Che Vi piaccia o no, Seth Rollins sta sempre più diventando il volto nuovo della federazione: protetto per oltre un anno dall’Authority, e non solo in senso di storyline, ha avuto tutto il tempo di formare e calibrare il suo personaggio e prepararsi a quel momento che tutti sapevano sarebbe arrivato. La notte di Wrestlemania di quest’anno, il “Golden Boy” di HHH ha fatto filotto e si è laureato campione assoluto: ora, a distanza di oltre quattro mesi, possiamo affermare che il suo regno di certo non sta sfigurando. La parlantina del campione, il suo fare meschino e quell’avere sempre la soluzione d’emergenza per tutto lo hanno reso credibile, anche se è indubbio che certe sue vittorie sono state controverse e tirate per i capelli.

Ad ogni modo, il regno da campione di Rollins, mi ha fatto venire in mente un wrestler a lui pressoché identico che ha calcato in passato i ring della WWE: di conseguenza, vorrei divertirmi ad immaginare con Voi cosa sarebbe successo se Seth Rollins fosse venuto 15-20 anni prima ed il suo nome fosse stato Sean Waltman.

Stiamo parlando di un wrestler di 181 cm d’altezza, 83 kg di peso e che ha debuttato sui ring nel 1989 a soli 17 anni.  Se pensiamo alle statistiche dell’attuale WWE Champion, non siamo molto distanti dai numeri visti sopra: 185 cm d’altezza, 96 kg di peso, debutto nel 2005 a 19 anni e (curiosità quantomeno singolare, primo nome sul ring Gixx – non molto diverso da quel Syxx che è stato l’ultimo nome di battaglia di Waltman).

L’aspetto stesso dei due ragazzi non è molto dissimile, vi invito a guardare questi due link per rendervene conto voi stessi:
http://www.obsessedwithwrestling.com/pictures/x/xpac/07.jpg
http://dailywrestlingnews.com/several-photos-seth-rollins-new-ring-gear/

Entrambi sono partiti vincendo svariati titoli LightHeavyweight, facendo coppia con altri (Waltman con Jerry Lynn, Seth Rollins ovviamente nello Shield): lentamente sono poi passati a misurarsi coi “più grossi”, tanto da vincere anche titoli maggiori. Nel caso di Waltman, però, la sua corsa si è fermata al WCW United States Championship, WWE European Championship e svariati titoli di coppia. Che cosa è andato storto quindi, e perché Syxx non è stato quello che è ora Seth Rollins ?

Indubbiamente, anche se per un tifoso di wrestling non è mai bello ammetterlo, Seth ha beneficiato di un chiaro vuoto generazionale e di star power: dietro John Cena, Randy Orton (che però, secondo news recenti riportate dal nostro sito pare prossimo al ritiro), Sheamus (anche lui in ogni caso a corrente alternata), Ryback (fermato però dagli infortuni e da scelte di booking discutibili) il panorama non offre chissà che scelta. Quando Waltman tornò in WWE dopo il periodo in WCW davanti a lui c’erano Undertaker – Kane – Mankind – The Rock – Steve Austin – Shawn Micheals e (pochi anni più tardi durante il secondo stint come membro dell’NWO in WWE) stavano anche nascendo i vari Brock Lesnar – Edge e compagnia.

Con questo non voglio sostenere che Seth Rollins sia un campione figlio del vuoto di superstar, ma indubbiamente ha tratto beneficio dal momento in cui il suo boom ha avuto l’apice: i limiti caratteriali sono inoltre un altro grave problema di Waltman. La sua vita privata travagliata, le ben note dipendenze da sostanze ed antidolorifici non lo hanno certo reso qualcuno su cui puntare ciecamente. Sicuramente anche l’aver visto su Internet il fringuello di Seth Rollins in un discutibile selfie non è indubbiamente stato uno dei momenti più fulgidi della sua carriera, ma chiaramente Waltman è sempre andato ben oltre.

Basti pensare alla famigerata pellicola “One Night in Chyna” in cui l’allora Syxx si accoppia in “tutti i luoghi e in tutti i mari” con la sua compagna di allora e divenuta un best seller dell’industria porno (ah, in ogni modo complimenti a Sean che nell’occasione mostrò di avere i numeri per sfondare anche in quel campo – ahahahah).

Finiamo questo parallelo tra chi sarebbe potuto essere, e chi invece è con un’ultima osservazione: Waltman, di cui si citano di continuo i trascorsi nella Kliq, è stato indubbiamente favorito dall’appartenenza a questo gruppo d’amici. Ma, on-screen, la Kliq non ha dato in sostanza nulla all’ex 1-2-3 Kid poiché ufficialmente non è mai stato parte di essa se non nella DX a partire dal suo ritorno nel 1998. E’ quindi dovuto crescere, come wrestler e personaggio, senza quell’Authority che invece ha fatto tanto bene al buon Rollins.

Insomma, che dire: vedendo ora dove si trova Seth, considerando che Waltman non è per nulla così diverso dall’attuale WWE Champion, credo proprio di poter dire che forse avremo potuto avere un personaggio come l’ex Shield già quindici anni prima

Alla prossima!