Amici e nemici di We The Wrestling, ben ritrovati per l’ormai classico appuntamento domenicale con il WWE WEEK. Settimana dominata da un episodio di Raw discutubile per alcune scelte alquanto bizzare, ma anche emozionante, con ben due cambi di titolo tra Raw e SmackDown. Bando alle ciance, cominciamo. Buona Domenica e BUON WWE WEEK!

La guerra contro Roman Reigns prosegue, questa volta i McMahon hanno deciso di scagliare conto il WWE World Heavyweight Champions l’intero roster…ecco, questo era quello che ci aspettavamo ma così non è stato. Doveva essere un One vs. All match, one vs. che? La WWE ha pubblicizzato per tutta la serata questo match(?) non facendo mai accenno a quali sarebbero state le regole del match. Cosa avrebbe dovuto fare Reigns per vincere il match? BOH… ah si ci sono forse avrebbe dovuto schienare uno per uno il New Day, la League of Jobb..eh scusate Nation, Kevin Owens, Gli Ascension, Stardust e la Wyatt Family. L’obbiettivo era quello di riempire di botte Roman Reigns, ma c’erano mille modi per farlo senza tirar fuori questa pessima idea. Per fortuna a salvare la situazione ci ha pensato il buon Brock Lesnar, distruggendo in pochi secondi tutti gli avversari di Roman Reigns, risultando, alla fine dei giochi, addirittura più forte e importante dello stesso campione. Le intenzioni di Vince & Co. per WrestleMania non sono ancora ben chiare,dopo quello che è successo a Raw, potremmo ritrovarci in quel di Dallas con Brock Lesnar vs. Roman Reigns II, ma sono convinto che il ritorno di Triple H sconvolgerà i piani di Paul Heyman e del suo cliente.

Sicuramente la vittoria di Kalisto su Alberto Del Rio, con conseguente cambio di titolo, ha scioccato un pò tutti, anche se purtroppo non abbiamo avuto nemmeno il tempo di pensare ai possibili nuovi scenari che si sarebbero venuti a creare con un Kalisto campione degli Stati Uniti. Dopo sole 24 ore, a SmackDown, nel rematch titolato, Alberto Del Rio, con la complicità di King Barrett, ha riconquistato il titolo. Il fallimento di Kalisto nel rematch può starci, se le intenzioni sono quelle di proseguire il feud che porterà nuovamente il titolo tra le mani del messicano mascherato, anche perchè quella di Alberto del Rio è stata una vittoria sporca. Kalisto merita un push, ha fatto vedere grandi cose e ha dimostrato di non essere la brutta copia di Rey Mysterio, anzi le sue abilità in-ring sembrano addirittura superiori a quelle di Mysterio.

Il feud anzi, LA GUERRA, tra Dean Ambrose e Kevin Owens entra nella fase più scoppiettante, i due alla Royal Rumble si sfideranno in un Last Man Standing Match. Kevin Owens, dopo aver perso il Titolo Intercontinentale, è ritornato a coprire il ruolo di spaccaculi, personaggio semplice ma sempre apprezzato, un pò come Brock Lesnar. Non vedo l’ora di assitere a questo folle incontro!

Dopo le storielle con i vari team, le Divas sembrano aver trovato una dimensione. Intanto il ricambio generazionale tanto atteso è avvenuto, la Divas Division è totalmente nelle mani delle ex NXT, con la vecchia guardia utile solo a far da contorno. Finalmente Charlotte sembra aver trovato una dimensione, la Flair anonima del primo periodo nel main roster è solo un vecchio ricordo. Lo stesso discorso vale per Becky Lynch, sembrava, come molti talenti di NXT che compiono il grande passo, destinata a rimanere nell’anonimato, invece la WWE sta facendo un lavoro accettabile con la talentuosissimma lottatrice irlandese.

Anche per questa settimana e tutto, appuntamento a Domenica prossima con l’ultimissima fermata prima della Royal Rumble, saremo sempre qui con l’ormai classico speciale pre-PPV, non mancate!