenti, ma a spuntarla é stato il canadese Alexander che ha trovato il pin vincente su Austin. Un titolo in singolo per lui è molto importante dopo aver dominato con Ethan Page (ora in AEW) la divisione di coppia.

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

Violence By Design def. Eddie Edwards, James Storm, Chris Sabin & Willie Mack via Pinfall

Tanta attesa per questo incontro dove i Violence By Design hanno affrontato il team formato da Eddie Edwards, James Storm, Chris Sabin & Willie Mack. A rafforzare il team VBD come quarto membro al posto di Eric Young è stato scelto l’ex WWE Big Cass, con il ring name di W. Morrisey. Sarà ad Impact a tempo pieno oppure per un apparizione Ome Night Only? Nomi veramente importanti sul ring. E’ stato veramente ottimo sia come livello che come costruzione dello stesso. I Violence by Design è stato una grande trovata dei booker della federazione. Morrisey ha portato la vittoria ai VBD.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Brian Myers def. Matt Cardona via Pinfall

Due degli ultimi arrivati nel roster uno contro l’altro. Brian Myers ha affrontato Matt Cardona. Un buon modo di raccontare, ovviamente in chiave storyline, come il rapporto tra due grandi amici si sia incrinato. Anche se avevo poco più di buone aspettative per il match, sono rimasto piacevolmente sorpreso, hanno preso la scena con un buon incontro. Cardona è tornato a lottare a un buonissimo livello, cosa che aveva perso durante i suoi anni in WWE dove spesso è stato sottoutilizzato. Myers ha lavorato bene alle gambe di Cardona e questa cosa nel finale ha pagato a suo favore. Ha trovato una meritata vittoria.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Impact Knockouts Tag Team Championship Match: Fire N Flava (Kiera Hogan & Tasha Steelz) (c) def. Jordynne Grace & Rachael Ellering via Pinfall

In palio in questo incontro c’erano i Knockouts Tag Team Championship di Kiera Hogan e Tasha Steelz. Contro di loro il team formato da Jordyne Grace e l’ex WWE al suo debutto nella federazione Rachael Ellering. Quest’ ultimo devo dire un team decisamente potente e di grande prospettiva. Le campionesse hanno fatto un ottimo match, ma le sfidanti non sono stati da meno. Raquel e Jordynne hanno usato la loro maggiore fisicità per mettere in difficoltà Kiera e Tasha, poi nel finale hanno trovato la vittoria diventando le nuove campionesse di coppia del roster.

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

Last Standing Match: Sami Callihan def. Trey Miguel

Una stipulazione speciale per l’ultimo atto della faida tra Sami Callihan e Trey Miguel, devo dire che quest’ultimo mi ha veramente sorpreso da quando ha iniziato a lottare il singolo, sta rendendo veramente tanto. Un Last Standing Match è stata la scelta ideale per questo atto conclusivo della faida. Un match veramente intenso e piacevole da seguire, uno dei migliori del ppv. La maggior attinenza di Sami ai match senza regole ha per me fatto la differenza. Proprio Sami ha trovato la vittoria finale, una vittoria assolutamente meritata, ovviamente senza nulla togliere a Trey.

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

Impact World Tag Team Championship Match: Finjuice (David Finlay & Juice Robinson) (c) def. The Good Brothers via Pinfall

I Finjuice hanno messo in palio i loro Impact World Tag Team Championship contro gli ex detentori delle cinture, i The Good Brothers. Anche per loro la costruzione è stata molto buona e fin da prima che iniziasse il match avevo delle buonissime aspettative per lo stesso. Voglio essere sincero, io avrei concesso un poco più di tempo per il match, ma la federazione é stata di altra visione. Nonostante la buonissima prova di Anderson e Gallows i wrestler della NJPW sono riusciti a confermarsi campioni.

8.3 out of 10 stars (8,3 / 10)

Impact Knockouts Championship Match: Deonna Purrazzo (c) def. Tenille Dashwood via Pinfall

Deonna Purrazzo ha messo in palio il suo Knockouts Championship contro Tenille Dashwood. Una buona costruzione per l’incontro, Tenille è stata assolumente una sfidante importante per la campionessa, oltre ciò per l’ex ROH era veramente una grandissima occasione. Questa occasione lei ha provato a coglierla in ogni modo possibile, ma gli interventi esterni di Kimber Lee e Susan hanno fatto la differenza. Hanno salvato un paio di volte Deonna dallo schienamento. Poi la stessa campionessa ha trovato lo schienamento vincente per confermarsi tale. A salvare Tenille dal backstage è arrivata Taylor Wilde.

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)

Title vs. Title Match: Kenny Omega (c) def. Rich Swann (c) via Pinfall

Il Main Event del ppv, l’ultimo match in ordine cronologico a tenersi nel ppv. Due campioni sul ring, l’AEW World Champion Kenny Omega contro l’Impact World Champion Rich Swann. Solo uno poteva uscire con entrambe le cinture alla vita, è stato veramente il miglior incontro del ppv, i due hanno raggiunto un livello elevatissimo sul ring. Swann si è ben difeso da Omega, ed é anche riuscito a metterlo nettamente in difficoltà, ma l’AEW World Champion nel finale del match è riuscito a connettere con in pin vincete quindi ha conquistato anche il titolo massimo di Impact. Onore in ogni caso a Swann.

9 out of 10 stars (9 / 10)

PPV RATE

8.5 out of 10 stars (8,5 / 10)