Amici di Allwrestling.it a volte ritornano! Avevo promesso di non scrivere più alcun articolo riguardante l’attualità ma siamo ad agosto e giustamente c’è chi si gode le meritate ferie; dall’altro lato della medaglia c’è chi invece, un po’ meno giustamente, abbandona la nave alla prima difficoltà, novello comandante Schettino; ma tant’è, sicuramente voi lettori manco vi accorgerete della differenza a meno che non siete dei maniaci visitatori giornalieri della pagina Staff del sito.

Ma bando alle ciance perché domani è tempo dell’evento più caldo dell’estate (non che ci voglia molto a creare qualcosa di “più caldo” in questa pazza estate 2014 che mai è completamente nata), domani è tempo di Summerslam!

La card si presenta abbastanza solida con storyline portate avanti in maniera dignitosa nel corso delle settimane, anche se per esempio, mi aspettavo molto di più dal feud tra Chris Jericho e bray Wyatt soprattutto nelle interazioni tra i due. Oppure Paige e AJ Lee che proprio non riescono a destarmi interesse messe una di fronte all’altra.

Per il resto il ppv presenta molti spunti di interesse e paradossalmente è nel main event, in quel main event tra John Cena e Brock Lesnar con un feud praticamente assente, che mi aspetto le risposte e le emozioni maggiori.

Si perché John Cena si trova di fronte non un avversario qualunque ma L’Avversario! La spietata macchina da guerra, colui che ha interrotto la Streak di Undertaker a Wrestlemania raggiungendo uno status pazzesco nell’ambito delle gerarchie della federazione; ladies and gentleman: Brrrroooock Lesssssnarrrrr!!!!!!!

Un wrestler unico Lesnar, come non si è visto da almeno 30 anni, cioè da quando seguo wrestling in tv. Un lottatore così che ti lascia proprio il senso di cattiveria, potenza, superiorità fisica su ogni tipo di avversario non lo ho mai visto; chi è che ha detto Batista? Rimandato a settembre, anzi no, bocciato!

Ritorniamo a noi; dicevamo? Ah si, Lesnar! Il fu “Next Big Thing” è l’attrazione speciale della WWE proprio in virtù dello status acquisito oltre che nel suo primo stint nella compagnia e con la rottura della Streak di Undertaker, anche grazie a quell’alone leggendario venutosi a creare negli anni del suo abbandono del ring.

Come sconfiggere quindi una bestia assetata di sangue? Di certo il classico John Cena tutto sorrisi e bontà d’animo non potrà mai riuscirci; serve un atteggiamento più duro, più concentrato sulla sfida; serve diventare come il proprio avversario, serve trasformarsi in bestia.

E infatti lo stesso Cena se ne accorge e, soprattutto nell’ultimo Raw, cambia modo di porsi; diventa più incazzato e pronto a quella che si preannuncia una vera guerra senza esclusione di colpi nel ring. Un campione più vero che mantiene sempre i propri valori di coraggio, lealtà e rispetto, ma lo fa mostrandosi più wrestler-essere umano piuttosto che wrestler-fumetto.

Ed è questo che serve al personaggio John Cena; non servono drastici turn heel che anzi sortirebbero lo stesso “effetto contrario” che ha oggi il volto della compagnia. Basta solo renderlo più umano e, si sa, l’essere umano talvolta può trasformarsi nella peggiore delle bestie.

L’augurio è che questo piccolo cambiamento di rotta non sia solo una cosa passeggera ma che vada invece a caratterizzare il personaggio di John Cena da ora in avanti. Ne gioverebbero tutti.

Per questa settimana è tutto, l’appuntamento è tra 7 giorni sempre qui sulle pagine di Allwrestling.it. BUON SUMMERSLAM A TUTTI!!!!!